10°

Corniglio

In via Fra' Ruffino il cartello della discordia

Messo dal Comune due anni fa, poi rimosso per richiesta del proprietario della strada. Ma le altre famiglie che vivono lì dicono: «È importante indicare la via, va ricollocato»

In via Fra' Ruffino il cartello della discordia
Ricevi gratis le news
0

È per ragioni di sicurezza e ordine pubblico in primis che gli abitanti di una via privata di Bosco chiedono al Comune di Corniglio di rimettere al suo posto il cartello stradale che indicava il nome della via, intitolata a Fra’ Ruffino.
La diatriba tra le famiglie di via Fra’ Ruffino - una piccola traversa di via Martiri delle Foibe - e il Comune dell’Alta Val Parma nasce un paio di anni fa, quando la famiglia proprietaria della strada privata chiede - e ottiene - che venga rimosso dal palo di metallo che la sorreggeva la segnaletica stradale che indicava il nome della via.
«Questa via è intitolata a Fra’ Ruffino che proprio in una di queste case è nato il 21 maggio del 1596 e le cui spoglie riposano nella chiesa di San Giacomo - spiega Giorgio Trazzi, che abita a Verona ma trascorre le sue estati a Bosco, luogo d’origine della moglie Rina, in una casa che a cui accede con diritto di passaggio su via Fra’ Ruffino -. Due anni fa il Comune ha messo la segnaletica stradale, per poi toglierla pochi mesi dopo su richiesta di una sola famiglia. Però in questa via abitano altre quattro famiglie».

Giorgio Trazzi un anno fa ha inviato al Comune, ai Carabinieri e ai Carabinieri Forestali una lettera, sottoscritta anche dagli altri abitanti della via, che hanno diritto di passaggio, in cui si chiede che «per ragioni si sicurezza e ordine pubblico, venga ripristinato con urgenza il cartello recante il nome “via Fra’ Ruffino”».

«Non abbiamo ricevuto risposte - aggiunge Trazzi - e anche il sindaco, che più volte mi ha promesso che si sarebbe occupato della cosa, non ha dato seguito alle sue parole. Ci sentiamo umiliati e presi in giro, ma siamo anche preoccupati perché l’indicazione del nome di una via è di fondamentale importanza: è capitato che mio figlio stesse male e che la guardia medica non trovasse la strada, o che il sostituto del postino non trovasse la via e non consegnasse la posta. D’altronde non è indicata, diventa anche difficile capire dov’è».

«Vogliamo sistemare questa faccenda che si è protratta per troppo tempo - conferma il primo cittadino Giuseppe Delsante - mantenendo il nome della via, ma specificando che si tratta di una strada privata, e mettendo il cartello in una posizione che sia condivisa da tutte le famiglie».

Il sindaco coglie anche l’occasione per ricordare che è in corso il completamento della toponomastica comunale, iniziata dalla precedente amministrazione e in fase di completamento per quanto riguarda l’informatizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte

PGN

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte Ecco chi c'era: foto

Sanremo, la Rai smentisce aumenti del compenso per Claudio Baglioni

TELEVISIONE

Sanremo, la Rai smentisce aumenti del compenso per Claudio Baglioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Locanda del culatello

CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

Lealtrenotizie

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Code fra Parma e Campegine

AUTOSTRADA

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Code fra Parma e Campegine

Autocisa: pioggia tra Fornovo e Pontremoli

PARMA

Controlli antidroga: sequestrato mezzo chilo di hashish al parco Falcone e Borsellino Video

Viarolo

Cercano di far esplodere il bancomat della Cassa Padana ma il colpo fallisce Video

L'anniversario

La mamma di Filippo Ricotti: «Sono passati due anni. Ma per mio figlio nessuna giustizia»

PARMA

Il pusher fugge e fa resistenza con violenza: un cittadino aiuta i carabinieri ad arrestarlo Video

La cronaca del 12TgParma

Intervista

Giulia ce l'ha fatta: «Vado a Oxford a studiare matematica»

CALCIO

Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»

20 GENNAIO

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico all'interno delle tangenziali Mappa

Sentenza

Guerra dell'acqua, Montagna 2000 deve 600mila euro a Berceto

2commenti

PARMA

Aeroporto Verdi, siglato l'accordo con Bologna per il rilancio e nuovi voli  Video

2commenti

Tribunale

Perseguita un uomo con messaggi anonimi: collecchiese condannato per stalking

Zibello

È morto Corrado Tencati: preparò lo strolghino record del November Porc

PARMA

Incidente in viale Duca Alessandro: disagi al traffico ma nessun ferito Foto

INTERVISTA

Amanda Sandrelli: «La seduzione secondo Mirandolina»

TRIBUNALE

San Giovanni, entra in sagrestia e tenta di rapinare due monaci: condannato

GAZZAREPORTER

"Il cielo di un giovedì mattina" Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

May, sconfitta devastante. Ma non c'è alternativa

di Paolo Ferrandi

PGN

La nuova moda dell'uomo e la trasmissione «Prendi Nota»

di Mara Varoli

ITALIA/MONDO

AREZZO

Viadotto chiuso sulla E45: primi ingorghi e Tir respinti

VAL D'AOSTA

Traforo del Monte Bianco, bloccati 38 migranti: 26 erano stipati nel vano di un furgone

SPORT

AUSTRIA

Niki Lauda sta meglio: dimesso dall'ospedale di Vienna

CALCIO

1-0 al Milan, la Juventus vince la Supercoppa italiana

SOCIETA'

catania

L'aspetta all'aeroporto col palloncino "Mi vuoi sposare". Lei lo lascia

1commento

TRIBUTO

Il bollo auto senza segreti: quando, come, dove si paga

MOTORI

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

PROMOZIONE

Suv, l'offensiva "doppio zero" di Hyundai