18°

28°

Arte-Cultura

Frammenti di ricordi

Frammenti di ricordi
Ricevi gratis le news
0

di Tiziano Marcheselli

Caro, dolce, intelligentissimo Paolino: quando penso al mio amico Pedretti, tornano alla luce gli anni della giovinezza, caratterizzati, per entrambi, dalla passione per il giornalismo e dall'amore per l'arte e il cinema.
Ci siamo conosciuti alla fine degli anni Cinquanta, nella stanzetta al primo piano della antica casa di piazza del Duomo, dove il buon Ninni Cavalli si arrangiava a compilare quotidianamente una pagina parmigiana per «L'Avvenire d'Italia» di Bologna (magari pagando i giovani collaboratori di tasca propria).
C'erano anche Egisto Rinaldi (detto Lambelet per una lieve zoppìa, come il noto carabiniere), Ivo Allodi (un po' sussiegoso per la qualifica di critico musicale), Ubaldo Delsante (poi funzionario della Cassa di Risparmio), Gianni Cavazzini (maestro elementare, poi dirigente scolastico, appassionato di teatro e quindi dirottato sull'arte) e un ragazzo che alle otto di sera ci portava le pizze e poi correva alla stazione col fuorisacco da mandare a Bologna.
A turno, quindi, alle dieci e mezza, tornavamo in redazione per la cosiddetta «fissa», cioè la telefonata con l'impaginatore bolognese.
E una sera abbiamo studiato uno scherzetto diabolico nei confronti dell'amico Ivo Allodi, che, in effetti, si dava un po' di arie: gli abbiamo firmato l'elenco dei prezzi all'ingrosso, dalle cipolle borettane ai suini magroni. La mattina dopo un Ivo funereo si è presentato a Cavalli con una lettera di dimissioni e se n'è andato senza una parola.
Poi, fortunatamente, dopo una lavata di testa del capopagina a noi due, tutto è rientrato nella normalità.
Ma poi lo scherzetto l'hanno fatto anche a noi, quando siamo passati alla «Gazzetta» in quanto Bruno Rossi e Maurizio Chierici erano andati a Milano, a lavorare al «Corriere Lombardo».
Io e Paolo viaggiavamo quasi sempre in coppia, anche per il «giro di nera», la visita a questura, carabinieri e ospedale per conoscere le ultime novità.
Ma, purtroppo, data la nostra passione per il cinema, ci eravamo messi d'accordo con Carlo Allodi e Ninni Cavalli di fare il «giro» a turno, così qualche volta noi potevamo andarci a vedere qualche film.
Così, un giorno (ci incontravamo nel Parco Ducale) i nostri due diabolici amici-nemici ci hanno detto che non era successo niente, mentre invece era scappato nientemeno che un pitone a San Lazzaro. Il giorno dopo, grandi titoli su «Carlino» e «Avvenire» e niente sulla «Gazzetta», con il povero Aldo Curti, capocronista, che si aggirava per gli uffici, con una mano sulla fronte, ripetendo: «Che pitonäda ch'iò ciapè....».
Ma alla «Gazzetta» ci siamo anche impegnati e divertiti: ad esempio, siamo andati (con Nicola Pressburger) nelle località marine a vedere se c'erano parmigiani; poi, lui era il redattore di «Tutta Parma», la terza del lunedì, e qualche volta abbiamo scritto dei pezzi insieme, un capoverso per uno. Quindi, ho fatto anche qualche illustrazione per i suoi articoli su «Parma bell'arma», la rivista che abbiamo pubblicato per dieci anni.
A un certo punto Paolo è stato chiamato dallo Stato a fare il militare; terminata la leva, Baldassarre Molossi (che ovviamente aveva capito il valore di Pedretti) per un bel po' di tempo ha cercato di farlo rientrare alla «Gazzetta», ma lui nicchiava, un po' perché gli mancava solo un esame alla laurea in Legge e un po' perché la sua natura di sognatore distratto privilegiava il pensiero ai danni del lavoro vero e proprio.
 Poi, finalmente, Paolo è tornato in redazione, con i suoi pezzi intelligenti e poetici, con la sua ironia, con la sua cultura di critico cinematografico. Una domenica siamo andati addirittura a un concorso a Pontremoli, dove venivano abbinati dipinto a poesia: non ricordo bene, ma credo che noi due in coppia siamo arrivati secondi o terzi (con primi Vincenzo Vernizzi e Corrado Corti).
Frammenti di ricordi lontani. Oggi, a vent'anni dalla immatura scomparsa di Paolo Pedretti, lo ricordiamo con immutati affetto e considerazione; nella prossima riunione della Commissione toponomastica, mi permetterò di proporre l'intitolazione di una strada di Parma a suo nome.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design