21°

CULTURA

Palatina, oltre le 5mila firme: raggiunto il traguardo

Biblioteca Palatina

Biblioteca Palatina

Ricevi gratis le news
0

E' stata davvero una levata di scudi. Pacifica e composta, proprio come sanno fare i parmigiani orgogliosi dei propri tesori. Tutta la città ha risposto all'appello, lanciato in difesa della Palatina e della Galleria Nazionale e contro il declassamento imposto dal governo, con una convinzione stupefacente. Così le 5000 firme - obiettivo fissato dai promotori - sono state ampiamente raggiunge. Anzi, addirittura superate. E tutto questo in meno di due mesi.
Si sono mobilitati prima di tutto i cittadini. I parmigiani si sono fatti sentire non solo firmando la petizione online, ma anche aderendo via fax e via mail. Alcuni hanno recapitato di persona il foglio con la propria sottoscrizione alla nostra redazione.


La soddisfazione dei promotori
Un successo sorprendente anche per chi ha lanciato l'iniziativa. «Intanto bisogna sottolineare il significato politico, nel senso nobile della parola, di questa vasta partecipazione: l’invito, esplicitamente rivolto alla cittadinanza e non alle autorità, a pronunciare un “fermo e civile no” alle decisioni ministeriali, ha avuto un successo insperato, se si tiene conto che l’iniziativa non ha cercato l’appoggio di nessuna organizzazione, partitica o meno - spiegano i promotori della petizione -. Il che significa che l’opinione pubblica di una città si è mossa in difesa di due alte istituzioni culturali, perché si è identificata con esse. Questa consapevolezza della propria identità, che testimonia una grande maturità civile, è il dato realmente nuovo e sorprendente, in felice controtendenza rispetto ad altri indicatori che indurrebbero al pessimismo (è di questi giorni, per esempio, la notizia che Parma gode del poco invidiabile primato di seconda città più inquinata d’Italia)».
«Ciò è tanto più vero - continuano i promotori - in quanto le adesioni sono state socialmente trasversali: tra i firmatari si trovano non soltanto frequentatori attuali o trascorsi della Palatina, ma anche tante persone che magari, non per loro scelta, non hanno mai messo piede in biblioteca e solo qualche volta hanno visitato la Galleria o il Museo archeologico, ma che nondimeno sentono di appartenere a quei luoghi e, reciprocamente, che essi appartengono un po’ anche a loro. Ma se si considera che accanto a imprenditori come Chiesi, Dallara e Barilla, hanno firmato giornalisti, scrittori, artisti, architetti, avvocati, insegnanti, medici, registi, si può dire che è stata coinvolta l'intera cittadinanza».

Istituzioni e associazioni
La battaglia contro il declassamento è stata sposata da molteplici istituzioni e associazioni. Oltre all'Università (nella persona del rettore Loris Borghi), l’Accademia Nazionale di Belle Arti, l’Ordine degli Avvocati, la Sezione Grafici del Gruppo Imprese Artigiana Upi, la redazione di Aurea Parma, anche, tra le altre associazioni, tutti i Rotary di Parma e Provincia, il Fai di Parma, l’Anspi, la Famija Pramzana, Rinascimento 2.0, Il Borgo, le Mogli dei medici di Parma, Parma Nostra, l’Associazione Remo Gaibazzi.
Battaglia non solo parmigiana
La causa ha avuto il supporto anche di tanti che parmigiani non solo. Spiccano vari nomi «illustri». Tra gli altri Corrado Augias, Leonardo Benevolo, Ginevra Bompiani, Luciana Castellina, Lella Costa, Inge Feltrinelli, Klaus Kemps, Marian Lefferts, Aviad Stollmann, Lea Vergine, e altri studiosi che scrivono dall’Argentina, dall’Inghilterra, dalla Grecia. Moltissimi i docenti delle Università di Firenze e Genova. E gli «amici» di Palatina, Galleria e Museo Bodoni che vivono e lavorano all'estero, ma che a Parma hanno studiato. Sumner Stone e Allan Haley che, dagli Usa, sono arrivati a Parma per studiare il grande grafico e creare il carattere elettronico ITC Bodoni. O Pédro Catedra, docente dell'Università di Salamanca che tiene lezioni in giro per il mondo - in questi giorni è alla Columbia di New York dove parla di storia del libro - e racconta dei nostri tesori a tutti gli studenti che incontra («Quando spiego Bodoni non c'è nemmeno bisogno di soffermarsi sul dov'è Parma tanto sono famose la città e la Palatina tra gli studiosi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

2commenti

Lealtrenotizie

A novembre la Guida Michelin farà brillare le sue stelle per la terza volta a Parma

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

2commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Roma

Omicidio del tifoso napoletano Ciro Esposito, confermati 16 anni all'ultrà romanista De Santis

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

FORMULA 1

L'Alfa Romeo sceglie Giovinazzi: un italiano nel Circus dopo 8 anni

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

ANTEPRIMA

Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat