16°

28°

SQUADRA MOBILE

Trentenne aggredito e rapinato in centro: denunciati 4 minorenni

Via Cairoli
Ricevi gratis le news
8

Aggredirono un 30enne in via Cairoli, facendolo cadere a terra e sferrandogli calci. Prima di fuggire, portarono via una confezione di cavetti per cellulare appena comprata dalla vittima. Per quell'aggressione la Squadra Mobile ha denunciato quattro minorenni, due dei quali stranieri.

Nel pomeriggio del 20 gennaio scorso, attorno alle 16, una Volante è intervenuta in via Cairoli per un’aggressione nei confronti di un uomo. Poco prima l'uomo era stato aggredito da quattro giovani: inizialmente lo avevano infastidito e sbeffeggiato lanciandogli contro dei biscotti, poi lo avevano aggredito violentemente e derubato di una confezione contenente dei cavetti per cellulare, comprata poco prima. 
La vittima, che aveva riportato delle ferite al capo e al torace, era stato portato al pronto soccorso, riportando 10 giorni di prognosi.
Le Volanti hanno cercato i quattro giovani rapinatori, messi in fuga dai passanti che avevano soccorso la vittima dell'aggressione. Ma le tracce del loro passaggio erano rimaste impresse nelle registrazioni delle telecamere di videosorveglianza di negozi della zona, oltre che nella memoria di alcuni passanti che avevano notato la banda scappare via e li avevano sentiti vantarsi di quanto avevano fatto.
La mattina dopo il 30enne è stato sentito dal personale della sezione Antirapine della Squadra Mobile per ricostruire i dettagli dell’aggressione. L’uomo ha spiegato che, mentre stava camminando in direzione Battistero per recarsi in via Repubblica provenendo da piazzale Salvo D’acquisto, aveva incrociato quattro ragazzi i quali, dopo averlo superato, iniziavano a lanciargli sulle spalle dei biscotti, additandolo e ridacchiando. Indispettito dal gesto, lui aveva chiesto spiegazioni e uno dei ragazzi ha continuato a lanciargli addosso i biscotti, seguito dagli altri tre.
Il 30enne ha cercato di allontanarsi, mentre l'aggressore più vicino gli urlava “ah bravo, scappa a nasconderti, scappa via”. Nei pressi di via Cairoli la banda è ricomparsa, ancora più aggressiva. Il primo dei quattro ragazzi gli si è parato contro dicendo “ohh, guardate chi c’è! ancora lui, adesso ci divertiamo”, mentre gli altri si sono portati alle spalle della vittima. Una volta circondato, l’uomo è stato attaccato dai tre che aveva alle spalle e buttato a terra. Poi i ragazzi lo hanno colpito con calci al fianco e alle gambe e lo hanno schiaffeggiato, rompendo gli occhiali e l’apparecchio acustico del 30enne. Solo l’intervento di un automobilista di passaggio e di una donna richiamata dal trambusto ha interrotto l’azione violenta. 

Gli agenti della Squadra Mobile hanno effettuato servizi di pattugliamento nelle vie del centro e nei luoghi di ritrovo di adolescenti, individuando in piazza della Pace un giovane che, per corporatura ed età, poteva corrispondere al giovane di colore immortalato nei fotogrammi dell'aggressione. Si tratta di un 16enne nigeriano residente a Parma che, alla presenza del padre, ha ammesso le proprie responsabilità e ha fatto i nomi degli amici che erano con lui quel pomeriggio. Il 16enneha ammesso di aver sferrato calci all’uomo a terra, ma di averlo fatto solo per aiutare l’amico che era stato coinvolto nella colluttazione. A suo dire, però, i cavi erano stati portati via solo dagli amici: lui non c'entrava. 
Per l'aggressione sono stati identificati quindi un 17enne e 15enne italiani e un 17enne originario dell'Ecuador, tutti residenti a Parma. I quattro sono stati riconosciuti dal 30enne aggredito e sono stati deferiti alla Procura dei Minori di Bologna con le accuse di rapina aggravata e lesioni personali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • andrea66

    13 Aprile @ 12.52

    E pensare che può ritenersi fortunato di averle solo prese....... se avesse reagito e gli avesse piantato due bei cartoni a testa? Minorenni, avrebbe avuto anche avuto ala peggio.... perchè non cominciamo ad educare i genitori? se è giusto che i figli non paghino per gli errori dei genitori forse sarebbe bene che i genitori pagassero per gli errori dei figli......

    Rispondi

  • filippo

    13 Aprile @ 08.47

    la parma multietnica....quella che si integra....a livello delinquenziale...

    Rispondi

  • la camola

    13 Aprile @ 08.27

    piccoli d........ in erba.

    Rispondi

  • Andrea

    12 Aprile @ 21.15

    Mano pesante con questi ragazzetti vivaci: badile, scopa, vanga e a lavare e accudire persone anziane per una decina d'anni, vedrete che saranno di cura salutare per loro e di esempio per altri ragazzetti in tendenza di vivaceria....

    Rispondi

  • ANONIMUS

    12 Aprile @ 20.27

    D accordo con Danyel aggiungo solo che qualche pattona data bene dai genitori non gli farebbe male! Ma la punizione massima dei genitori di adesso e togliere il cellulare per una giornata. E questo é il risultato.se penso che questi ragazzi sono il futuro.. siamo messi MALE!

    Rispondi

    • ab9pr

      13 Aprile @ 08.43

      alberto_bianco@alice.it

      Ormai a 15 anni non li raddrizzi più, probabile che se i genitori li pattonano se le riprendono indietro con gli interessi, valutando gli elementi. Concordo, siamo messi male e la colpa purtroppo è anche di chi non gli ha insegnato a stare al mondo.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"