Basket

Varese fa piccola Avellino

Prosegue l'ascesa della squadra di Caja. Pesaro e Capo d'Orlando perdono ancora.

Varese fa piccola Avellino
Ricevi gratis le news
0
Continua la striscia di scalpi importanti per Varese, che contro Avellino viene guidata da un super Okoye da 26 punti. Agli irpini non bastano i 22 di Rich. La squadra di Caja inizia molto bene, rifilando la doppia cifra di vantaggio agli ospiti campani nel primo quarto, trascinati da un super Okoye, autore di 12 punti già nel primo quarto (26-14). L’Openjobmetis si limita a gestire il vantaggio andando al riposo lungo sul +11, con gli irpini guidati dai 13 di Rich (18-19). Avellino rientra in partita nel terzo quarto, portandosi anche fino al -3 a metà frazione, ma Varese reagisce e riesce ad andare all’ultimo riposo sul +8. La Sidigas si porta però avanti nell’ultimo quarto grazie agli sforzi di Wells, autore di 14 punti in 16 minuti, e la partita si accende. Varese si riporta avanti con la tripla di Larson, ed allunga il solco con Okoye, con una tripla clamorosa prima e con l’assist per Delas dopo, per il +6. Varese gestisce nel finale eventuali tentativi di rimonta di Avellino, ed ottiene la vittoria finale per 82-75.

Lo scontro salvezza va a Brindisi, Pesaro è sconfitta nonostante i 17 di Omogbo: per l’Happy Casa 22 di Moore, con 4/8 da 3 punti.  Nel primo quarto sono i pugliesi a tenere l’inerzia, rimanendo in vantaggio per buona parte del quarto e chiudendolo sul punteggio di 23-15, grazie ai 7 di Moore. Ancora più facile il secondo quarto per l’Happy Casa, che si porta anche a +20, e va all’intervallo lungo sopra di +16 (29-19). Prova a rientrare in partita la VL, riuscendo stavolta a difendere meglio, obbligando i padroni di casa a dover subire un parziale di 20-11, culminato con la tripla di Clarke che porta i pugliesi a chiamare il timeout, con Pesaro che si porta a -7.  L’ultimo riposo vede i padroni di casa in vantaggio di nove punti, con 20 di Moore. Il distacco non subisce scossoni nell’ultimo quarto, con Brindisi che vince anche l’ultima frazione per 22-20 e si assicura la vittoria finale per 91-80.

Sassari prova a dimenticare l’eliminazione in Europe Cup, e con una prova convincente offensivamente infligge a Capo D’Orlando l’undicesima sconfitta di fila in campionato. Per i Giganti 20 punti di Polonara, 18 a testa per Pierre e Jones. I siciliani, cui non bastano i 23 di Faust e la buona prestazione offensiva, pagano le alte percentuali degli ospiti.
 Inizio sprint della Betaland, grazie a due triple consecutive di Kulboka, ma Sassari evita la fuga dei padroni di casa grazie ad un gioco da 3 di Pierre ed una schiacciata di Jones, portandosi in vantaggio grazie alla rubata+schiacciata di Polonara, e la seconda persa consecutiva di Capo, concretizzata da Stipcevic, porta alla prima sospensione della partita per l’Orlandina, chiamata da Di Carlo sul 13-9 per i Sardi. Dopo la sospensione una tripla a testa per Faust e Stipcevic, con l’atmosfera al PalaSikeliArkivi che si scalda. Capo è ha la mano calda, con due triple consecutive da parte di Stojanovic e Maynor che regalano la parità a 4.24 dalla prima pausa. Capo è pimpante in attacco, a parte qualche persa, ma decisamente distratta in difesa, dove concede ben 32 punti alla Dinamo nella prima frazione, con Sassari che va al riposo sul +8 (24-32). Bostic sfrutta la differenza di velocità con Campani e porta la Dinamo al massimo vantaggio, +11, che diventano 14 con la tripla di Hatcher, che causa il secondo Timeout per Di Carlo.

Il timeout lo chiamerà due minuti dopo Pasquini, con Capo che si riporta a -9 grazie alla combinazione tra Stojanovic e Knox. I giganti però si riportano sul +18, grazie alle polveri bagnate dei Paladini ed alla tripla di Polonara. Le due squadre vanno all’intervallo lungo sul 42-56 per gli ospiti, guidati da 16 di Jones, a cui risponde Stojanovic con 9 punti. Problemi tecnici al tabellone dell’ex PalaFantozzi in apertura di terzo quarto, la partita riprende dopo almeno 20 minuti, con il cronometro dei 24 secondi fuori uso. In campo, l’inerzia non cambia, con Sassari ancora saldamente in vantaggio: il distacco che fa l’elastico tra gli 8 ed i 18 punti, con la schiacciata di Bostic che firma il +20, massimo vantaggio, a 4 dall’ultimo break. Diventa un +23 un minuto dopo con la tripla di Polonara.

Il terzo quarto si conclude sul 62-77 per il Banco di Sardegna. Capo non riesce a trovare la via della rimonta, complice un Polonara capace di segnare anche di tabella ed una terna non benevola nei confronti dei siciliani. La Betaland ci prova, ma ad ogni suo sforzo offensivo corrisponde un’amnesia difensiva che Sassari fa pagare carissimo, con triple che piovono a catinelle dall’angolo (4 di fila per i Sardi). Pierre la chiude emotivamente, con la schiacciata su Knox con tanto di fallo subito (e necessità di trattamenti medici per l’Ex Virtus). La Betaland riesce ad aggiudicarsi soltanto il quarto parziale, ma il risultato finale recita 89-103: Sassari mantiene la scia di Bologna in ottica playoff, per Capo continua la crisi con l’ultimo posto condiviso ancora con Pesaro.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com
 

Varese fa piccola Avellino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Parsons Dance: 16 e 17 febbraio 2019

spettacoli

Parsons Dance, la magia della danza atletica sbarca al Regio

Wanda Nara

Wanda Nara

"STRISCIA"

Tapiro d'oro a Wanda Nara: "Icardi? Rinnova..."

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

gossip

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Indie, l’altra faccia del digital entertainment. Ecco 10 delle produzioni indipendenti più interessanti degli ultimi mesi - Foto

VIDEOGAME

Indie, l’altra faccia del digital entertainment: 10 produzioni interessanti Foto

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Corcagnano, auto ribaltata in centro paese

incidente

Corcagnano, auto ribaltata in centro paese

Prevenzione

Via Trento, bar chiuso per ordine del questore

BERCETO

Montagna 2000, i lavoratori contro Lucchi: "A rischio 42 posti in un territorio difficile"

1commento

WEEKEND

Un sabato d'inverno tra sci, teatro e... festa del gelato: l'agenda

FIDENZA

Muore all'improvviso l'appuntato Biagio Vetrugno

QUATTRO CASTELLA

Bianello: il fantasma «parmigiano» entra nel percorso turistico

LANGHIRANO

Banda del buco svaligia la tabaccheria

POLIZIA STRADALE

Nel 2018 aumentati gli incidenti e le vittime

TRAVERSETOLO

Addio a Valter Petrolini, pilastro del volontariato e della Barilla

Collecchio

Raid di un ladro in un parcheggio: condannato a 2 anni

LUTTO

Addio a Bruno Paletti, maestro antiquario

POLITICA

Fondo Imu-Tasi: niente taglio da quasi 2 milioni per Parma

L'annuncio del sindaco Federico Pizzarotti 

furti

Polisportiva Gioco: ritrovato il pulmino con le handbike rubato nella notte  Foto Video

"Visitati" anche i locali della Boxe Parma

4commenti

12 TG PARMA

Arrestato il pusher che vendeva hashish davanti all'Itis. Grazie a genitori e prof Video

2commenti

COMUNE

Torna la domenica ecologica: niente veicoli inquinanti entro l'anello delle tangenziali

CARABINIERI

Il cittadino eroe che ha aiutato i militari a bloccare il pusher violento

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Fuga dal voto (17 milioni) contro la rissa dei politici

di Vittorio Testa

2commenti

IL DISCO

Led Zeppelin I, quando la leggenda ebbe inizio Video

di Michele Ceparano

ITALIA/MONDO

SICUREZZA

Trenta nomi di terroristi sulla scrivania di Salvini: 14 sono in Francia

AOSTA

Corda si rompe: due inglesi bloccati su una cascata di ghiaccio. Recuperati Foto

SPORT

PARMA CALCIO

Jiang Lizhang annuncia il "suo" aumento di capitale

1commento

12 TG PARMA

Mercato: il Parma sempre su El Kaddouri, in attacco sfida Stepinski-Diabatè Video

1commento

SOCIETA'

USA

Class action contro Oracle: paga meno le donne

musica

Onda Queen, anche Bohemian Rapsody in napoletano spopola

MOTORI

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

PROMOZIONE

Suv, l'offensiva "doppio zero" di Hyundai