18°

28°

Buone Notizie

Visto da Parma - Un miracolo chiamato Ospedale dei Bambini

Visto da Parma - Un miracolo chiamato Ospedale dei Bambini
Ricevi gratis le news
1

Pino Agnetti 

Quando i cannoni dei criminali di guerra Mladic e Karadzic martellavano senza tregua Sarajevo e i suoi atterriti abitanti costretti a rintanarsi come topi per sfuggire alla carneficina, c’era solo un luogo in cui la vita non si arrestava mai. Né di giorno, né di notte. E quel luogo era l’ospedale pediatrico Kosevo: l’ultima trincea a protezione della quale i difensori della capitale bosniaca si sarebbero immolati, uno per uno, fino all’ultimo. Molti furono i medici e gli infermieri che sacrificarono la propria vita in quella impresa straordinariamente eroica. Li guidava una donna meravigliosa che, durante una evacuazione medica notturna, si prese una pallottola di cecchino in pieno petto. Il proiettile le si fermò a un centimetro dal cuore, ma non la uccise. La ricordo ancora perfettamente, alta e sottile con i capelli bianchi annodati con cura, mentre mi conduceva a visitare i suoi piccoli assistiti, per lo più affetti da malattie gravissime. E quando loro la vedevano entrare, chi poteva le andava incontro con le braccine protese. Chi invece non ce la faceva, aspettava che lei andasse a sedersi sul suo misero lettino per intavolare un dialogo appena sussurrato, punteggiato di sospiri e di carezze, che riempiva la stanza gelida come la musica di un carillon. Mentre, là fuori, Sarajevo era solo macerie e disperazione. Forse, non ce siamo resi conto. Oppure, non ne abbiamo colto ancora il significato reale. Ma qualcosa del genere, in questi frangenti di così grande incertezza anche se infinitamente meno gravi della immane tragedia bosniaca, è nato o comunque è prossimo a nascere anche a Parma. Si chiama “Ospedale dei Bambini”. E l’annuncio che siamo entrati sulla dirittura finale della sua realizzazione, è di gran lunga “la” notizia (escludendo quelle brutte s’intende, che come è noto non sono certo mancate) di queste festività così avare di note davvero liete e confortanti anche per la nostra città.

Certo è che si è trattato di un lungo percorso. Iniziato nel 2001, allorchè l’Azienda Ospedaliero-Universitaria decise di raccogliere l’idea lanciata qualche tempo prima dai fratelli Barilla. E poi cresciuto, via via, intorno a un concetto chiave: non limitarsi a una semplice operazione di “maquillage” di qualche padiglione obsoleto. Ma dare vita a una struttura completamente rinnovata e di assoluta eccellenza, in grado di coniugare un livello di prestazioni elevatissimo con il rispetto pieno della personalità del bambino. Una sfida, anche progettuale e culturale, per sostenere la quale sono scesi in campo altri promotori – l’impresa Pizzarotti e la Fondazione Cariparma – che insieme alla Barilla hanno poi costituito la “Fondazione Ospedale dei Bambini di Parma onlus” per la gestione dei finanziamenti: in tutto 34,3 milioni di euro, di cui 18 provenienti dai donatori privati e 16,3 dall’Azienda ospedaliera. Più un altro milione e mezzo di contributi comunali per interventi di natura viabilistica.  Sono le cifre, già di per sé eloquenti, di un sogno che sta per avverarsi. E che, entro il Natale prossimo, sarà diventato a tutti gli effetti realtà grazie a un connubio fra pubblico e privato da applaudire, stavolta, a scena aperta. Perché i miracoli, volendolo, possono ancora accadere. Non solo a Sarajevo. Ma, ed è una di quelle sorprese che ci indicano la strada, anche a Parma. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    17 Dicembre @ 13.55

    In tempi così bui, cose come questa rappresentano lampi di luce, motivi di speranza per tutti. E, se ci guardiamo attorno con attenzione, ci possiamo accorgere che non sono rare: purtroppo. spesso passano inosservate. Diceva Gandhi, il Mahatma "Fa più rumore un albero che cade, di una foresta che cresce".

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"