-1°

12°

Lettera al direttore

Ceresini dimenticato? No, è stata scelta la foto del figlio Fulvio

Piovani e Squarcia rispondono ai tifosi

Ceresini dimenticato? No, è stata scelta la foto del figlio Fulvio
Ricevi gratis le news
0

 

Signor direttore,
la mia da tifoso storico del Parma Calcio, deluso amareggiato e soprattutto arrabbiato.
Di questi tempi le celebrazioni del centenario del Parma, fatte di eventi e di libri. Partendo dall'ultimo con enorme tristezza si nota l'inspiegabile e tristissima assenza di colui il quale per la squadra e per la città ha fatto tanto fino all'ultimo, ma probabilmente chi oggi celebra i cento anni non ha nemmeno idea di cosa o di chi si parli, dato che non è di Parma né tanto meno ha memoria storica. 
Il signor Ernesto Ceresini non compare nel libro appena pubblicato, il signor Ernesto Ceresini il 4 febbraio del 1990 ci ha lasciati e chi era allo stadio e dello stadio, quel giorno non potrà dimenticarselo, come i giocatori che fecero una mesta uscita dal campo con tutta una città. Era il periodo delle partite con il Fano, il Prato, la Sanremese, le Rondinelle, della monetina a Cascione, e di gente a veder le partite ce ne era poca, ma buona, poi con la serie A sono arrivati tutti, ma era fin troppo facile!Per chi ha buona memoria Pastorello minacciò il ritiro della squadra in serie B con il Pescara perchè pochissima gente andava a vedere la squadra. Beh caro Pastorello stia tranquillo, non è cambiato nulla, se nota il Parma gioca regolarmente in trasferta per le partite casalinghe contro la Juventus, il Milan, l'Inter, poi però son gli stessi che tifano i Crociati... magie del Calcio! Poi durante la celebrazione allo stadio, ancor di più mi ha fatto impressione vedere con quale tenacia si sia cercato di minimizzare la figura di Calisto Tanzi, quasi a vergognarsene, ma nell'ambito sportivo secondo me da vantarsene, il quale ha fatto la storia più importante a livello calcistico della nostra città. Tanto per ricordare, Ceresini ha preso il Parma nel 1970 e lui e solo lui lo ha portato in serie A, Tanzi ha fatto vincere 2 Coppa Italia, 1 Uefa, 1 Coppa delle Coppe, più un secondo posto. Ghiradi una retrocessione e una promozione... Se il buon presidente attuale si lamenta della scarsa partecipazione imprenditoriale e sociale nei confronti del Fc Parma, forse si dovrebbe fare un paio di domande in autocritica, come mai? Dove sbaglio?
Stefano Mora
Parma, 15 novembre
-------------------------------
 
Gli autori del libro del Centenario rispondono con una lettera aperta.
A Fulvio e Matteo Ceresini.
Manca la foto di Ernesto nel libro del Centenario. Perché? Dopo molte discussioni tra di noi, abbiamo individuato nella rabbia e nel dolore di Fulvio, in quei pugni rivolti alla curva della Reggiana nel giorno della promozione in A tutta l'essenza della gestione del Parma da parte della famiglia Ceresini. Scelta dissennata? Almeno una foto di Ernesto doveva esserci? Evidentemente sì, visti gli attacchi ricevuti e le riflessioni postume. Per questo innanzitutto vi chiediamo scusa col cuore, lo stesso che ci ha guidato nella scelta. Quel cuore di tifosi crociati nato proprio sotto la gestione di vostro padre e nonno. E ci auguriamo vivamente che queste scuse ufficiali (scritte con lo stesso cuore) siano soprattutto comprese. Sono rivolte a voi e a tutti i veri tifosi del Parma. Abbiamo ritenuto, in buona fede, che le parole potessero descrivere, più di una foto, quel periodo e soprattutto la figura e l'impegno di vostro padre e nonno.  Questa critica non sarà l'unica, ne siamo certi. Anche perché sarebbero serviti 5 volumi per dare il giusto spazio, scritto e iconografico, a chi, a vario titolo, ha fatto la storia del club.   Rigettiamo invece le accuse di informazione deviata o di condizionamenti da parte dell'attuale società o di chiunque altro. Leggiamo accuse di disinformazione, di servilismo e quant'altro. Chi scrive queste cose, oltre a non aver letto il libro, è sicuramente il braccio armato di chi odia il Parma di oggi. Noi, sin dai tempi di Ernesto, abbiamo imparato che si «tifa per la maglia» e per chi ha l'onore di indossarla. E così faremo, nel rispetto della nostra professione. Di certo non riusciremo ad ovviare al nostro errore. Per il resto lasciamo a chi non ama la maglia crociata il gusto della polemica «sempre e comunque».  
Sandro Piovani
Giuseppe Squarcia
 
