13°

26°

Buone Notizie

«Vederli felici: nulla è più gratificante»

«Vederli felici: nulla è più gratificante»
Ricevi gratis le news
0

 Che cosa spinge al volontariato? Cosa cela lo spirito d’iniziativa di chi offre il proprio tempo agli altri, concretizzando, così, la comune predisposizione alla socialità? La risposta è tanto naturale quanto disarmante, e la danno senza nemmeno aprire bocca le decine di ragazzi presenti alla «Festa della riconoscenza». Perché dai loro volti traspare una serenità contagiosa. Dai loro sorrisi s'intuisce la forza d’animo e l’impegno che, di fronte alla consapevolezza delle tante realtà di dolore, li ha portati a rimboccarsi le maniche. Il Giocamico sono loro. 

Ma loro sono anche singoli individui. Persone che hanno una vita piena di impegni: lo studio, il lavoro, gli amici, i problemi. Mara Giordani è una giovane studentessa, che già da cinque anni fa parte del «Progetto Giocamico», ritagliandosi ogni settimana tempo prezioso per i bambini del reparto di oncoematologia pediatrica: «Ho cominciato quest’avventura - spiega - perché sentivo il bisogno di dedicarmi agli altri. Di fare qualcosa di concreto per chi soffre. Alcune mie amiche avevano già fatto quest’esperienza e così mi sono informata, ho fatto il corso e da allora non ho più smesso. La soddisfazione che provo è grandissima perché, nonostante i timori, interagire con i bambini è molto facile. I loro volti s'illuminano quando ti vedono arrivare e non c'è niente di più gratificante». Mara studia e lavora, ma trova il tempo anche per questo: «Qualche ora la si trova sempre, per lo meno io la trovo. Ovviamente a qualcosa devo rinunciare, ma lo faccio volentieri quando so di essere utile».
Beatrice Bocchi è un’altra volontaria. Lei è disabile e confessa di avere avuto paura che la sua condizione potesse compromettere l’attività di volontariato: «In un primo momento temevo che il fatto di essere su una sedia a rotelle potesse creare dei problemi, ma mi sono subito resa conto che non era così. I bambini, forse più degli adulti, vanno oltre l’handicap. Al massimo può capitare che ti facciano una semplice domanda diretta la prima volta che ti vedono, ma poi se ne dimenticano. Ho cominciato quest’avventura dal reparto di chirurgia pediatrica, senza aspettative e senza seguire specifici protocolli. Continuo da quattro anni perché quando esco dall’ospedale mi sento bene, non ho bisogno di altro per essere serena».M.P.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

1commento

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: è grave

fidenza

Si sente male mentre è alla guida e provoca incidente: gravissimo 67enne

sfilata

Parma, 25 Aprile: tutti i colori della libertà Foto

carabinieri

Viale Mentana, arrestato con un etto di hashish il pusher dai mille nomi

1commento

MALTRATTAMENTI

Botte e minacce alla compagna anche davanti alla figlia: condannato

Fidenza

Addio a Pederzani, una vita per il calcio

La polemica

Concerto, via Farini chiusa: «Un danno per il commercio»

3commenti

festa

25 Aprile: un parmense di appuntamenti in piazza, in bici e in musica L'agenda

Concerto in città con Baustelle e Mara Redeghieri

striscioni

L'oltraggio di Forza Nuova al 25 Aprile

E la replica dei giovani del Centro Esprit

incidenti

Una moto a terra in A1 tra Fidenza e il bivio per l'A15: due feriti

Fidenza

Matilde Farnese, da barista ad attrice

L'ASTA

Il 9 maggio si saprà il destino del centro sportivo di Collecchio

parma calcio

Lucarelli e Munari, una camera per due

Polesine Zibello

Vuole i soldi per la dose e minaccia il padre con un coltello

Ticket

«Stangata» sulle cure per la psoriasi

Intervista

Baustelle: «Non archiviamo il 25 aprile»

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il 25 aprile e la memoria perduta degli italiani

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

5commenti

ITALIA/MONDO

SISMA

Forte scossa di terremoto in Molise: 4.2

tragedia

Morto bimbo di 4 anni ricoverato Modena, cause da chiarire

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

NAPOLI

Scheletro di bimbo negli scavi di Pompei. Il direttore: "Grande scoperta"

gusto light

La ricetta "green" - Insalatona di cetrioli con mele e noci

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento