12°

25°

Arte-Cultura

Da Camilleri col prosciutto

Da Camilleri col prosciutto
Ricevi gratis le news
0

di Chiara Cabassi

All’angolo prima attraversa svelto un Garibaldi con mantello tricolore e le bisacce sulla spalla. Un figurante nella Roma vecchia un secolo e mezzo che punta al centro, ai turisti. Anch’io ho il mio fardello. Porto un prosciutto a casa di Camilleri. Una cortesia da ospite, ma anche una promessa mantenuta. I siciliani pare che ci tengano alla parola data. Camilleri mi apre sorridendo: «Io credo fermamente nel baratto». Dunque baratterò le parole dello scrittore più amato dagli italiani girando intorno a «La caccia al tesoro» uscito da una settimana in libreria. Camilleri, quasi 85 anni, negli ultimi dodici mesi ha portato in libreria oltre a questo, «Il nipote del negus», ma anche un racconto per Stilos «Lo stivale di Garibaldi» e a giugno lavorerà ad un’indagine a quattro mani con Lucarelli. I tascabili blu dovranno quindi strizzarsi negli scaffali delle librerie. Questa «Caccia al tesoro» è il Montalbano che non ti aspetti. Il commissario è in un momento di bonaccia, in cui Vigata non dà preoccupazione alcuna, nessun morto, nessun delitto e Salvo, nella quiete, viene catapultato su una scala dei pompieri con tutta la piazza a naso in su a causa di due «sittantini» che si mettono a sparare dal balcone, religiosamente in ansia di «punire dai peccati». Salvo come «Bruce Villis» riporterà l’ordine anche dal cielo. Poi il racconto prende l’andamento enigmistico, una prima bambola gonfiabile, poi una seconda, poi un testa d’agnello in una scatola di latta (quelle che una volta contenevano i biscotti) e poi il bombardamento di lettere in un percorso alla «soluzione dell’enigma quotidiano». Le lettere - da «La concessione del telefono» al «Negus» - e l’attenzione particolare per la corrispondenza burocratica sono state varie volte materia delle pagine di Camilleri. «Con le lettere - dice - si può descrivere un tono, c’è la supplica, la passione, c’è lo scambio tra due personalità, sono un espediente per descrivere un tempo, un personaggio, in modo che il lettore collabori come a teatro, lo faccia suo, mentre io – come diceva Raffaele La Capria – rimango a farmi le unghie. Nella caccia al tesoro sono messaggio, sono sollecitazione di logica». La sedicesima avventura di Montalbano è quindi una sperimentazione di enigmistica cui si aggiunge un «vintino» che assomiglia a Harry Potter, appassionato di epistemologia, che si è messo in testa di studiare la logica investigativa di Montalbano. Salvo è braccato nella sciarada quotidiana da un personaggio misterioso, ma si intreccia, come sempre, con l’affabulatore, il creatore di microcosmi territoriali di leggenda incastrati nella cronaca poliziesca. Spunta, ad esempio, un laghetto piccolo, ma profondissimo in fondo al quale il dito di Dio ha conficcato un pezzo di cielo squarciato dandogli un azzurro speciale. Inarrestabile l’invenzione (addirittura il finale, di cui ovviamente non è bene parlare, volge all’horror con ulteriore sorpresa) il saper fare storie. «Lei sa cosa sono gli anni nonni? - mi spia Camilleri, quasi per tagliare corto - Gli anni nonni sono quello per cui la storia potrebbe fare a meno dei libri. Se un nonno raccontasse a suo nipote le storie che gli venivano raccontate da suo nonno con 14 anni nonni arriveremmo a Giulio Cesare». Fuori è temporale, brutta storia per Garibaldi e i gladiatori del Colosseo. Io sono al riparo in un salotto circolare tutto mensole semplici di legno chiaro ricoperte di libri. Il salotto è un’arca. Un pupo alto un metro difende l’angolo del sofà, tra i volumi c’è anche «Nini Bijou», una sciantosa napoletana, vedette della mossa che fingeva di essere parigina. Girando intorno ai libri un quadro. E’ una sirena accennata a firma Guttuso. «Me l’ha data suo figlio dopo Maruzza Musumeci, è un disegno preparatorio degli affreschi per il teatro di Messina». Sembra essere dell’aria più che del mare. Nell’ultimo spicchio di quel salotto incantato, mentre esco, Camilleri, si accende finalmente una sigaretta. Nel cerchio del soffitto, per un attimo, una figurina svelta, guizzante gli fa compagnia.

La caccia al tesoroSellerio, pag. 288, 14,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

Sudafrica

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

«Ballando con le stelle 2018»: i vincitori sono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

televisione

«Ballando con le stelle 2018», vincono Cesare Bocci e Alessandra Tripoli

Attrice denuncia Luc Besson per stupro, lui nega ogni accusa

cinema

Attrice denuncia Luc Besson per stupro, lui nega ogni accusa

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'auto del futuro? Anche diesel: l'Euro6d è pulito. Ma il parco italiano è vecchio

UNRAE

L'auto del futuro? Anche diesel: l'Euro6d è pulito. Ma il parco italiano è vecchio

Lealtrenotizie

Lite fra sudamericani finisce con denuncia

carabinieri

Lite in via Europa: accoltellato un 21enne dominicano

2commenti

GAZZAREPORTER

Forte temporale in Valceno

PARMA

Gag, giochi e tanti sorrisi: la giornata dei clown Vip in piazza Garibaldi Foto

CALCIO

A Iacoponi e D'Aversa i voti più alti

festa

"BentornAto in A": esplode la gioia sui social di tutto il mondo Gallery

Frosinone-Foggia

Non solo Floriano: guardate la parata di Noppert al 91'

Ricordo

La Corsa di Tommy e Marco Federici Gallery: chi c'era - Video

WEEKEND

Una domenica tra Appennifest, vino e fattorie aperte: l'agenda

truffa

Si spaccia per poliziotto e finge la vendita di uno smartphone: denunciato un 57enne

12 tg parma

Schianto, resta gravissimo il 42enne di Collecchio

PARMA

Una domenica con la Festa del vino in via Bixio Foto

LA FESTA

Una notte per salutare la A

CALCIO

"Facce da tifosi": foto dalla lunga notte della promozione

Ecco una serie di scatti dalla festa più bella per il Parma calcio

AVEVA 57 ANNI

Se n'è andato Giovanni Molossi

FIDENZA

Addio a Umberto Zanella, una vita in viaggio

BUSSETO

L'addio all'avvocato Trabucchi sulle note di Verdi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Non solo calcio. Così Parma in tre anni ha vinto tutto

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Ristorante da Giovanni», una tappa-culto per gourmet e appassionati

di Chichibio

ITALIA/MONDO

chieti

Lancia la figlia da un ponte A14 e minaccia il suicidio

3commenti

Anniversario

Terremoto: 6 anni fa la prima scossa che ha ferito l'Emilia Foto

SPORT

MOTOGP

Francia; trionfo Marquez, poi Petrucci e Rossi

ciclismo

Giro d'Italia: Yates vince anche a Sappada ed è sempre più in rosa

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, quel “Libro” da scoprire Video

usa

Ex modella di Playboy si getta dal 25/mo piano con il figlio di 7 anni

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuovo Vw Touareg, il Suv supertecnologico Foto

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più