Signor direttore,
la mia da tifoso storico del Parma Calcio, deluso amareggiato e soprattutto arrabbiato.Di questi tempi le celebrazioni del centenario del Parma, fatte di eventi e di libri. Partendo dall'ultimo con enorme tristezza si nota l'inspiegabile e tristissima assenza di colui il quale per la squadra e per la città ha fatto tanto fino all'ultimo, ma probabilmente chi oggi celebra i cento anni non ha nemmeno idea di cosa o di chi si parli, dato che non è di Parma né tanto meno ha memoria storica. Il signor Ernesto Ceresini non compare nel libro appena pubblicato, il signor Ernesto Ceresini il 4 febbraio del 1990 ci ha lasciati e chi era allo stadio e dello stadio, quel giorno non potrà dimenticarselo, come i giocatori che fecero una mesta uscita dal campo con tutta una città. Era il periodo delle partite con il Fano, il Prato, la Sanremese, le Rondinelle, della monetina a Cascione, e di gente a veder le partite ce ne era poca, ma buona, poi con la serie A sono arrivati tutti, ma era fin troppo facile!Per chi ha buona memoria Pastorello minacciò il ritiro della squadra in serie B con il Pescara perchè pochissima gente andava a vedere la squadra. Beh caro Pastorello stia tranquillo, non è cambiato nulla, se nota il Parma gioca regolarmente in trasferta per le partite casalinghe contro la Juventus, il Milan, l'Inter, poi però son gli stessi che tifano i Crociati... magie del Calcio! Poi durante la celebrazione allo stadio, ancor di più mi ha fatto impressione vedere con quale tenacia si sia cercato di minimizzare la figura di Calisto Tanzi, quasi a vergognarsene, ma nell'ambito sportivo secondo me da vantarsene, il quale ha fatto la storia più importante a livello calcistico della nostra città. Tanto per ricordare, Ceresini ha preso il Parma nel 1970 e lui e solo lui lo ha portato in serie A, Tanzi ha fatto vincere 2 Coppa Italia, 1 Uefa, 1 Coppa delle Coppe, più un secondo posto. Ghiradi una retrocessione e una promozione... Se il buon presidente attuale si lamenta della scarsa partecipazione imprenditoriale e sociale nei confronti del Fc Parma, forse si dovrebbe fare un paio di domande in autocritica, come mai? Dove sbaglio?
Stefano Mora
Parma, 15 novembre

 

 

