16°

28°

Buone Notizie

La riscossa delle ragazze alla pari

La riscossa delle ragazze alla pari
Ricevi gratis le news
0

 Roberta Marcuccilli

«Cerco ragazza madrelingua da ospitare per aiutare mia figlia, di 13 anni, ad apprendere l’inglese». O ancora: «Voglio fare la ragazza alla pari per imparare il francese. Cerco famiglia disposta ad offrirmi vitto e alloggio, ricambio con lavori domestici e da babysitter».
Aiuti in casa per una stanza
Sono solo due degli annunci pubblicati da alcune parmigiane su siti che si occupano di lavoro «au pair». Con l’espressione «alla pari», au pair nel linguaggio internazionale, s'intende la permanenza, al massimo di un anno, di una ragazza straniera in una famiglia ospitante. La giovane in cambio di aiuti in casa riceve una stanza, cibo e un piccolo compenso variabile da nazione a nazione. Si tratta di uno dei modi più antichi scelti da tante studentesse, e pochi studenti, per trascorrere un periodo all’estero. E a Parma? Il lavoro alla pari è un ricordo lontano o c'è ancora qualche giovane volenterosa che per imparare una lingua è disposta a rimboccarsi le maniche?
Agenzie ad hoc
«È un fenomeno che nella nostra città sta lentamente riapparendo - dicono all’Informagiovani del Comune -. In Italia ci sono diverse agenzie specializzate nella gestione di programmi di lavoro alla pari. I nostri utenti, però, spesso sono interessati ad altri tipi di esperienze all’estero. Noi consigliamo comunque di visitare alcuni siti riservati a questo tipo di lavoro». I principali sono www.iapa.org e www.uapa.net. Iapa (International au pair association) e Uapa (Universal au pair association) sono le maggiori associazioni di agenzie che si occupano di lavoro alla pari. «A Parma non ce ne sono», puntualizzano all’Informagiovani. Ci pensa il web. Online ci sono molti siti su cui è possibile pubblicare avvisi di offerta e domanda. Tanto per citarne altri: www.annunci.it , www.studenti.it, www.bakeca.it. E non mancano parmigiane, che cercano su internet la loro occasione. E famiglie parmigiane che come baby sitter cercano ragazze alla pari al posto delle «badanti».
Diritti e doveri
Ricordiamo che le ragazze «au pair» costituiscono una categoria specifica che non è né quella di studentesse, né quella di lavoratrici. Non sono trattate da dipendenti retribuite, come badanti o colf, e sono abbastanza libere di muoversi grazie all’orario di lavoro ridotto: cinque ore giornaliere per un totale di trenta ore settimanali.
 Le giovani che decidono di provare quest’esperienza vengono inserite nel contesto socio-culturale della famiglia che le ospita. Per due o tre volte la settimana possono anche frequentare un corso di lingua, entrando così in contatto con un altro ambiente nuovo.
 Come in passato, ancora oggi questo tipo di soggiorno offre a molte ragazze un’occasione per migliorare la conoscenza della lingua, ma anche un’opportunità per sviluppare autonomia e disinvoltura. Da imparare ce n'è, è lo spirito di sacrificio che manca. Almeno a Parma.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

8commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

ASTI

Il pick-up del padre lo investe: muore un bimbo di tre anni

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse