10°

23°

Arte-Cultura

Padre di eroi morti nel nome della libertà

Padre di eroi morti nel nome della libertà
Ricevi gratis le news
0

Francesca Dallatana

Forte, l’emozione. Vivo, il racconto di Alcide Cervi. Che ripercorre le idealità e le storie di vita della sua famiglia nella riedizione di Einaudi del volume «I miei sette figli». Semplice e duro il ritratto dell’Emilia contadina. Alcide dà voce ad un’Italia silente, lavoratrice e molto presente nella lotta per la liberazione. 
Della prima edizione, datata 1955, non esistono conteggi ufficiali da parte degli Editori Riuniti, che per mezzo secolo hanno mantenuto in commercio il volume, tradotto in quattordici lingue, fra le quali il giapponese, il cinese e il russo. Il libro è stato un caso letterario: ha ricevuto una menzione speciale da parte della giuria del premio Viareggio. A volere la pubblicazione, il partito comunista italiano e la sua direzione con Palmiro Togliatti in testa. 
Il partito, dopo avere emarginato Pietro Secchia con il quale si era schierata l’Emilia, trova nei fatti drammatici vissuti dalla famiglia Cervi l’occasione per ribadire che le radici profonde del Paese sono contadine. Una dibattuta strumentalizzazione accompagnata da un’altra zona d’ombra: la stesura del libro.  Probabilmente Renato Nicolai, l’estensore delle memorie, si avvale della lettura delle pubblicazioni di Italo Calvino sulla famiglia Cervi, frutto dell’intensa frequentazione con Alcide.
I familiari di Alcide Cervi ricordano Calvino e la sua presenza a Gattatico ma non ricordano altrettanto intensamente Nicolai, fa notare Luciano Casali nella ricca introduzione. A decenni di distanza dalla prima pubblicazione rimane forte il messaggio dell’impegno sociale di una famiglia che ha espresso l’orgoglio di appartenenza a una società lavorando e diffondendo idee progressiste.
A partire da Aldo, condannato durante il servizio militare a scontare una pena ingiusta. In carcere, si prende il tempo della lettura e della riflessione, si ferma a pensare.
Esce trasformato, esce per sempre dalla galera della ristrettezza mentale e a Campegine, a pochi chilometri dalla sua casa di Gattatico, nell’operoso Reggiano, contribuisce attivamente all’apertura di una biblioteca, promuovendo la lettura e il confronto culturale.  Aldo coltiva se stesso e le relazioni sociali, promuove il progresso culturale e si impegna per migliorare le condizioni di lavoro e di vita, affidandosi alla tecnologia e a tecniche innovative. Aldo e i suoi fratelli sono un esempio da seguire anche quando comincia l’ultima fase della lotta contro i fascisti. Sono scomodi, tutti.
A finirli è il punto fermo di un fucile sparato nel cuore. Al vecchio padre, nel 1947 vengono appuntate sul petto sette medaglie al valor militare. Le riceve dal Presidente della Repubblica italiana Enrico De Nicola. A Reggio Emilia si festeggia quel giorno il centocinquantesimo anniversario della Repubblica Cisalpina e del Tricolore. E’ un gennaio di silenzio, un inverno di solitudine. Un nuovo inizio di dolore e di fatica. 

I miei sette figli
Einaudi, pag. 110, € 11,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

3commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

1commento

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

2commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno