16°

28°

Buone Notizie

Don Ganapini, missionario con il "cuore" in Madagascar

Don Ganapini, missionario con il "cuore" in Madagascar
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati
In un anno ha realizzato 23 scuole dove prima non c'era nulla. Da un lato ci sono le impervie terre del Madagascar: quelle dei suoi bimbi, delle messe festose, delle ore trascorse davanti a un fuoco a parlare di Gesù. Dall’altro i familiari che l’hanno sempre sostenuto, quella piccola diocesi incastonata fra le colline reggiane e gli amici del Rotary Parma Est che, con la loro generosità, hanno permesso la costruzione dell’edificio scolastico di Ambohipèno. Il cuore di don Pietro Ganapini, primo «Fidei Donum» mandato dalla diocesi d’Oltrenza in Madagascar, si divide tra Antananarivo, dove ha trascorso gran parte degli ultimi 49 anni, e Parma. Nel Ducato torna ogni cinque anni per incontrare i familiari e prestarsi a quelle cure mediche «che a 83 anni non puoi più rimandare», a detta dello stesso religioso. Eppure, ogni volta che quell'anziano dallo sguardo dolce e la mano tremante atterra in Italia, sa già che il suo posto è altrove. Ecco perché la sua visita a soci del club rotariano è particolarmente preziosa. Un incontro intimo quello che si è svolto all’ombra della chiesa di Betania. Don Ganapini è partito missionario alla volta del Madagascar nel 1961 e «non mi sono mai pentito della scelta che ho compiuto». Nemmeno quando ha rischiato la vita per ben due volte in preda alla  malaria, nemmeno quando per la prima volta ha «toccato con mano quella miseria che non lascia scampo». Nato a Carpineti, un manciata di case sparse sulle colline reggiane, da una famiglia numerosa («siamo in cinque fratelli») ha conseguito gli studi in seminario dove è entrato a 10 anni. «La scelta di prendere i voti è germogliata dentro di me nel tempo - ha spiegato l’83enne con viva passione - ma quella di fare il missionario è stata un’illuminazione». Don Ganapini ha raccontato di aver preso la decisione di farsi «messaggero del cielo» grazie a «una chiacchierata con un compagno di banco». «Mentre lui esternava il suo desiderio di partire, io ho capito che si trattava di un segno di Dio». E così, quando il vescovo di Antananarivo, casualmente in visita nella parrocchia di Carpineti, l’ha invitato a unirsi a lui, don Pietro ha accettato senza esitazioni. Una vita spesa per gli altri quella di don Ganapini, che con la sua determinazione («e la mano della Provvidenza») ha realizzato oltre quaranta scuole da duemila bambini ognuna. Un pellegrino in una terra di lacrime e miseria, che ha saputo guadagnarsi la fiducia del popolo con gesti semplici ma profondi. «Visitavo i miei parrocchiani ogni sera - racconta don Pietro - entravo nelle loro case, parlavamo di tutto e leggevamo il Vangelo insieme. Poi, mentre loro commentavano le Scritture, io li ascoltavo». «Mi fermerò solo quando sarà il mio corpo a dirmi che non ce la fa più». Con queste parole don Ganapini ha concluso il suo incontro. Le ha pronunciate a bassa voce, con quella calma che è solo dei forti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

2commenti

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

2commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

4commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

ASTI

Il pick-up del padre lo investe: muore un bimbo di tre anni

brescia

Carabiniere dà fuoco ai peluches della figlia e la chiude nella casa in fiamme

SPORT

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

Tour Championship

Il ritorno della tigre: tutti pazzi per Tiger Woods Video

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"