Ciclismo

Giro: Cervinia, finalmente Aru!

Il sardo dell’Astana attacca ai 6 km dall’arrivo e vince in solitaria davanti a Hesjedal e Uran. Contador ancora in rosa.

Giro: Cervinia, finalmente Aru!
Ricevi gratis le news
0

Persa la possibilità di competere per la maglia rosa, per Fabio Aru (Astana) finalmente è arrivato il successo di tappa dopo le difficoltà dei giorni scorsi. Nella tappa Gravellona Toce-Cervinia (236 km), parte la fuga, ma il gruppo dei migliori tiene sempre tutto sotto controllo e sulla salita finale tutti vengono ripresi.

Inizia uno spettacolare botta e risposta degli uomini di classifica, ma Aru sferra l’attacco vincente, riprende Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin). Dietro Contador (Tinkoff) non risponde e preferisce tenersi a ruota di Landa (Astana): Uran (Etixx) risorge, recupera il gruppetto dei migliori, li stacca e si piazza in terza posizione.

Nella classifica generale cambia poco, con Contador che conduce con un vantaggio di sicurezza. Aru però scalza il compagno di squadra Landa dal secondo posto. Molto avvincente anche la lotta per la maglia azzurra della classifica scalatori, con Visconti (Movistar), Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) e Intxausti (Movistar) che battagliano per tutta la tappa, al termine della quale è l’italiano a indossarla.


LA CRONACA DELLA TAPPA 18

Poco dopo la partenza da Gravellona Toce, parte la fuga - come da previsioni -: Betancur e Montaguti (Ag2r La Mondiale), Rutkiewicz (CCC Sprandi), Ulissi (Lampre - Merida), Visconti (Movistar), Chaves (Orica GreenEDGE), Kochetkov (Katusha), an der Lijke (LottoNL - Jumbo) e Kiryienka (Team Sky). Quest’ultimo si è ripreso alla grande dopo la caduta di giovedì con arrivo a Verbania.

Enrico Battaglin (Bardiani) si ritira, sofferente per l’influenza. Il gruppo di testa arriva al primo GPM di Croce Serra (3° categoria): Betancur passa per primo, seguito da Visconti e Van der Lijke.

Poi Betancur fora, qualcuno cede e davanti si compone un altro gruppetto di cinque persone: Visconti, Kochetkov, Chaves, Kiriyenka e Rutkiewicz (ma il gruppo rimane sempre a distanza di sicurezza). L’italiano della Movistar scollina per primo al GPM di Saint-Barthelemy (1° categoria, 20,1 km al 5,6%, 13% max, 1116 m di dislivello). La lotta per la maglia azzurra è serrata, perché sesto e settimo (dopo lo sprint) passano Intxausti e Kruijswijk, i due principali contendenti.

Sulla salita del Col de Saint-Pantaleon (GPM 1° categoria, 16,5 km al 7,2%, 12% max, 1184 di dislivello), attacca Giovanni Visconti (Movistar), con Kochetkov al suo inseguimento e con il gruppo maglia rosa distante circa 3 minuti, con l’Astana che fa l’andatura. Il toscano di origini siciliane conquista il GPM e ‘ruba’ virtualmente la maglia azzurra al compagno di squadra Intxausti, che passa terzo - dopo Kochetkov - staccando l’altro rivale Kruijswijk allo sprint.

In discesa Visconti ci prova, ma il gruppo maglia rosa - che ha già incamerato Kochetkov - si avvicina in vista della salita per arrivare al traguardo di Cervinia (GPM 1° categoria, 19,2 km al 5%, 12% max, 961 di dislivello), e poi lo riprende. L’Astana è sempre al comando e fino ad ora ha trascinato, oltre che Landa e Aru, anche Contador. Scatta Landa, Contador e Hesjedal stanno al passo, Aru si stacca, ma rientra con Kruijswijk, Uran. Aru parte quindi al contrattacco, seguito dal canadese della Cannondale-Garmin, che poi prende il largo da solo. Dietro di lui riparte Landa e Contador chiude. Questa volta scatta Aru, Contador non si muove e il sardo raggiunge Hesjedal in testa alla corsa. Dietro un gruppetto di quattro corridori: Landa, Contador, Kruijswijk e Konig.

Ai 6 chilometri dall’arrivo Aru attacca di nuovo e costringe Hesjedal alla resa: ora il sardo dell’Astana è primo da solo. Nel frattempo Uran riesce a riportarsi sugli inseguitori e poi se li lascia alle spalle. Sono loro tre a completare il podio.


