20°

Buone Notizie

Padre Rios: aiutate i miei bimbi

Padre Rios: aiutate i miei bimbi
Ricevi gratis le news
0

di Giulia Rossi
La vocazione del missionario e la forza dell’uomo si avvertono immediatamente in Padre Hugo Rios, medico, fondatore della comunità di Kimbondo, alla periferia di Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo.
  Voce bassa e occhi intensi, capaci di raccontare molto più di tante fotografie o filmati, occhi che si illuminano quando Padre Hugo racconta di Kimbondo. La Fondazione InSé Onlus, presieduta da Iole Cisnetto, come capofila di una serie di altre associazioni e fondazioni, sta portando avanti il progetto «hub for Kimbondo», destinato alla raccolta fondi attraverso diversi strumenti messi in campo per promuovere le donazioni. Una campagna che ha ottenuto il patrocinio del Segretariato sociale Rai e che tra i suoi testimonial può contare anche su Marcello Lippi, ex ct della Nazionale, felice di farsi bandiera di questo progetto.
Fino a domani, 15 agosto, c’è la possibilità di donare due euro tramite sms o telefonando da rete fissa al numero 45504, da tutti i gestori di telefonia fissa e mobile. «Ringrazio gli italiani per la loro generosità che in tutti questi anni ci ha permesso di far crescere Kimbondo», Padre Hugo è molto emozionato nel ricordare il contributo dato per aiutare «i suoi bambini», gli oltre 700, che oggi vivono a Kimbondo. Ma come è nata questa comunità? «Siamo a Kinshasa dall’inizio degli anni ’80, prima con la missione e poi, dall’’86, quando mi ha raggiunto la dottoressa Laura Perna (cofondatrice della comunità insieme a Padre Hugo ndr) con la pediatria».
 E’ attorno all’ospedale infatti che si sviluppala comunità, grazie all’aiuto dei tanti che hanno deciso di rimanere a lavorare in loco e dei bambini poi cresciuti che hanno scelto di rimanere a Kimbondo: «Quello che vogliamo fare è dare a ognuno la possibilità di una cura, senza trascurare nessuno, anche se non è facile visto il livello di povertà che persiste nella zona. Il nostro ospedale svolge oggi una funzione fondamentale e irrinunciabile, essendo l’unico presidio medico gratuito di tutta Kinshasa».
Padre Hugo, dal palco di «Cortina InConTra», dove è venuto per promuovere la campagna di solidarietà in favore di Kimbondo, ricorda quali sono oggi le principali emergenze a livello sanitario, e spiega come in tutti questi anni si sia già percorsa molta strada, anche sul fronte della prevenzione. «Quando siamo arrivati c’erano tantissimi bambini uccisi perché ritenuti ‘ndoki’ stregoni, maltrattati e seviziati e tanti altri che morivano per Aids e tubercolosi, molto diffuse. Oggi la situazione è molto migliorata». Tra i prossimi traguardi che il missionario auspica per l’ospedale c’è la costituzione di un centro trasfusionale e di una banca del sangue, fondamentali per attuare una corretta ed efficace strategia di prevenzione.
Un’altra attività molto importante portata avanti nella comunità di Kimbondo da Padre Hugo Rios e da Laura Perna è l’educazione delle giovani donne a una corretta percezione di sé e del proprio corpo, con la conseguente denuncia degli abusi che subiscono. All’accoglienza delle donne è riservata infatti «Casa Betty», una delle strutture nate attorno all’ospedale, come anche «Casa Patrick», che accoglie i giovani disabili che da soli non potrebbero sopravvivere. «Cerchiamo di far sviluppare la comunità – racconta Padre Hugo Rios - in modo che abbia risorse autonome per poter sopravvivere in futuro, ad esempio cerchiamo di insegnare un mestiere ai ragazzi, provando a stimolarli nelle loro capacità e inclinazioni, dall’agricoltura alla falegnameria, dalla puericultura alla meccanica. Cerchiamo di farli camminare con le proprie gambe». E proprio a questo obiettivo mira la campagna di raccolta fondi di «hub for Kimbondo»: sviluppare progetti concreti, grazie alla generosità dei tanti che contribuiscono a dare una speranza e una prospettiva di futuro migliore a questi bimbi.
Oltre all’sms unico, attivo fino al 15 di agosto, la raccolta fondi proseguirà anche durante tutti gli appuntamenti della kermesse «Cortina InConTra» (fino al 28 di agosto a Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno), tramite la raccolta diretta dell’Associazione Amici di Cortina e in particolare nei due appuntamenti espressamente dedicati alla solidarietà, in programma il 20 e 21 agosto. Il 20 agosto, alle 21.30, è infatti in programma un’asta di solidarietà di vini pregiati, realizzata in collaborazione con Civiltà del Bere e Vino Vip e il 21, alle 10, una gara di golf presso il Club Golf Cortina. Per informazioni: www.fondazioneinse.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Smartphone: da nemici ad alleati in classe

HI-TECH

Smartphone in classe: nemici o alleati?

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

1commento

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Gazzareporter

Parma di sera vista da Giulia, 14enne appassionata di fotografia

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

2commenti

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel