12°

19°

EDITORIALE

Governo a tempo ma non fotocopia

governo gentiloni
Ricevi gratis le news
0

Ci siamo divertiti tutti a notare come Maria Elena Boschi si sia dimessa da ministro alle Riforme per sbucare come sottosegretario alla presidenza del Consiglio o come Angelino Alfano si sia trasferito dal Viminale alla Farnesina. A furia di «promoveatur ut amoveatur» (il «latinorum» che si usa quando una persona è promossa nella speranza, spesso vana, che smetta di fare danni), la prossima volta diventerà presidente del Consiglio. Ma adesso la ricreazione è finita e vale la pena di fare qualche ragionamento a mente fredda sul governo Gentiloni che si è appena insediato.
E' davvero un «governo fotocopia» come viene da pensare vedendone la composizione quasi immutata? Solo due volti davvero nuovi - sempre che si possa definire «nuova» Anna Finocchiaro - e qualche giravolta tra ministri che diventano sottosegretari e sottosegretari che diventano ministri non promettono una grande discontinuità. Così come il fatto che il potere del cosiddetto «giglio magico», le persone più vicine a Matteo Renzi come la Boschi e Lotti, non pare affatto scalfito. La carriera politica di Paolo Gentiloni, poi, come quella di Renzi anche se con un percorso decisamente diverso, non nasce all'interno del corpaccione del vecchio Pci. Insomma, per usare le parole di Pier Luigi Bersani, anche Gentiloni come Renzi non è entrato da piccolo nella «ditta». E quindi genererà la stessa diffidenza negli ex comunisti. Qui ci fermiamo con gli elementi di continuità. Ora analizziamo le differenze che ci sono. E che probabilmente conteranno molto.
Gentiloni, come tratto caratteriale è l'anti-Renzi: Paolo è calmo, pacato, riflessivo e con grandi capacità di mediazione, mentre Matteo è dinamico, spesso un po' sopra le righe, impulsivo e con un'innata propensione a tagliare i nodi intricati con un colpo di spada. Come si vede due stili personali quasi antitetici che si tradurranno in diversi stili di governo. Si governerà in prosa e non in poesia. E' probabile che ci saranno meno «slide», meno incursioni sui social network, si spera, meno comunicazione e più sostanza.
Con la sconfitta del progetto di riforma costituzionale, poi, è venuta meno l'enfasi sulla «Riforma» che era stato un po' il marchio di fabbrica del governo Renzi. E' sparito anche il ministero, per dire. Gentiloni ieri ha poi assicurato che, per quel che riguarda la riforma della legge elettorale, si affiderà al Parlamento e alla capacità dei partiti di trovare un punto di caduta tra le esigenze diverse e spesso contrapposte. Insomma, si passa dalla retorica della grande riforma pensata a Palazzo Chigi e quasi imposta al Parlamento al pragmatismo della maieutica parlamentare. Ancora una volta la poesia si trasforma in prosa.
Con il venir meno dello sforzo per le riforme istituzionali anche la maggioranza è diventata più ristretta: non serve più l'appoggio al Senato dei verdiniani visto che le defezioni dei senatori della minoranza Pd dovrebbero essere meno dirompenti. Anche perché l'asse del governo - con la la creazione di un ministero per il Mezzogiorno e con l'ingresso della Fedeli all'Istruzione - si è spostato a sinistra. Probabilmente non basterà e alla fine la crisi arriverà proprio dai senatori della minoranza Dem. Ma anche questo è calcolato. Perché se è vero che, come ha detto Gentiloni, il governo resta in carica finché riceve la fiducia, è anche vero che un governo debole come questo spesso non dura più di qualche mese. Il tempo giusto, per dirla in prosa e non in poesia, per trovare un compromesso sulla legge elettorale e poi tornare alle urne. Con qualche problema risolto. Si spera.

pferrandi@gazzettadiparma.net

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 negli scatti di Fabrizio Effedueotto

fotografia

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 Foto

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

HI-TECH

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

Furto

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

3commenti

CASO CONQUIBUS

Aversa è ai domiciliari, ma alcuni colleghi vorrebbero una sua consulenza

1commento

Coldiretti

Morto Ettore Picchi, il «paladino» degli agricoltori

governo

Approvata la manovra 2019. Esteso lo stato d'emergenza per i danni da maltempo 2017 a Parma

INTERVISTA

"Sui social parliamo di libri". E l'insegnante di Borgotaro diventa... un cruciverba Video

Intervista a Massimo Beccarelli, insegnante sempre più impegnato con gli hashtag culturali.

ieri sera

Incidente in tangenziale a Collecchio: un ferito al Maggiore

Lutto a Ozzano

Muore il giorno dopo il compleanno

SISSA

Tentano la truffa dell'incidente, lei non ci casca

FONTANELLATO

Addio ad Afan de Rivera Costaguti

Si ribalta con l'auto: ferita gravemente una 29enne

CALCIO E TIFO

D'Aversa ha un suo Parma club

colpo

Furto in un bar di Sanguinaro, il ladro striscia (Guarda il video) ma l'allarme suona lo stesso

3commenti

ECONOMIA

Piano 2020: il Gruppo Custom cresce e investe a Parma Videointervista

economia

Accordo Barilla-Crèdit Agricole, per il credito ad aziende della filiera

FIDENZA

Maxi furto all'ospedale di Vaio: rubati macchinari per 300mila euro Video

4commenti

incidente probatorio

Caso Pesci, la giovane che ha denunciato gli abusi sarà interrogata lunedì Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'esempio di Ilaria Cucchi Donna ostinata sorella di tutti

di Filiberto Molossi

5commenti

OCCUPAZIONE

45 nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

Lutto nella moda

E' morto Mario Bandiera, fondò la griffe Les Copains. Aveva 87 anni

NEW YORK

Addio a Paul Allen, genio computer, co-fondatore di Microsoft

SPORT

TIFOSI

Inaugurato il Parma Club "Roberto D'Aversa" in via Mantova

mondiali pallavolo

Decima vittoria consecutiva per le azzurre: battuto il Giappone, Italia in semifinale

SOCIETA'

archeologia

Bonisoli: "Scoperta straordinaria a Pompei"

MUSICA

I Foo Fighters fanno salire il piccolo fan sul palco. Lui suona i Metallica e stupisce tutti

MOTORI

MOTO

Comparativa maxi enduro 21″ – Honda Africa Twin

GLAMOUR

Lapo Elkann firma Renault Captur Tokyo Edition