20°

31°

Lettera al direttore

Ceresini dimenticato? No, è stata scelta la foto del figlio Fulvio

Piovani e Squarcia rispondono ai tifosi

Ceresini dimenticato? No, è stata scelta la foto del figlio Fulvio
Ricevi gratis le news
0

 

Signor direttore,
la mia da tifoso storico del Parma Calcio, deluso amareggiato e soprattutto arrabbiato.
Di questi tempi le celebrazioni del centenario del Parma, fatte di eventi e di libri. Partendo dall'ultimo con enorme tristezza si nota l'inspiegabile e tristissima assenza di colui il quale per la squadra e per la città ha fatto tanto fino all'ultimo, ma probabilmente chi oggi celebra i cento anni non ha nemmeno idea di cosa o di chi si parli, dato che non è di Parma né tanto meno ha memoria storica. 
Il signor Ernesto Ceresini non compare nel libro appena pubblicato, il signor Ernesto Ceresini il 4 febbraio del 1990 ci ha lasciati e chi era allo stadio e dello stadio, quel giorno non potrà dimenticarselo, come i giocatori che fecero una mesta uscita dal campo con tutta una città. Era il periodo delle partite con il Fano, il Prato, la Sanremese, le Rondinelle, della monetina a Cascione, e di gente a veder le partite ce ne era poca, ma buona, poi con la serie A sono arrivati tutti, ma era fin troppo facile!Per chi ha buona memoria Pastorello minacciò il ritiro della squadra in serie B con il Pescara perchè pochissima gente andava a vedere la squadra. Beh caro Pastorello stia tranquillo, non è cambiato nulla, se nota il Parma gioca regolarmente in trasferta per le partite casalinghe contro la Juventus, il Milan, l'Inter, poi però son gli stessi che tifano i Crociati... magie del Calcio! Poi durante la celebrazione allo stadio, ancor di più mi ha fatto impressione vedere con quale tenacia si sia cercato di minimizzare la figura di Calisto Tanzi, quasi a vergognarsene, ma nell'ambito sportivo secondo me da vantarsene, il quale ha fatto la storia più importante a livello calcistico della nostra città. Tanto per ricordare, Ceresini ha preso il Parma nel 1970 e lui e solo lui lo ha portato in serie A, Tanzi ha fatto vincere 2 Coppa Italia, 1 Uefa, 1 Coppa delle Coppe, più un secondo posto. Ghiradi una retrocessione e una promozione... Se il buon presidente attuale si lamenta della scarsa partecipazione imprenditoriale e sociale nei confronti del Fc Parma, forse si dovrebbe fare un paio di domande in autocritica, come mai? Dove sbaglio?
Stefano Mora
Parma, 15 novembre
-------------------------------
 
Gli autori del libro del Centenario rispondono con una lettera aperta.
A Fulvio e Matteo Ceresini.
Manca la foto di Ernesto nel libro del Centenario. Perché? Dopo molte discussioni tra di noi, abbiamo individuato nella rabbia e nel dolore di Fulvio, in quei pugni rivolti alla curva della Reggiana nel giorno della promozione in A tutta l'essenza della gestione del Parma da parte della famiglia Ceresini. Scelta dissennata? Almeno una foto di Ernesto doveva esserci? Evidentemente sì, visti gli attacchi ricevuti e le riflessioni postume. Per questo innanzitutto vi chiediamo scusa col cuore, lo stesso che ci ha guidato nella scelta. Quel cuore di tifosi crociati nato proprio sotto la gestione di vostro padre e nonno. E ci auguriamo vivamente che queste scuse ufficiali (scritte con lo stesso cuore) siano soprattutto comprese. Sono rivolte a voi e a tutti i veri tifosi del Parma. Abbiamo ritenuto, in buona fede, che le parole potessero descrivere, più di una foto, quel periodo e soprattutto la figura e l'impegno di vostro padre e nonno.  Questa critica non sarà l'unica, ne siamo certi. Anche perché sarebbero serviti 5 volumi per dare il giusto spazio, scritto e iconografico, a chi, a vario titolo, ha fatto la storia del club.   Rigettiamo invece le accuse di informazione deviata o di condizionamenti da parte dell'attuale società o di chiunque altro. Leggiamo accuse di disinformazione, di servilismo e quant'altro. Chi scrive queste cose, oltre a non aver letto il libro, è sicuramente il braccio armato di chi odia il Parma di oggi. Noi, sin dai tempi di Ernesto, abbiamo imparato che si «tifa per la maglia» e per chi ha l'onore di indossarla. E così faremo, nel rispetto della nostra professione. Di certo non riusciremo ad ovviare al nostro errore. Per il resto lasciamo a chi non ama la maglia crociata il gusto della polemica «sempre e comunque».  
Sandro Piovani
Giuseppe Squarcia
 
