16°

28°

Narrativa

Premio Strega, trionfo di Lagioia

Stravince l'autore del romanzo «La ferocia». Dietro di lui Covacich, la Ferrante e a pari merito Genovesi e Santagata

Premio Strega, trionfo di Lagioia

Nicola Lagioia e la moglie brindano con la tradizionale bottiglia di Strega

Ricevi gratis le news
0

Nicola Lagioia sbaraglia tutti e stravince il Premio Strega 2015 con 145 voti per il suo romanzo «La ferocia» (Einaudi) e dedica il premio alla moglie Chiara, che chiama con lui sul palco dando un tocco di romanticismo al Ninfeo di Villa Giulia nella serata finale.
«Dedico a Chiara, mia moglie, la vittoria e questo libro. Senza di lei ''La ferocia'' non sarebbe stato possibile», ha detto Lagioia tenendo in mano la bottiglia del liquore Strega che ha fatto bere anche alla moglie. Il vincitore ha fatto anche riferimento alla situazione greca spiegando che: «La ferocia, come il titolo del libro, è quello che sta accadendo ora ad Atene. Siamo sulla stessa barca, se fallisce la Grecia fallisce anche la Germania».
Dopo di lui Mauro Covacich con «La sposa» (Bompiani), 89 voti, e terza la misteriosa scrittrice Elena Ferrante con «Storia della bambina perduta» (E/o), data in primo tempo per vincente e su cui ha puntato fino all’ultimo Francesco Piccolo, vincitore del Premio Strega 2014 e presidente della giuria, dichiarando pubblicamente il suo voto per l’autrice fantasma con un tweet. «Lo Strega dovrebbe migliorare sulla limpidezza del voto, ma in fondo lo amo con i suoi pregi e difetti. Anche quest’ultima serata è un baraccone che un po' ci rappresenta», ha detto Piccolo.
In una serata molto più ordinata e composta del solito, con per la prima volta al Ninfeo di Villa Giulia circa 500 ospiti in meno e tutti gli invitati seduti ai tavoli, anche la proclamazione del vincitore - trasmessa in diretta su Rai Tre con la conduzione di Concita De Gregorio a partire dalle 23,15 - è avvenuta senza la consueta arena di pubblico, giornalisti e fotografi sotto il palco e sono mancate anche le stravaganti mise delle signore della nobiltà romana. Un’altra novità nel Premio Strega, che quest’anno ha rivoluzionato le sue regole con l’espressione non più di un voto ma di tre per la cinquina, è stata la scenografia con una pedana di plexiglass e lettere colorate rosse al centro del Ninfeo dove l’attrice Paola Minaccioni, inviata per un giorno, ha parlato di un premio che «è un po' come la Notte degli Oscar». Mentre la De Gregorio, in abito lungo su toni del verde, ha voluto ricordare la situazione greca dicendo: «Salutiamo la Grecia, speriamo bene».
Ai tavoli il ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, che nell’ultimo Premio Strega prima della probabile fusione del gruppo Mondadori-Rcs, la cosiddetta «Mondazzoli», ha sottolineato: «Comunque vada la vicenda il Premio resterà lo stesso. I problemi sono altri, trust, eccetera, non lo Strega». Tra i big dell’editoria Paolo Mieli, Gian Arturo Ferrari e, seduti ai tavoli, Stefano Rodotà, Luigi Abete, Dacia Maraini, Melania Mazzucco, Sandro Veronesi, Maria Rita Parsi, Geppi Cucciari e anche Roberto D’Agostino. Assente il sindaco di Roma Ignazio Marino e il governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti.
Allegro e sereno per tutta la serata Nicola Lagioia, che nel suo romanzo complesso ma amato, che è nello stesso tempo un noir, una storia gotica e un racconto familiare, non pensava di poter «incontrare un pubblico tanto ampio».
Piuttosto tranquillo anche Fabio Genovesi, che con «Chi manda le onde» (Mondadori), già vincitore del Premio Strega giovani, porta al gruppo di Segrate una doppia vittoria. Arrivato quarto a pari merito con Marco Santagata e il suo «Come donna innamorata» (Guanda), con 37 voti, Genovesi ha sottolineato: «Sono qui come un turista». Mentre Covacich aveva spiegato: «Mi lusinga il fatto che Elisabetta Sgarbi abbia voluto investire nel mio libro di racconti, un genere sul quale non si investe», parlando del suo romanzo «La sposa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Domani chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati Video

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"