18°

30°

Cultura

Pizzarotti a Roma dal ministro Franceschini per il rilancio del Regio

L’incontro, promosso dal sindaco di Cremona, vedrà presenti tutte le città sedi dei teatri di tradizione, che vedono a rischio il loro futuro

Federico Pizzarotti

Federico Pizzarotti

Ricevi gratis le news
0

Giovedì 25 settembre alle 14, a Roma, al ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo si terrà un incontro con il ministro Dario Franceschini da parte dei sindaci di città con teatri di tradizione. L’appuntamento è stato richiesto nelle scorse settimane da 25 sindaci di tutta Italia per affrontare problematiche e prospettive relative a questa tipologia di teatri che, come è noto, necessitano di un rilancio.
Ci sarà anche Federico Pizzarotti, per reclamare l’attenzione del Governo sul Teatro Regio, messo in difficoltà dalla situazione economica a tutti nota, e purtroppo in gran parte condivisa con gli altri teatri di tradizione.

Saranno 17 i rappresentanti politici presenti a Roma, tra sindaci e assessori alla Cultura dei vari Comuni: infatti, insieme a Parma, saranno rappresentate Cremona (Comune capofila che ha promosso questa iniziativa), Ferrara, Livorno, Bergamo, Treviso, Macerata, Piacenza, Novara, Reggio Emilia, Lecce, Brescia, Sassari, Pavia, Modena, Chieti, Catania. Gli amministratori saranno accompagnati dal presidente dell’ATIT (Associazione italiana Teatri di Tradizione), Giuseppe Gherpelli, in rappresentanza di tutti i teatri di tradizione, e dalla consigliera dell'Associazione, Angela Cauzzi, sovrintendente del Teatro Ponchielli di Cremona. Da segnalare inoltre il vivo interesse per l’iniziativa da parte de presidente nazionale dell’ANCI, Piero Fassino.
“Il Decreto Cultura, recentemente approvato – hanno scritto i sindaci nella lettera in cui hanno chiesto un incontro costruttivo con il ministro - rappresenta una scelta importante e sostanziale in base alla quale sono state elaborate alcune misure significative per il rilancio delle fondazioni liriche-sinfoniche. Alla luce di questo provvedimento, che non comprende i teatri di tradizione, e alla luce dell'importanza di queste istituzioni culturali per i nostri territori, abbiamo ritenuto necessario costruire sinergie tra le città sedi di questo tipo di teatri”.
"I teatri di tradizione – si legge poi nella lettera inviata al Ministro - da anni sono accomunati da crescenti difficoltà relative alla sostenibilità economica, alla manutenzione, alla programmazione. Problematiche che vanno sanate per consentire a queste istituzioni culturali di continuare a svolgere il loro prezioso compito all'interno dei nostri territori”.

Nel frattempo i sindaci coinvolti hanno condiviso tra loro un documento, elaborato dall’ATIT, dove sono presenti alcune proposte concrete da sottoporre all’attenzione del ministro Dario Franceschini, come quella, ad esempio, di far rientrare le donazioni ai teatri di tradizione nell’ambito del regime fiscale agevolato: un obiettivo che, se raggiunto, contribuirebbe al sostegno dell'attività teatrale che rappresenta, per tutte le città coinvolte, un'importante risorsa da rilanciare e sviluppare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

ECONOMIA

Rinnovato il contratto integrativo in Barilla: previsto premio da 10.800 euro in 4 anni

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

3commenti

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

15commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

SPORT

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

SOCIETA'

Youtube

Nubifragio su Mondello: l'impressionante video in time lapse

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"