19°

29°

Buone Notizie

«Io, chirurgo in Afghanistan tra i talebani»

«Io, chirurgo in Afghanistan tra i talebani»
Ricevi gratis le news
0

di Marco Severo
Aveva studiato la cosa nei dettagli, Sandro Contini. Nel momento di preparare lo zaino, esempio, aveva messo gli scarponi ben in vista: «Non preoccuparti, cara - aveva poi detto alla moglie Marta - stavolta resto sulle montagne del nord, lontano dai deserti meridionali controllati dai talebani». Falso, naturalmente.
Come già l’anno scorso, anche stavolta il medico parmigiano di Emergency - 62 anni, chirurgo della nostra Università - ha tenuto la bocca cucita. Nel 2008 decise solo al rientro di rivelare d’essere stato a Lashkargah, Afghanistan del sud, nella provincia di Helmand. Una delle più pericolose. Tra quelle con la più alta densità di talebani.
Idem quest’anno, col trucco degli scarponi in aggiunta: «In famiglia ho evitato di farla troppo lunga, mi sembrava giusto non fare preoccupare nessuno» - sintetizza lui, sguardo generoso e modi spicci.  E' la quarta volta che Contini vola in Afghanistan per lavorare come chirurgo negli ospedali di Emergency, l’Ong fondata da Gino Strada per le vittime civili dei conflitti.
Tre mesi è rimasto tra i fondamentalisti col turbante, a Lashkargah, da gennaio a fine marzo. Giorno e notte il medico ha trattato feriti da arma da fuoco, da mine, da taglio, da crollo di abitazioni in uno dei tre ospedali afghani di Emergency: lo stesso in cui nel 2007 venne accolto, dopo la liberazione, il giornalista di «Repubblica», Daniele Mastrogiacomo.
«Ogni giorno arrivavano da noi in media una decina di pazienti - riferisce Contini - tutti feriti in combattimento». Sette, oltre al parmigiano, erano gli italiani presenti nel centro: «Emergency è l’unica Ong occidentale nella provincia di Helmand che, in qualche modo, viene tollerata dai talebani.
Le minacce, tuttavia, possono essere numerose». Ogni mattina il medico, insieme a colleghi e infermieri, si spostava in jeep tra casa e ospedale, percorrendo un tratto di strada assai pericoloso per la presenza di edifici governativi considerati target a rischio: «Gli echi degli spari e dei bombardamenti non erano troppo distanti da noi, e un giorno una bomba è esplosa a dieci metri dalla nostra abitazione». Segno che in Afghanistan la guerra continua: «Purtroppo sì - conferma Contini - anche se non viene particolarmente enfatizzata dai media».
Più che il racconto della sua missione, allora, al medico parmigiano preme fare un quadro della situazione - «drammatica» -  in cui versa il Paese: «Purtroppo fa male tornare ogni volta e constatare l’assenza quasi assoluta di miglioramenti nelle condizioni di vita, caratterizzate da una povertà e da una carenza di cure estreme. Esiste una sproporzione infinita tra l’immagine che dell’Afghanistan abbiamo in occidente e la situazione reale sul piano civile, sociale, sanitario».
Manca tutto nel Paese «degli aquiloni», nonostante siano trascorsi quasi otto anni dall’inizio di Enduring Freedom, l’operazione militare lanciata da Bush dopo l’11 settembre, «l’Afghanistan è ancora oggi in piena guerra - dice Contini - e la liberazione delle donne dal burqa, tanto sbandierata, è vera solo in parte poiché si tratta di un’usanza ancora molto radicata tra la gente del posto. Il governo Karzai, inoltre, non è padrone del territorio mentre i talebani rappresentano una minaccia reale in molte provincie».
Anche senza insistere sui tasti, sensibilissimi, delle considerazioni politiche, il tono della conversazione non cambia: «A fronte di qualche progresso registrato negli ospedali a Kabul - racconta il medico - la sanità nel resto del Paese è inesistente, nonostante alcuni “report” ottimistici. Gran parte dei territori montuosi, ad esempio, per buona parte dell’anno restano isolati dalla neve». A ciò si aggiunge l’intransigenza dei talebani, «che non tollerano alcuna collaborazione con gli occidentali, rendendo così impossibile anche l’avvio di piani di prevenzione come quello contro la tubercolosi. Forse - conclude Contini - il tentativo di dialogo con i fondamentalisti, preannunciato dal presidente Obama, potrebbe portare novità positive, anche se si tratta di una strada tutta in salita».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse