volanti

Patenti fasulle: cresce l'esercito dei pericoli pubblici

Spesso sono nigeriani, clandestini e pregiudicati. La polizia intensifica i controlli: decine di denunce

Il controllo di una patente

Il controllo di una patente

Ricevi gratis le news
4

 

Laura Frugoni 
E' un esercito di pericoli pubblici in crescita costante: abituati a girare per le nostre strade con una patente falsa nel portafogli. Quando li beccano, sfoderano la miglior faccia tosta cercando di far fesso il poliziotto (o il carabiniere, o il vigile) allungandogli la patacca. 
Ultimamente, tuttavia, pare che all'esercito sia stata drasticamente ridotta la capacità di manovra: la polizia gli sta addosso, gli ultimi di una lunghissima lista li ha fermati una pattuglia delle Volanti giovedì sera in viale Caprera. Due nigeriani a bordo di un'Honda Civic, 26 e 32 anni, regolari. Quello che guidava ha sfoderato addirittura tre tesserini, una patente e due permessi internazionali: tutti falsi. Idem per il compagno di viaggio: permesso internazionale, taroccato pure quello. Denunciati per falso materiale in concorso, il guidatore anche per guida senza patente, la Honda Civic in stato di fermo amministrativo per un mese. 
Dalla questura confermano: il fenomeno va monitorato attentamente e non solo perché questa gente spesso non conosce le più elementari regole della circolazione, diventando un pericolo per sè e soprattutto per chi ha la sfortuna di incrociarli. Non è raro che nel curriculum ci sia anche dell'altro (spaccio di droga o altre attività illegali). 
Negli ultimi quattro-cinque mesi la Squadra volanti ha intensificato i controlli e i risultati stanno arrivando: se quest'estate si ammucchiavano fino a quindici denunce in un mese, ultimamente la media è scesa sugli otto-dieci.  Tutti delinquenti? Non è detto: assodato che il fenomeno riguarda quasi esclusivamente gli stranieri (che in Italia possono guidare con la patente del Paese d'origine purché sia valida e solo per un anno), c'è chi si procura un documento fasullo essendo clandestino oppure perché ne ha bisogno per lavorare, a casa sua non aveva mai preso la patente e in Italia non ci prova neppure. Soluzione? Se la compra per una modica cifra, in giro ce n'è per tutti i gusti, dai documenti fotocopiati ai tesserini inventati di sana pianta. Chi si butta sul fai da te: i facsimile li scovano su Internet, basta uno scanner e il gioco è fatto.
Per rendere meglio l'idea di quello che ultimamente succede per le strade, basta pensare alla scena surreale di inizio ottobre. Incrocio tra via Palermo e via Cuneo, due auto distrutte dopo il «ciocco», ma nessuno a bordo: scappati tutti onde evitare grane.  
Probabile che da qualche parte ci siano schiere di falsari di patenti pronti a soddisfare la clientela. Ovviamente chi viene sgamato dalle forze dell'ordine resta sempre più che vago sulla provenienza del falso. 
A Parma quasi tutti i detentori di patenti fasulle pizzicati in questi mesi dai poliziotti sono nigeriani. E non è raro che pure il tagliando dell'assicurazione sia contraffatto o comunque scaduto. Altro fenomeno in voga: quando acquistano un'auto sottoscrivono il relativo contratto con l'assicurazione, pagano sei mesi di rata e poi stop. 
Ma come si fa a riconoscere a occhio nudo una patente contraffatta? Di fronte a certe imitazioni grossolane (o addirittura tesserini variopinti mai visti prima) è un gioco da ragazzi, ma può rivelarsi una faccenda più complicata. In alcune città, sono stati istituiti appositi corsi per istruire le forze dell'ordine, ma anche on-line si può trovare una gran mole di informazioni utili per sgamare un tesserino tarocco in un batter di ciglia. E i poliziotti di di casa nostra? Assicurano di essere ormai ben  allenati.
Laura Frugoni 

E' un esercito di pericoli pubblici in crescita costante: abituati a girare per le nostre strade con una patente falsa nel portafogli. 
Quando li beccano, sfoderano la miglior faccia tosta cercando di far fesso il poliziotto (o il carabiniere, o il vigile) allungandogli la patacca. 
Ultimamente, tuttavia, pare che all'esercito sia stata drasticamente ridotta la capacità di manovra: la polizia gli sta addosso, gli ultimi di una lunghissima lista li ha fermati una pattuglia delle Volanti giovedì sera in viale Caprera. Due nigeriani a bordo di un'Honda Civic, 26 e 32 anni, regolari. Quello che guidava ha sfoderato addirittura tre tesserini, una patente e due permessi internazionali: tutti falsi....................................................................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    30 Novembre @ 19.02

    Appunto, abbiamo già s sufficienza criminali e truffatori nostrani, perché mai incrementarne il numero con apporti africani e dell'Est Europa? Franco Bifani

    Rispondi

  • Vercingetorige

    30 Novembre @ 12.11

    LUNGI DA ME L' INTENZIONE DI DIFENDERE STRANIERI CLANDESTINI E DELINQUENTI , PER CARITA' ! PERO' guardate che , CI SONO ANCHE UN SACCO DI ITALIANI che guidano senza patente, con patente scaduta , con patente revocata o sospesa . Si dice che , nel meridione , possa capitare di trovare sedicenni e diciassettenni che guidano l' automobile. Ciò è possibile perchè sono decine d' anni che non c' è più nessun controllo di Polizia sulle strade. Quarant' anni fa capitava relativamente spesso di imbattersi in un posto di blocco di Polizia Stradale , o Carabinieri , o Vigili Urbani , che , con la loro brava paletta , vi fermavano chiedendovi "patente e libretto di circolazione". Oggi si potrebbe girare tranquillamente senza. Non ve li chiede più nessuno , a meno che non abbiate un incidente. Sono ripresi i controlli ? Bene ! Era ora ! Ma non controllate solo i neri !

    Rispondi

  • xxl

    30 Novembre @ 10.47

    nilus75

    Per fortuna questi clandestini, pregiudicati sono considerati risorse altrimenti ci toccherebbe rispedirli a casa loro! Qualcuno dice che ci arricchiscono e che noi abbiamo tanto da imparare da loro... boh credo che qualche italiano usi troppa droga!!!

    Rispondi

  • Francesco

    30 Novembre @ 10.30

    brundofrancesco@libero.it

    Sarà un modo per integrarsi, chiedetelo alla Kyenge che oggi è a Parma a dire cose inverosimili.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

gossip

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng: matrimonio (e amore) al capolinea

Giornata di sole sul LungoParma: le foto di Luca Radici a Michelle Maccagni

fotografia

In posa sul LungoParma in una giornata di sole Foto

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte

PGN

Langhirano: i bellissimi delle feste alla Taverna Ponte Ecco chi c'era: foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Locanda del culatello

CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

Polisportiva Gioco, la notte più amara: rubato il pulmino con le handbike Foto

furti

Polisportiva Gioco, la notte più amara: rubato il pulmino con le handbike Foto Video

"Visitati" anche i locali della Boxe Parma

piazzale santafiora

I ladri tornano a colpire a scuola: stavolta tocca alla Sanvitale Foto Video

esame

Maturità: al classico secondo scritto di latino e greco, allo Scientifico matematica e fisica

Medesano

Arrivano i ladri in villa, 81enne si nasconde sotto le coperte

CARABINIERI

Il cittadino eroe che ha aiutato i militari a bloccare il pusher violento

3commenti

PARMA 2020

Alinovi: «Riqualifichiamo il Palazzo ducale»

varsi

Schiuma e odori inconfondibili: ecco il risultato di uno sversamento illecito nel Ceno Foto

BEDUZZO

Furto notturno nel bar, i ladri sullo smartphone della titolare

Gup

Minacciava l'ex, condannato a un anno e 4 mesi

Intervista

Il ministro Centinaio: «I cinghiali sono troppi. Ora basta»

2commenti

Tribunale

Sdoganò un prototipo di Formula Sae, assolto il presidente del Cepim

Comune di Parma

Giorno della Memoria, tra le iniziative la lectio di Renata Segre

PALLACANESTRO

Cska, un baluardo in Valtaro

AUTOSTRADA

Un'auto si ribalta in A1: grave un giovane. Per ore code a Terre di Canossa

Autocisa: pioggia tra Fornovo e Pontremoli

via della Repubblica

Benedizione degli animali in Sant'Antonio: tradizione che si ripete (con successo) Foto

PARMA

Controlli antidroga: sequestrato mezzo chilo di hashish al parco Falcone e Borsellino Video

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

C'ERA UNA VOLTA

Il viaggio e l'avventura: l'età dell'autostop

di Italo Abelli

EDITORIALE

Come cambia la nostra vita in mezzo agli umanoidi

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

maxi-archivio

Rubate 770 milioni di e-mail: è il più grande furto del genere della storia

Russia

Scontro fra due caccia, ignota la sorte degli equipaggi

SPORT

MILANO

Il figlio dell'ex ct Lippi minacciato di morte e picchiato

calcio

Anche Mayweather alla festa nello spogliatoio della Juve per la Supercoppa

SOCIETA'

20 GENNAIO

Torna la domenica ecologica: limitazioni al traffico all'interno delle tangenziali Mappa

la storia

Il piccolo migrante annegato con la pagella cucita addosso (reso noto da una vignetta)

MOTORI

CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

PROMOZIONE

Suv, l'offensiva "doppio zero" di Hyundai