19°

29°

Arte-Cultura

Afghanistan, dietro al velo si alza la voce di una donna

Ricevi gratis le news
0
Non è frequente, nei nostri anni vorticanti come flutti ebbri di falsità, imbattersi in una voce così scabra, vera, petrosa, arsa di febbre e stillante sangue, come quella dell’afghano Atiq Rahimi. 
Rivelatosi col romanzo breve «Terra e cenere», pubblicato in Italia nel 2002, lo scrittore torna a noi con un testo narrativo («Pietra di pazienza», Einaudi) che per le sue qualità singolari ha meritato nel 2008 il Prix Goncourt. In questo romanzo sui generis, ciò che si dispiega con la lentezza esacerbante di uno stillicidio è il lungo, vano, tormentoso sfogo verbale di una donna presso il capezzale del marito, muto e immobile perché, forse, in coma profondo dopo esser stato ferito alla testa nel corso di uno degli infiniti scontri tra fazioni che lacerano l’Afghanistan. 
Nell’universo concentrazionario di una stanza estremamente spoglia, dentro una casa a sua volta perduta in un paesaggio di macerie, la protagonista tenta giorno per giorno l’impossibile: parlare al marito confessandogli finalmente ciò che in tanti anni di matrimonio, e anche dopo la nascita di due figlie, non era riuscita a dirgli. 
Troppe ombre gravano sul loro rapporto: l’incapacità di lui di amare, una forma d’aridità che non fa che ripetere, agli occhi della donna, la durezza del proprio padre, le botte da lui ricevute quand’era bambina; la sua frettolosa rozzezza nei rapporti intimi; il suo vivere solo per la guerra, l’onore e la «logica» del sangue. 
A tutto ciò la donna ha cercato di reagire nel tempo con una serie di piccoli, o meno piccoli, stratagemmi che solo ora, a tu per tu col marito morente, trova la forza di rivelare. Mentre parla, nella sua voce vibra una specie di sfida all’indicibile: il desiderio di ribellarsi con tutta se stessa, con la carne e l’anima, alle violenze del mondo; il bisogno di liberare il cuore dai suoi pesi insostenibili, anche a costo di dar fiato alla parte «volgare», sensuale, brutale del proprio essere; perfino, sfiorando il demone della bestemmia, il bisogno di protestare contro il silenzio di Dio, contro l’abisso di un nonsenso che, travolgendo tutte le paratie protettive della religione, sembra a ogni momento sul punto di sbriciolare ogni cosa. 
La mano di Rahimi è molto sapiente nel tratteggiare le fasi di questo monologo radicale, nello scandirle sullo sfondo rovente di dettagli minimi e inquietanti come luci sghembe di scena in una pièce di Beckett: le gocce che colano dal tubicino della flebo infilata nella bocca del marito ritmando un tempo che ha qualcosa di enorme nel suo squallore, la mosca che vagabonda sul volto dell’uomo supino, il ragno che tesse la sua tela sopra di lui, la vespa che gira instancabile attorno al suo corpo giallastro...Come un contrappuntista dell’assurdo o del caos, capace di trarre accordi inediti perfino dalle dissonanze più spinose, il narratore interrompe a tratti la solitudine della donna inventando delle improvvise irruzioni di guerriglieri nell’unica stanza dove si svolge quasi tutta la sua esistenza. Tra questi combattenti, innamorati di ideali e votati a faide sinistre, uno, giovanissimo, sa intenerire il cuore di lei per la sua inermità, la balbuzie, la goffaggine mascherata di virilismo. 
Per un attimo nell’incontro fra i due personaggi qualcosa di dolce fiorisce dallo sfacelo del tempo di stragi: un soffio di umana complicità. 
Quasi per risarcirlo della sua fragilità, la donna gli si concede, ma anche questo spiraglio di leggerezza dilegua quasi subito, mentre a lei non resta che prorompere in un grido lacerante... 
A questo grido la protagonista affida tutto ciò che non potrà mai esprimere in parole: il desiderio bruciante che la spinge a baciare il marito incosciente sulla bocca, sebbene odi tutto ciò che lui rappresenta; la disperazione della propria clausura in un mondo di muri invalicabili; la speranza di trovare, almeno nei sogni, un finale diverso per quella favola tragica che è la vita. 
Pietra di pazienza - Einaudi, pag. 112, 17 euro

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse