15°

24°

Arte-Cultura

I sussurri del fiume e i colori dell'argine

I sussurri del fiume e i colori dell'argine
Ricevi gratis le news
0

di Luigi Alfieri
Un culatello che si rispetti ci mette diciotto mesi a diventare una delizia. Deve soffrire due volte i rigori dell'inverno, godere due volte delle dolcezze della primavera, soffocare almeno una volta nell'afa di agosto e avvolgersi per un'altra stagione intera nell'umidità della nebbia. Anche Luca Piola, fotografo dell'agenzia Grazia Neri, ci ha messo diciotto mesi a far stagionare il suo racconto per immagini sulla Bassa. Un anno e mezzo passato su e giù per gli argini, sotto i portici dei paesoni guareschiani, nelle lanche rinsecchite, nel clangore delle officine dei fabbri ferrai, sotto i cieli notturni pitturati di cobalto o di fronte a quelli dardeggianti fiamme dei tramonti padani. Era partito a caccia di paesaggi è tornato con il carniere pieno di ritratti. Le belle «ghigne» della gente della Bassa. E dietro ogni volto si nasconde una storia. «Desideravo fare questo viaggio - racconta Luca Piola - nell'occasione del centenario della nascita di Giovannino Guareschi per ri-vedere il “Mondo Piccolo” che era stato fissato dalle parole dello scrittore oltre mezzo secolo fa. E così ho scoperto questa terra. Un pezzetto alla volta. E ne sono anche stato conquistato, un po' alla volta. L'ho percorsa in lungo e in largo trovandola spesso monotona, apparentemente sempre uguale, ma poi improvvisamente sorprendente. Sorprendente perché questo mio lavoro nella Bassa oltre ad avermi fatto innamorare di questa terra mi ha lasciato una cosa preziosa: il senso di ospitalità, di accoglienza che ho sempre ricevuto ogni volta che, durante il mio girovagare, incontravo qualcuno». Tra fotografo e «bassaioli» è scoccata una scintilla, un senso di comprensione reciproca. Hanno cominciato a parlare un linguaggio comune. Le persone si sono aperte davanti all'artista e lui ha saputo rubare tutte le storie nascoste dietro i loro volti,  i lampi di vita che partivano dai loro sguardi, le fatiche che hanno indurito i palmi delle loro mani, le gioie che hanno accompagnato il passare dei giorni. C'è una fotografia, un gruppo di famiglia in un interno, dove il lettore vorrebbe entrare e viverci per qualche tempo. Che dentro ci si deve stare bene. C'è un nonno con una bella camicia a quadrettoni, un tavolo imbandito, una nonna, ancora giovane, che sorseggia un caffè e tiene sulle ginocchia il nipotino. Sullo sfondo istantanee di famiglia - una prima comunione, una bimba in altalena - un orologio a pendolo, tende ricamate a fiori. Il ritratto della felicità domestica. Facce di brava gente che ha lavorato una vita intera, che sa godere delle piccole gioie della vita: una fetta di salame, una coscia di cappone lesso, un bicchiere di vino rosso con la schiuma rosa sopra.
 E non sarebbe bello trovarsi in mezzo ai cinque motociclisti che Luca Piola ha sorpreso nel loro bar-rifugio? Appoggiati al bancone, sorridenti, i bikers si raccontano storie di Bmw e di Gilera. Sorseggiano birra, progettano la prossima cavalcata sull'asfalto, magari a Capo Nord. Ma si deve stare bene anche nella bottega del fabbro Aurelio Generali: a guardare la foto diresti che la fatica è gioia, il lavoro un piacere. Perché dopo il lavoro c'è la partita di carte. Piola ne fotografa una, serena, distesa, meditata, in un bar di Zibello. Fuori ci devono essere un gran nebbione e un freddo boia; tempo da lupi! All'interno dell'osteria un calduccio rassicurante, il crocchiare di una stufa, bicchierini di grappa antigelo.
Anche quando l'obiettivo si sposta sul paesaggio, dentro ci sono, spesso, un uomo o una donna a dare  senso alla natura. C'è il Po, ma con un pescatore che lancia l'amo; ci sono le file di alberi, ma con una signora che le fende in bicicletta. E' di spalle, lontana, chiusa in un vestito rosa confetto, ma riesci a indovinarne il volto e lo sguardo. Sì, è vero: c'è una foto con una linea di gelsi sprofondati nella nebbia e neppure una figura umana. Ma quelle piante sono anime; magari, direbbe Guareschi, le anime degli annegati nel Grande Fiume.
 E ci sono tanti giovani nelle istantanee   di Piola. «I giovani d'oggi», direbbe Don Camillo. Allora capelloni, adesso portatori di piercing o «affrescati» da tatuaggi. Ma tutti fieri di essere lì, tra argini e portici, a godere del piacere sottile che solo questa terra tra fiume e collina può dare. Basta andare in un pioppeto a filo d'acqua e il Po comincia a raccontare le sue storie. Il difficile è saperle fotografare. Luca Piola c'è riuscito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

musica

Ricovero urgente per Gallo, il bassista di Vasco

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era

FESTE PGN

Baccanale, gli amici di Angela: ecco chi c'era Foto

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra

CAMPANIA

Gay Pride: spot a Pompei con Ciretta Cascina e Cristina Donadio, la Scianel di Gomorra Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

IL VINO

Il «Chianti Governo», fresco e fragrante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

Azzardo

Entro l'anno via le slot da 252 esercizi pubblici

Oltretorrente

Passante segue e fa arrestare un ladro

Nella zona di via Montanara

Commessa vittima di uno stalker

Cinema

«Ultimo tango» visto 45 anni fa da Baldassarre Molossi

Salsomaggiore

Morta a 102 anni Amelia Merusi , vedova del sindaco Negri

IL CASO

Sorbolo Mezzani, molti cittadini a rischio truffa

Tribunale

Picchiava e violentava la moglie: condannato

Lutto

Muore campione di powerlifting

Processo Aemilia

'Ndrangheta, chiesti 30 anni per il boss Bolognino

E' il presunto referente della cosca nel Parmense. Richiesta una pena pesante anche per Aldo Ferrari

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere le lavorazioni alla polveriera" Video

L'operaio di 37 anni è stazionario

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Roberto Bettati, campione di sollevamento pesi: aveva 54 anni

Gioco d'azzardo: giro di vite sulle slot machine a Parma

politica

Pizzarotti: "A Conte direi scappa a gambe levate"

Il sindaco di Parma è stato intervistato su Rai Radio1 durante il programma "Un Giorno da Pecora"

8commenti

12 tg parma

Tormenta la cassiera di un market: divieto di avvicinamento per lo stalker Video

12 Tg Parma

Auto abbandonata fra i rovi e riempita come un cassonetto Video

12 tg parma

Il latte delle mamme donato ai prematuri: la "banca" arriva a Parma Video

12 tg parma

Dal 28 maggio la Polizia municipale al lavoro h24 Video

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel patto sul premier è la fine del centrodestra

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MILANO

Litiga con la madre per il cellulare e cade dalla finestra: salva dopo un volo di 10 metri

SENTENZA

La Cassazione: "Ustica, i ministeri devono risarcire Itavia"

SPORT

calcio

L'Uefa rinvia a giudizio il Milan sui conti: Coppe a rischio

ciclismo

La Var anche al Giro: Aru penalizzato di 20 secondi

SOCIETA'

testimonial

Barilla, Federer-Oldani: nuove lezioni in cucina

REALITY SHOW

Grande Fratello, Mariana: "Bacio? Luigi ci ha provato con tutte" 

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più