17°

28°

Fondazione Magnani Rocca

Le sculture raccontano il Novecento

L'atteso «incontro» tra le opere di Manzù e di Marino

Le sculture raccontano il Novecento

Papa Giovanni XXIII L'opera realizzata da Giacomo Manzù nel 1963.

Ricevi gratis le news
0

Per la prima volta la scultura sarà protagonista alla Magnani Rocca a Mamiano di Traversetolo. La Fondazione, che già ospita nella collezione permanente opere di grandi scultori italiani dell’Ottocento quali Antonio Canova e Lorenzo Bartolini, presenta ora la grande scultura del Novecento, rappresentata da Giacomo Manzù e Marino (Marino Marini) che negli anni Cinquanta e Sessanta, dopo i riconoscimenti nazionali, diventano espressione di una scultura figurativa classica ma in una chiave stilistica del tutto personale, capace di imporsi a livello internazionale.
A cura di Laura D’Angelo e Stefano Roffi, la mostra (main sponsor Fondazione Cariparma e Cariparma Crédit Agricole) aperta dal 13 settembre all’8 dicembre, intende approfondire una vicenda che, seppur poco indagata in un confronto diretto, è volta ad individuare gli elementi che favorirono il grande successo di Manzù e di Marino e, nel contempo, a riportare l’attenzione sui rapporti del collezionista con gli artisti, nel caso specifico con Giacomo Manzù.
La mostra non rappresenta il primo «incontro» dei due scultori nella villa di Mamiano. Nel 1993 l’esposizione della Collezione Barilla di Arte Moderna, con opere da Böcklin a Fontana, in occasione degli 80 anni di Pietro Barilla, offrì infatti al pubblico e alla critica l’opportunità di vedere insieme i cardinali di Manzù e i cavalieri di Marino che l’imprenditore-mecenate parmigiano aveva raccolto in tanti anni di passione per l’arte. La villa ospitava già opere importanti di Manzù, testimonianza, insieme al cospicuo epistolario conservato negli archivi della Fondazione, della lunga amicizia, corroborata anche dalla comune passione per la musica classica, che Luigi Magnani, intrattenne con l’artista dal 1942 alla propria morte. Così, in una attenta rilettura delle «carte», emergono «segreti» e tornano in essere tematiche dimenticate come quel tema tutto «parmigiano», del mancato monumento a Giuseppe Verdi mai realizzato ma ideato dallo scultore, con il supporto di Luigi Magnani che vedeva di buon auspicio un’opera pubblica dedicata al Maestro. Era la primavera del 1950 e sindaco di Parma era Giuseppe Botteri.
«Caro Magnani - scriveva l’artista -, per il progetto del monumento a Verdi, potrà vedere prestissimo il bozzetto assieme a varianti in disegno. Mi son dedicato subito seguendo l’idea c’ebbi il giorno stesso sul posto e forse per questo, non ho si tardato tanto come è il mio solito…». Nell’ottobre dello stesso anno i bozzetti erano pronti ma mai vi fu l’incontro con il sindaco.
«Innanzi tutto la ringrazio ancora - scriveva nuovamente Manzù all’amico e collezionista - dell’amichevole ospitalità alla Gaida e soprattutto al suo pensiero perché mi dedicassi allo studio per il monumento a Verdi. Ed ora che questa possibilità ci è stata tolta ci si deve rammaricare perché almeno a questa volta il caro Verdi avrebbe avuto un ricordo nobile». La lettera porta la data del 6 gennaio 1951. Al momento i bozzetti non sono stati ritrovati e, dunque, non se ne conoscono le caratteristiche.
La mostra alla Magnani Rocca proporrà un’ampia selezione di sculture, dipinti e lavori grafici realizzati dai due artisti negli anni compresi tra il 1950 e il 1970, volta a documentare la loro fiduciosa apertura verso le molteplici lingue della modernità e la capacità dimostrata da entrambi nell’incontrare il gusto di un colto e sofisticato mercato internazionale. Apriranno il percorso due opere emblematiche, il Grande ritratto di signora di Manzù e il Cavaliere di Marino, la prima del 1946, la seconda del 1945. Introdurranno gli aspetti più importanti delle ricerche compiute dai due artisti, dal riferimento a Medardo Rosso per Manzù, alla questione della serialità posta dalle sculture di Marino. Accanto i temi maggiormente praticati da entrambi nei decenni presi in esame.
Oltre al tema della danza che li accomuna, oltre ai celebri cardinali di Manzù e ai giocolieri di Marino, una speciale attenzione verrà dedicata ai ritratti; non soltanto per sottolineare l’interesse che entrambi nutrirono nei confronti di questo genere artistico, ma anche per fornire una chiave di lettura della loro personalità attraverso i nomi degli artisti, dei galleristi, dei collezionisti che ne sostennero e accompagnarono il percorso artistico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

3commenti

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

sicurezza stradale

Massese, allarme per quelle righe orizzontali ormai "fantasma"

politica

Pizzarotti sulla vicenda Casalino: "Le minacce sono il metodo 5 Stelle"

1commento

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

6commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"