10°

27°

Arte-Cultura

Spingendo sui pedali del destino

Spingendo sui pedali del destino
Ricevi gratis le news
0

di Alberto Brambilla
Non è fatta la storia solo dai grandi nomi, non contano solo le vittorie, i record, il gonfio palmarès. Ci sono uomini, in questo caso atleti, che hanno comunque dato il loro importante contributo e hanno in qualche caso incarnato, magari inconsapevolmente, lo spirito dei tempi.

Il piccolo-grande Panizza Wladimiro nasce a Fagnano Olona in provincia di Varese il 5 giugno 1945 - la guerra da poco finita -: il nome russo scelto dal padre, partigiano, in onore di Vladimir Lenin.  Scalatore cuor di leone, professionista dal 1967 al 1985 con 28 vittorie nel carniere; dotato di eccezionale temperamento agonistico e di serietà professionale, come si legge nelle bibbie ciclistiche, Panizza era uno che non mollava mai, vera tempra di combattente, ciclista sino alla soglia dei quarant'anni, poi solo fermato dalla morte.

Uno così non poteva che essere temprato nell’acciaio, come dimostra la partecipazione a ben 18 Giri d’Italia (con due soli ritiri) e 4 Tour de France, conclusi a Parigi. Non ha vinto quel che avrebbe meritato, ma quel suo modo di correre, quella sua faccia (che verso la fine della carriera assomigliava sempre più a quella di Luis de Funès) da brontolone patentato ci rimarrà nella memoria, così come le grandi imprese da lui sfiorate, sempre per troppa generosità.

Memorabile appunto la sua partecipazione al Giro d’Italia del 1980, con già 35 primavere alle spalle. C'è già un vincitore predestinato, Bernard Hinault, fuoriclasse bretone, gambe come turbine, cuore senza paura. Il «Tasso», come è soprannominato il transalpino sembra avere vita facile. Ma c'è lui, il Miro, il secondo corridore più anziano al giro, soprannominato a sua volta la «Roccia». Sarà lui l’avversario del francese. A Roccaraso gli si incolla alle caviglie e raggiunge, per la prima volta in carriera, la maglia rosa, il sogno di tutta la vita. Non si accontenta: vuole che il suo sogno impossibile, vincere il Giro, possa diventare realtà.... È una storia incredibile, da rileggere grazie all’ottima penna di Andrea Bacci («Il sogno interrotto di Miro Panizza», Ediciclo, pp. 122, euro 12) che ci accompagna colpo di pedale su pedale in questa avventura d’altri tempi, sullo sfondo di un’Italia ancora incupita e piena di contraddizioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, nel mirino sponsorizzazioni a squadra di basket parmigiana

16 indagati e sequestro per 25 milioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

1commento

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street