-1°

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

Un'amicizia molto particolare e compagni illustri: tutto quello che i tifosi del Parma non sanno sul nuovo mister.

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa
Ricevi gratis le news
0

Ha giocato oltre 500 partite in carriera, segnando forse poco per le qualità tecniche che gli erano riconosciute. Del resto la formazione è di origine controllata (vivaio del Milan) e il ruolo, quello di attaccante trasformatosi poi in centrocampista offensivo, gli hanno permesso di farsi apprezzare in ognuna delle tante tappe della carriera da calciatore.

In attesa di vedere all’opera il suo Parma già giovedì pomeriggio a Bolzano, ecco qualche chicca sul passato di Roberto D’Aversa:

1 - Sul suo passaporto c’è scritto Germania, per l’esattezza Stoccarda. Ma D’Aversa non è certo un oriundo, semmai, come ama definirsi, un “figlio di emigranti”. Le origini sono di Pescara: qui è nata la famiglia e qui è tornata nel 1978, quando Roberto aveva 3 anni, dopo che mamma e papà per ragioni di lavoro si erano dovuti trasferire in Germania. 

2- Il settore giovanile del Milan lo accolse a 14 anni e D’Aversa (che nasce tifoso dell’Inter…) cominciò a sognare di imitare Marco Van Basten. Piuttosto, Roberto è stato l’unico calciatore insieme a Tomas Locatelli che può vantarsi di essere stato compagno e allievo di Alessandro Costacurta. In rosa nella prima squadra del Milan, ma senza mai riuscire a debuttare, nel 1994-’95, all’epoca in cui Billy era un punto fermo, D’Aversa, insieme appunto a Locatelli (al Milan nel '96), avrebbe poi ritrovato il leggendario difensore rossonero come allenatore a Mantova, seppur per poche settimane nel febbraio 2009, appena trasferitosi in Lombardia dal Treviso. D’Aversa non giocò neppure una partita durante la breve era Costacurta.

3- Forse è un segno del destino che la sua nomina come allenatore del Parma sia arrivata nello stesso giorno in cui uno dei suoi migliori amici nel calcio sia sulle prime pagine di tutti i quotidiani. D’Aversa ha infatti un rapporto speciale con Antonio Conte, nato durante la stagione 2005-2006, quando Conte cominciava la carriera di tecnico come vice di Gigi De Canio a Siena. Entrambi “malati di calcio” (“Si vedeva che aveva qualcosa in più” avrebbe poi detto Roberto), il feeling si è mantenuto negli anni al punto che, oltre che trascorrere qualche vacanza insieme con le rispettive famiglie, D’Aversa è stato tra gli invitati del matrimonio dell’ex ct azzurro. Un punto di riferimento illustre sperando di sfidarsi un giorno in Serie A…

4- Costacurta non è l’unico big con il quale D’Aversa ha condiviso lo spogliatoio. Detto che ai tempi di Monza il neo-tecnico del Parma ha giocato anche con Christian Abbiati e per ben tre stagioni con un futuro campione del mondo come Massimo Oddo, molto più stuzzicante è l’aneddoto che vuole D’Aversa allievo di un allenatore con il quale è stato in concorrenza. Avvenne nel 2000-2001, quando seppur per poche settimane, a Pescara, il mister di D’Aversa fu un certo Delio Rossi. E le carrambate non finiscono qui, perché nella seconda parte della stagione 2001-2002, a Terni ecco spuntare tra i compagni di squadra anche un giovane Emanuele Calaiò...

5- La categoria che D’Aversa ha frequentato di più da calciatore, e al momento l’unica come allenatore, è la Serie B, la meta sognata da tifosi e dirigenti del Parma per la prossima stagione. Tra i cadetti Roberto ha giocato più di 250 partite, prima e dopo aver dimostrato di poter stare eccome anche in Serie A, dove ha debuttato a 28 anni e disputato 96 gare, tra il 2003 e il 2007 con Siena, per quattro anni e mezzo, e Messina, negli ultimi sei mesi. Solo un gol all’attivo, il 7 dicembre 2003 alla Sampdoria, da ex, essendo stata proprio quella blucerchiata la squadra più prestigiosa della carriera: solo sei mesi tra gennaio e giugno 2001.

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

MALTRATTAMENTI

Nasce la figlia e lui diventa violento: condannato

SPACCIO

Due anni e mezzo allo studente che teneva in casa quasi 2 chili di marijuana

incidente

Eia, tamponamento nella notte: due feriti

Romagnosi

«La mia civetta? Un simbolo dell'antica Grecia»

BALI LAWAL

Da top model a mediatrice culturale: «Insegno ai giovani ad essere liberi»

Borgotaro

È morto Marco Terroni, il prof cercatore di funghi

BERCETO

Addio al consigliere comunale Roberto Ablondi

LUTTO

Maria Gorreri, stroncata da una malattia rarissima a 60 anni

Teatro Due

RezzaMastrella, l'adrenalina in scena

immigrazione

"Caso Cara", Pizzarotti: "Pagina nera del governo"

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

sindacato

Cgil, Landini segretario generale. Lo sfidante Colla è il vice

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»