-2°

14°

PARMA

Il vescovo: «La famiglia è quella unita nel matrimonio». Pizzarotti: «Felice di riconoscere coppie omogenitoriali»

Il vescovo: «La famiglia è quella unita nel matrimonio». Pizzarotti: «Felice di riconoscere coppie omogenitoriali»
Ricevi gratis le news
13

«Vivere sotto lo stesso tetto non basta per essere una famiglia». Dopo i quattro atti di riconoscimento del sindaco di figli di coppie gay, monsignor Solmi prende posizione: «Nessuna discriminazione, ma questa realtà è formata solo da un uomo e una donna uniti nel matrimonio». 
Dopo l'articolo uscito sulla Gazzetta di Parma, oggi il sindaco Federico Pizzarotti interviene su questo tema con un post su Facebook. Il primo cittadino sottolinea di essere "felice di aver sottoscritto nei giorni scorsi il riconoscimento di figli di coppie omogenitoriali. Lo rifarei oggi, domani e nei giorni a venire". Pizzarotti termina citando il Vangelo di Giovanni: "Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me". 
Indiretta replica di Solmi durante la messa in Duomo: "La Chiesa non entra nei fatti della città. Spetta ai cristiani parteciparvi"

Luca Molinari

«Due uomini e due donne che vivono assieme come marito e moglie non sono famiglia, anche se mettono al mondo dei figli, direttamente o indirettamente. Anche se viene ratificata da una legge o in qualche comune di Italia, questa non è famiglia. Lo diciamo senza voler giudicare, discriminare o dileggiare queste persone».

E’ quanto affermato dal vescovo Enrico Solmi in occasione della festa della Santa famiglia, a pochi giorni dalla sottoscrizione da parte del sindaco Federico Pizzarotti di quattro atti di riconoscimento di bambini nati all’interno di coppie omosessuali.

Sabato pomeriggio monsignor Solmi ha presieduto la messa solenne celebrata nella parrocchia della Famiglia di Nazareth (in via Navetta) alla presenza di tutti i parroci e fedeli che compongono la Nuova parrocchia. «Dio è venuto al mondo per diventare uno come noi – ha esordito il pastore della Diocesi –. E l’ha fatto entrando in una famiglia, diventando bambino nel grembo di Maria. Ha scelto questa via per indicare la grandezza della famiglia e della maternità».

Monsignor Solmi ha quindi sottolineato come la famiglia sia una realtà precisa, che non va confusa con altre. «E’ composta da un uomo e una donna che si vogliono bene, che decidono di mettere assieme la loro vita e lo fanno nel matrimonio – ha sottolineato -. Da quel momento vivono assieme e si aprono alla prospettiva di generare dei figli. Anche le famiglie che patiscono la rottura e la divisione sono espressione di questa realtà e vanno aiutate da tutta la comunità».

Il vescovo ha quindi rimarcato come ci siano realtà «che contraddicono pienamente la famiglia. Due uomini e due donne che vivono assieme come marito e moglie non sono famiglia – ha dichiarato - anche se mettono al mondo dei figli direttamente o indirettamente. Questa non è famiglia: anche se viene ratificata da una legge o rettificata in qualche comune di Italia. Non lo diciamo per far arrabbiare o mancare di rispetto a qualcuno. La verità non è un pesce da tirare in faccia, ma deve aiutare a far chiarezza».

Fondamentale in questo senso l’educazione dei giovani. «Non voglio giudicare, discriminare o dileggiare le persone con tendenza omosessuale, che fanno parte della grande famiglia di Dio, ma la loro non è una vera famiglia, come testimonia la nostra Costituzione – ha proseguito il vescovo -. La verità non offende, ma ci aiuta a credere. Preghiamo allora per la famiglia. Perché sia sostenuta e favorita nel suo compito indispensabile per la società e la Chiesa».

IL SINDACO PIZZAROTTI: "FELICE DI AVER RICONOSCIUTO COPPIE OMOGENITORIALI".
Scrive il sindaco Federico Pizzarotti sulla sua pagina Facebook:

Il nostro Vescovo ci dice che una coppia gay non è una famiglia.

Capisco la posizione, è stata con mia grande sopresa anche quella sostenuta da Papa Franscesco, ma da uomo delle istituzioni e dei diritti non posso non spiegare la mia posizione.

Ribadisco che sono felice di aver sottoscritto nei giorni scorsi il riconoscimento di figli di coppie omogenitoriali. Lo rifarei oggi, domani e nei giorni a venire. Dove c'è amore e cura, chi sono io per dire chi è o cos'è una famiglia?

La sottoscrizione di due genitori dello stesso sesso è un puro atto di anagrafe, un riconoscimento legale, non concettuale.

Non sottoscrivere gli atti di anagrafe non farà di quelle persone dei genitori meno di tutti gli altri, ma farà di quei bimbi dei bambini con meno diritti di tutti gli altri.

E noi istituzioni dobbiamo per primi saper riconoscere e tutelare diritti rispetto ad una società che cambia, che non va giudicata, ma compresa.

L'amore è la forza che muove il mondo, non può essere arginata ma solo accompagnata, e soprattutto difesa.

Guai a noi se perdessimo questo sguardo sulla società, ci rinchiuderemmo da soli dentro un nostro steccato dividendo il mondo tra "noi e gli altri".

Spero ci saranno sempre persone disposte ad esporsi per difendere non solo i loro diritti e doveri, ma soprattutto per quelli degli altri.

"Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me.“ 15,18. Vangelo secondo Giovanni

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oldsailor

    06 Gennaio @ 18.33

    Personalmente essendo ateo, dei risvolti religiosi della faccenda non me ne frega nulla. MA leggendo quanto sotto, posso solo convenire con il Vescovo! La natura ci insegna senza se e senza ma, che per mettere al mondo un figlio ci vogliono due sessi! Potrei "capire" due donne che si uniscono e decidono di avere un figlio: i mezzi ci sono: fecondazione artificiale oppure si fanno ingravidare; ma da due maschi cosa può uscire? Premetto che non ho nulla contro gli omosessuali. Ma ci sono due casi in cui non ammetto la loro influenza: l'insegnamento negli asili e nelle elementari e le adozioni! Anche con le più buone intenzioni sarebbero portati inconsciamente a trasmettere ai bambini il loro status "anomalo"! Poi che si uniscano in coppie oppure si sposino sono solo affari loro! Ma la realtà anche se a qualcuno da fastidio è: un Maschio + una Femmina = bambino!

    Rispondi

  • giuliano

    05 Gennaio @ 21.43

    mi dispiace per il sindaco ma una unione omosessuale per la tradizione religiosa e per la costituzione non è una famiglia - se si vogliono salvaguardare i diritti (compresi quelli affettivi) dei contraenti e dei figli si ricorra ad un successivo atto legale - quello della adozione ! padre adottivo e madre adottiva e tutto ritorna normale.

    Rispondi

  • salamandra

    05 Gennaio @ 10.27

    La verità è quella della Legge, non certamente quella di una chiesa che tradisce quotidianamente il messaggio di Gesù.

    Rispondi

  • federicot

    01 Gennaio @ 12.25

    federicot

    io l'ho detto che ce ne veniva un gamba.

    Rispondi

  • Oberto

    01 Gennaio @ 09.36

    la civiltà è quella senza religioni che anbebiano la mente e distorcono la realtà

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

The Voice, no a Sfera Ebbasta fra i giudici: "Non ha dato chiarimenti ai parenti delle vittime di Corinaldo"

Sfera Ebbasta

TALENT SHOW

The Voice, no a Sfera Ebbasta fra i giudici

Happy Days, coriandoli d'America

C'ERA UNA VOLTA

Happy Days, coriandoli d'America

Lady Gaga e Christian Carino

Lady Gaga e Christian Carino

GOSSIP

Lady Gaga torna single: rotto il fidanzamento con Christian Carino

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'auto trema. E non solo per la Brexit

EDITORIALE

Via anche Honda, l'auto trema. E non solo per la Brexit

di Aldo Tagliaferro

Lealtrenotizie

Guardia di finanza: sequestro preventivo di un immobile destinato a centro sportivo con annessa piscina

parma

La Guardia di Finanza sequestra un centro sportivo con piscina fra via Budellungo e via Ximenes

Quattro società sono coinvolte a vario titolo nell'inchiesta

PARMA

Qualità dell'aria, confermate le "misure emergenziali": ancora stop ai diesel Euro 4

Il provvedimento coinvolge anche la gestione dei riscaldamenti

PARMA

"Spara a Salvini", "Libertà per i prigionieri": ancora scritte davanti al Marconi Foto

STUPRO

Falsità e silenzi sulla violenza al collettivo di via Testi: cinque condanne

Carabinieri

Trova un uomo sull'auto: era un ladro seriale, appena uscito dal carcere

Monchio

Vittorio Rozzi: taglialegna e pastore di giorno, drag queen e pole dance di sera

SORAGNA

Addio a Franco Concari

TRUFFA

Ruba l'identità all'amica e chiede prestiti a suo nome: condannata

teatro

Brachetti incanta il Regio con la magia del suo "Solo" Ecco chi c'era: foto

LUTTO

Addio a Lucilla Bassotti, docente di matematica

SALSOMAGGIORE

«La ciclabile per Ponte Ghiara è un percorso a ostacoli»

PENSIONI

Quota 100, «assalto» ai patronati

3commenti

L'INTERVISTA

Capitano coraggioso: Bruno Alves si racconta

TERZA CATEGORIA

Botte in campo: squalifica di 8 turni per l'aggressore, 5 giornate al terzino picchiato

L'Inter Club mette fuori rosa l'aggressore

12Tg Parma

Truffa dei diamanti: 200 parmigiani coinvolti. La testimonianza di Angela Video

CONDANNA

Decine di società, milioni di crediti fittizi e due mesi di latitanza: mazzata per i fratelli Zinno

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Va sempre peggio, arriverà un'altra manovra?

di Aldo Tagliaferro

4commenti

CHICHIBIO

"Mulino di Casa Sforza": tanta tecnica e ottima qualità in cucina

ITALIA/MONDO

ROMA

Pedofilia, il Papa ai prelati: "Purificazione e misure concrete, non scontate condanne"

tragedia

Bangladesh: 78 morti, fuoco da un deposito di sostanze chimiche Foto

SPORT

Calciomercato

Wanda allontana Icardi dall'Inter

CHAMPIONS

Juve spenta, l'Atletico la punisce: 2-0

SOCIETA'

natura

La superluna incanta (anche) Parma - Gallery 1 - Gallery 2- Invia i tuoi scatti

USA

Grand Canyon, spunta l'allarme uranio per i visitatori del museo

MOTORI

AL VOLANTE

Skoda Kodiaq RS: il Suv con 240 Cv

MOTORI

Toyota: ritorna la Corolla ed è Full Hybrid