Gli autori del libro del Centenario rispondono con una lettera aperta.
A Fulvio e Matteo Ceresini.Manca la foto di Ernesto nel libro del Centenario. Perché? Dopo molte discussioni tra di noi, abbiamo individuato nella rabbia e nel dolore di Fulvio, in quei pugni rivolti alla curva della Reggiana nel giorno della promozione in A tutta l'essenza della gestione del Parma da parte della famiglia Ceresini. Scelta dissennata? Almeno una foto di Ernesto doveva esserci? Evidentemente sì, visti gli attacchi ricevuti e le riflessioni postume. Per questo innanzitutto vi chiediamo scusa col cuore, lo stesso che ci ha guidato nella scelta. Quel cuore di tifosi crociati nato proprio sotto la gestione di vostro padre e nonno. E ci auguriamo vivamente che queste scuse ufficiali (scritte con lo stesso cuore) siano soprattutto comprese. Sono rivolte a voi e a tutti i veri tifosi del Parma. Abbiamo ritenuto, in buona fede, che le parole potessero descrivere, più di una foto, quel periodo e soprattutto la figura e l'impegno di vostro padre e nonno.  Questa critica non sarà l'unica, ne siamo certi. Anche perché sarebbero serviti 5 volumi per dare il giusto spazio, scritto e iconografico, a chi, a vario titolo, ha fatto la storia del club.   Rigettiamo invece le accuse di informazione deviata o di condizionamenti da parte dell'attuale società o di chiunque altro. Leggiamo accuse di disinformazione, di servilismo e quant'altro. Chi scrive queste cose, oltre a non aver letto il libro, è sicuramente il braccio armato di chi odia il Parma di oggi. Noi, sin dai tempi di Ernesto, abbiamo imparato che si «tifa per la maglia» e per chi ha l'onore di indossarla. E così faremo, nel rispetto della nostra professione. Di certo non riusciremo ad ovviare al nostro errore. Per il resto lasciamo a chi non ama la maglia crociata il gusto della polemica «sempre e comunque».  
Sandro Piovani
Giuseppe Squarcia 







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'escursione in Appennino e il sorpasso azzardato vincono le iniziative "Gazzareporter". E ora... mandateci le "Curiosità parmigiane"

DAI LETTORI

Gazzareporter: vincono l'Appennino e il sorpasso azzardato. E ora, "Curiosità parmigiane" Foto

Sette calciatrici che vanno in... rete:  Sara Gama

L'INDISCRETO

Sette calciatrici che vanno in... rete

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub - Ecco chi c'era alla festa: foto

PGN

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub Ecco chi c'era alla festa: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Antonia" la custode della tradizione di Parma

CHICHIBIO

"Antonia", la custode della tradizione di Parma

1commento

Lealtrenotizie

Il PalaRaschi tornerà ad avere 3000 posti

CANTIERE

Il PalaRaschi tornerà ad avere 3000 posti

SALA

Carabinieri da Csi: arrestano il ladro analizzando le tracce di sangue

Solo 11 nozze

A San Secondo non ci si sposa più

SOLIGNANO

Addio a Sandro Masotti

Intervista

Roberto Tagliavini: «La gioia (e l'ansia) di tornare a Parma»

FIDENZA

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

Il personaggio

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

La storia

Ermanno Cuoghi, lo «scudiero» di Niki Lauda

GUP

Alluvione 2014: "non luogo a procedere" per Pizzarotti. Il sindaco: "Cancellati 5 anni di attacchi" Video

Stessa decisione anche per i 4 dirigenti finiti sotto inchiesta

3commenti

via venezia

Pluripregiudicato ruba al supermercato: arrestato

1commento

Regione

Difesa del suolo e danni da maltempo: 115 interventi nel Parmense (più il Baganza)

anteprima gazzetta

Palasport (di nuovo) a 3mila persone: lavori in vista

Truffe

Finti spedizionieri derubano le aziende

allarme

Scialpi choc: "(Per il cuore) Ho rischiato di morire tre volte da gennaio" - Video

Elezioni

Candidati sindaci: ecco tutti i nomi

AUTOSTRADE

Lavori al casello A1: ancora una settimana di disagi a Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

«Sblocca cantieri»: Governo alla prova

di Stefano Pileri

LA CURIOSITA'

Le monetine da 1 e 2 centesimi del 2018: poche ma… costano

di David Vezzali

ITALIA/MONDO

ROMA

Bimbo immunodepresso torna a scuola: tutta la classe si è vaccinata

OLANDA

Preso Gokman Tanis, il killer del tram a Utrecht: tre morti. "Ha sparato per motivi familiari"

1commento

SPORT

SERIE A

Caso Icardi, Wanda Nara: "Vicini alla pace con l'Inter. Non è un problema di soldi"

PRIMA CATEGORIA

Fidenza, pareggio su rigore col Rottofreno Video

SOCIETA'

Molestie

Il #meetoo colpisce ancora: licenziato il capo degli studios della Warner

Musica

Al Bano chiede i danni all'Ucraina

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco T-Cross, il piccolo Suv di Volkswagen

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)