ORDINE D’ARRIVO

1) Fabio Aru (Astana) 6h24’13’’
2) Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin) a 28’’
3) Rigoberto Uran (Etixx-QuickStep) a 1’10’’
4) Tanel Kangert (Astana) a 1’18’’
5) Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) a 1’18’’
6) Alberto Contador (Tinkoff) a 1’18’’
7) Mikel Landa (Astana) a 1’18’’
8) Leopold Konig (Team Sky) a 1’21’’
9) Mikel Nieve (Team Sky) a 1’24’’
10) Alexandre Geniez (FDJ) a 2’24’’

CLASSIFICA GENERALE

1) Alberto Contador (Tinkoff)
2) Fabio Aru (Astana) a 4’37’’
3) Mikel Landa (Astana) a 5’15’’
4) Andrey Amador (Movistar) a 8’10’’
5) Leopold Konig (Team Sky) a 10’47’’
6) Yuri Trofimov (Katusha) a 11’11’’
7) Ryder Hesjedal (Cannondale-Garmin) a 12’05’’
8) Damiano Caruso (BMC Racing) a 12’14’’
9) Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) a 12’53’’
10) Alexandre Geniez (FDJ) a 15’07’’

Giro: Cervinia, finalmente Aru!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Wanda Nara

Wanda Nara

"STRISCIA"

Tapiro d'oro a Wanda Nara: "Icardi? Rinnova..."

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

gossip

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Indie, l’altra faccia del digital entertainment. Ecco 10 delle produzioni indipendenti più interessanti degli ultimi mesi - Foto

VIDEOGAME

Indie, l’altra faccia del digital entertainment: 10 produzioni interessanti Foto

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Fondo Imu-Tasi: non ci sarà il taglio da quasi 2 milioni per Parma. L'annuncio del sindaco Federico Pizzarotti  su Facebook

POLITICA

Fondo Imu-Tasi: niente taglio da quasi 2 milioni per Parma

L'annuncio del sindaco Federico Pizzarotti 

FATTO DEL GIORNO

Gli incidenti mortali sono più che raddoppiati nel 2018 a Parma: sotto accusa le distrazioni da cellulare

furti

Polisportiva Gioco: ritrovato il pulmino con le handbike rubato nella notte  Foto Video

"Visitati" anche i locali della Boxe Parma

3commenti

12 TG PARMA

Arrestato il pusher che vendeva hashish davanti all'Itis. Grazie a genitori e prof Video

1commento

CARABINIERI

Il cittadino eroe che ha aiutato i militari a bloccare il pusher violento

6commenti

piazzale santafiora

I ladri tornano a colpire a scuola: stavolta tocca alla Sanvitale Foto Video

12 TG PARMA

X-Law: installato in Questura il software che prevede i reati Video

1commento

Medesano

Arrivano i ladri in villa, 81enne si nasconde sotto le coperte

esame

Maturità: al classico secondo scritto di latino e greco, allo Scientifico matematica e fisica

PARMA 2020

Alinovi: «Riqualifichiamo il Palazzo ducale»

varsi

Schiuma e odori inconfondibili: ecco il risultato di uno sversamento illecito nel Ceno Foto

2commenti

LA SPEZIA

Patenti false e matrimoni combinati: smantellata la banda in azione anche a Parma

Denunciate sedici persone. 7 mila euro per 'sposarsi'

baseball

Mattia Mercuri al Parma Clima: firmato il contratto per la prossima stagione

12 tg parma

A Parma il magistrato che indagò Milosevic Video

BEDUZZO

Furto notturno nel bar, i ladri sullo smartphone della titolare

20 GENNAIO

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico all'interno delle tangenziali Mappa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Fuga dal voto (17 milioni) contro la rissa dei politici

di Vittorio Testa

1commento

IL DISCO

Led Zeppelin I, quando la leggenda ebbe inizio Video

di Michele Ceparano

ITALIA/MONDO

PONTE MORANDI

Il sindaco di Genova: "Il nuovo ponte sarà percorribile il 15 aprile 2020"

MILANO

Quattro condanne fino a 9 anni per il ferimento del figlio della Ventura

SPORT

PARMA CALCIO

Jiang Lizhang annuncia il "suo" aumento di capitale

12 TG PARMA

Mercato: il Parma sempre su El Kaddouri, in attacco sfida Stepinski-Diabatè Video

SOCIETA'

COSMO

Gli anelli di Saturno sono nati mentre morivano gli ultimi dinosauri Video

LIBRI

"Il Bugiardino" di Marilù Oliva - "Nonostante, libera" di Bruna Orlandi

MOTORI

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

PROMOZIONE

Suv, l'offensiva "doppio zero" di Hyundai