Signor direttore,
la mia da tifoso storico del Parma Calcio, deluso amareggiato e soprattutto arrabbiato.Di questi tempi le celebrazioni del centenario del Parma, fatte di eventi e di libri. Partendo dall'ultimo con enorme tristezza si nota l'inspiegabile e tristissima assenza di colui il quale per la squadra e per la città ha fatto tanto fino all'ultimo, ma probabilmente chi oggi celebra i cento anni non ha nemmeno idea di cosa o di chi si parli, dato che non è di Parma né tanto meno ha memoria storica. Il signor Ernesto Ceresini non compare nel libro appena pubblicato, il signor Ernesto Ceresini il 4 febbraio del 1990 ci ha lasciati e chi era allo stadio e dello stadio, quel giorno non potrà dimenticarselo, come i giocatori che fecero una mesta uscita dal campo con tutta una città. Era il periodo delle partite con il Fano, il Prato, la Sanremese, le Rondinelle, della monetina a Cascione, e di gente a veder le partite ce ne era poca, ma buona, poi con la serie A sono arrivati tutti, ma era fin troppo facile!Per chi ha buona memoria Pastorello minacciò il ritiro della squadra in serie B con il Pescara perchè pochissima gente andava a vedere la squadra. Beh caro Pastorello stia tranquillo, non è cambiato nulla, se nota il Parma gioca regolarmente in trasferta per le partite casalinghe contro la Juventus, il Milan, l'Inter, poi però son gli stessi che tifano i Crociati... magie del Calcio! Poi durante la celebrazione allo stadio, ancor di più mi ha fatto impressione vedere con quale tenacia si sia cercato di minimizzare la figura di Calisto Tanzi, quasi a vergognarsene, ma nell'ambito sportivo secondo me da vantarsene, il quale ha fatto la storia più importante a livello calcistico della nostra città. Tanto per ricordare, Ceresini ha preso il Parma nel 1970 e lui e solo lui lo ha portato in serie A, Tanzi ha fatto vincere 2 Coppa Italia, 1 Uefa, 1 Coppa delle Coppe, più un secondo posto. Ghiradi una retrocessione e una promozione... Se il buon presidente attuale si lamenta della scarsa partecipazione imprenditoriale e sociale nei confronti del Fc Parma, forse si dovrebbe fare un paio di domande in autocritica, come mai? Dove sbaglio?
Stefano Mora
Parma, 15 novembre

 

 

Gli autori del libro del Centenario rispondono con una lettera aperta.
A Fulvio e Matteo Ceresini.Manca la foto di Ernesto nel libro del Centenario. Perché? Dopo molte discussioni tra di noi, abbiamo individuato nella rabbia e nel dolore di Fulvio, in quei pugni rivolti alla curva della Reggiana nel giorno della promozione in A tutta l'essenza della gestione del Parma da parte della famiglia Ceresini. Scelta dissennata? Almeno una foto di Ernesto doveva esserci? Evidentemente sì, visti gli attacchi ricevuti e le riflessioni postume. Per questo innanzitutto vi chiediamo scusa col cuore, lo stesso che ci ha guidato nella scelta. Quel cuore di tifosi crociati nato proprio sotto la gestione di vostro padre e nonno. E ci auguriamo vivamente che queste scuse ufficiali (scritte con lo stesso cuore) siano soprattutto comprese. Sono rivolte a voi e a tutti i veri tifosi del Parma. Abbiamo ritenuto, in buona fede, che le parole potessero descrivere, più di una foto, quel periodo e soprattutto la figura e l'impegno di vostro padre e nonno.  Questa critica non sarà l'unica, ne siamo certi. Anche perché sarebbero serviti 5 volumi per dare il giusto spazio, scritto e iconografico, a chi, a vario titolo, ha fatto la storia del club.   Rigettiamo invece le accuse di informazione deviata o di condizionamenti da parte dell'attuale società o di chiunque altro. Leggiamo accuse di disinformazione, di servilismo e quant'altro. Chi scrive queste cose, oltre a non aver letto il libro, è sicuramente il braccio armato di chi odia il Parma di oggi. Noi, sin dai tempi di Ernesto, abbiamo imparato che si «tifa per la maglia» e per chi ha l'onore di indossarla. E così faremo, nel rispetto della nostra professione. Di certo non riusciremo ad ovviare al nostro errore. Per il resto lasciamo a chi non ama la maglia crociata il gusto della polemica «sempre e comunque».  
Sandro Piovani
Giuseppe Squarcia 







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Torna a Parma la Festa della Musica

SPETTACOLI

Parma, torna la Festa della Musica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Schianto

La tragedia di Paolo Superchi e l'attesa struggente della sua Saky

Monticelli

Truffa dello specchietto: nomade denunciato

PARMA DEFERITO

Vogliono toglierci un sogno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

INTERVISTA

Le Moli e «Molto rumore per nulla»

IL CASO

Sala, piazza Gramsci non cambia nome

Disagi

Via Avogadro: dopo i ripetitori, ora anche il rumore

Lutto

Addio a Lino Morini, imprenditore nell'edilizia

BARDI

Le Poste risarciranno gli eredi dei derubati

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

32commenti

Parma calcio

Carra: "La Serie A del Parma non può essere messa in discussione" Video

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale Il video

12 TG PARMA

Parma calcio: cosa succederà ora e cosa rischia davvero

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

2commenti

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

La traccia più seguita? La poesia di Alda Merini

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dazi, i pericoli di una guerra commerciale globale

di Paolo Ferrandi

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Astronomia

Scoperta la materia che mancava all'universo

Modena

Nuotatore di Montecchio morto a 24 anni: la Procura ordina nuovi accertamenti

SPORT

RUSSIA 2018

Una brutta Spagna soffre ma piega l'Iran

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

SOCIETA'

Social Network

Instagram raggiunge un miliardo di utenti e sfida YouTube

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità