21°

Bore

Iniziati i lavori sulla frana di Musino ma rimane la grande paura

Lo smottamento vicino alla frazione di Luneto è profondo più di dieci metri. I fratelli Zermani: "Temiamo sempre che la nostra casa possa crollare nel dirupo"

Iniziati i lavori sulla frana di Musino ma rimane la grande paura

Frana a Bore

Ricevi gratis le news
0

Dopo quasi un anno e mezzo di attesa, le preghiere dei fratelli Bruno e Giuseppe Zermani sembrano essere state finalmente ascoltate.
Da alcuni giorni, hanno infatti preso ufficialmente il via i lavori sulla frana di località Musino, situata tra la frazione di Luneto ed il capoluogo di Bore. L’autentico «abisso», apertosi al chilometro 42, sulla strada provinciale 359, e profondo più di 10 metri, allarma non poco i due fratelli boresi che, abitando proprio dinnanzi alla frana, si trovano a fare i conti, ogni giorno dal marzo 2013, con il timore che, da un momento all’altro, nel precipizio possa finire anche la loro casa.
«La frana- aveva raccontato Giuseppe, nel marzo scorso, al nostro giornale- ha coinvolto oltre metà della strada davanti alla nostra abitazione e l’ha fatta letteralmente crollare. Abbiamo paura che prima o poi possa accadere qualcosa di brutto anche alla nostra casa, che per ora non ha comunque avuto nessun problema legato a crepe o movimenti. È successo tutto in pochi istanti- aveva aggiunto - ed ora io e mio fratello siamo preoccupati per quello che potrebbe succedere anche a noi».
Dopo l’accorata richiesta d’aiuto al Comune nella primavera dello stesso anno, il primo cittadino Fausto Ralli aveva immediatamente chiamato in causa la Provincia, affinché intervenisse il prima possibile.
Nonostante la delibera del progetto di intervento- approvata nel gennaio 2014-, con relativo finanziamento di 90 mila euro, ed i numerosi sopralluoghi da parte dell’ente, i due residenti hanno però dovuto attendere fino a venerdì scorso per vedere la prima ruspa entrare in azione.
«E’ stato un enorme sollievo vedere che finalmente i lavori sono iniziati- hanno commentato i due cittadini - Rimane però la paura: il geometra della Provincia ci ha detto che faranno dei lavori di drenaggio; noi ci auguriamo che siano sufficienti. Speriamo insomma- hanno continuato- che facciano i lavori come devono essere fatti; purtroppo il continuo sentir dire che non ci sono soldi ci spinge a farci delle domande ed a non essere ancora troppo soddisfatti. Aspettiamo comunque il risultato finale dell’intervento e speriamo di aver scongiurato il rischio di dover essere costretti ad affrontare un altro duro inverno, tra piogge e nevicate intense, con il grande pericolo di vedere la nostra casa crollare nel dirupo».
Nelle settimane precedenti l’avvio del cantiere, anche l’amministrazione comunale borese aveva espresso forti preoccupazioni per la situazione di Musino: «Non faccio commenti sulla gestione di questo intervento» aveva detto il primo cittadino, salvo poi aggiungere allusivamente: «La variante di Varano sicuramente è stata curata nei dettagli e su quella strada si passava già più che comodamente anche prima. A Musino, invece, se non si passa nel cortile della famiglia Zermani non si riesce più a percorrere quella strada. Credo che l’ordine di priorità della Provincia vada rivisto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elvis

PARMA

"Bravo cantante di ballate, ricordiamolo". Ma era Elvis... Fra storia e musica: video

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

pgn

Spring party al Colle San Giuseppe. Chi c'era: le foto

La casa degli Animals

IL DISCO

La casa degli Animals Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È iniziata la crisi di social e influencer?

EDITORIALE

È iniziata la crisi di social e influencer?

di Patrizia Ginepri

4commenti

Lealtrenotizie

Testimonianza

«Mio padre sparito nel nulla, mia madre malata. E nessun aiuto»

OSPEDALE

Un nuovo Centro oncologico per il Maggiore

WEEKEND

Tra spalla cruda, vinili e.. la caccia ai tesori di Parma: l'agenda di oggi

DOCUFILM

Finalmente il «mat» Sicuri arriva sul grande schermo

Assemblea

Avis, donatori ancora in calo ma crescono gli iscritti

PARCO DEI POETI

La Festa della bicicletta debutta e fa il pieno

SU SKY

Grignaffini giudice speciale di Masterchef

VOLARE

Fabio Ferrari, il «maestro» del parapendio

LUTTO

Addio a Josè Rossi, il suo spirito manca già nel Montanara

i like parma

Giornate di primavera: tutti a caccia di tesori nella città-museo Foto

PARMA

Incendio in una palazzina a Porporano  Video

CINEMA

"Ricordi?": Luca Marinelli, Linda Caridi e il regista Valerio Mieli si "confessano" al pubblico Video

Intervista di Filiberto Molossi nella redazione della Gazzetta di Parma

PARMA

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico entro l'anello della tangenziale Mappa

Limitazioni domenica 24 marzo, dalle 8.30 alle 18.30

Il ricordo

Riccardo Bertoli: il dolore dei commercianti e degli amici

varsi

Incidente nel bosco: grave un motociclista 75enne Il video del Soccorso alpino

Teatro Regio

Ecco chi c'era alla prima del "Barbiere di Siviglia" Fotogallery

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

CORSIVO

"Cara mamma, non è giusto"

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Parma 2020: l'Ateneo e il futuro della città

di Nicola Occhiocupo

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Incidente a Rimini: bimbo di tre mesi muore in ospedale

NORVEGIA

Nave da crociera in avaria: 1.300 persone da evacuare nel mare in tempesta

SPORT

Nazionale

Qualificazioni europee: l'Italia batte la Finlandia (2-0) con i gol di Barella e Kean

scherma paralimpica

Bebe Vio centra la vittoria numero 21 in Coppa del Mondo

SOCIETA'

VELLUTO ROSSO

Il "Barbiere", un Amleto "take away" e proposte "impertinenti" Video

bassa reggiana

Accusa un pirata della strada ma era caduta da sola: casalinga denunciata

MOTORI

ANTEPRIMA

La Porsche Cayenne diventa Coupé Foto

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)