17°

27°

FERRARA

Capolavori del Rinascimento raccontano il mondo dell'Ariosto

Capolavori del Rinascimento raccontano il mondo dell'Ariosto
Ricevi gratis le news
0

Capolavori assoluti di Raffaello, Botticelli, Mantegna, Leonardo, Pisanello, Paolo Uccello, un Tiziano che torna in Italia dopo 460 anni, raccontano fino all'8 gennaio 2017 a Palazzo dei Diamanti di Ferrara il repertorio iconografico che nutriva l’immaginazione di Ludovico Ariosto alle prese con la prima stesura dell’Orlando furioso, di cui si celebra il V centenario della pubblicazione. Allestite circa 90 opere, in un percorso di grande suggestione, dove a meravigliosi dipinti, marmi antichi, disegni straordinari si affiancano manoscritti e libri rarissimi, reperti e oggetti d’arte quali l'Olofante, il corno d’avorio inciso che la leggenda attribuisce allo stesso Orlando o la spada di Francesco I, persa in battaglia.

Con il titolo «Orlando Furioso 500 anni. Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi», l’importante esposizione ha lo scopo di ricostruire una sorta di «filologia dell’immaginazione da cui è scaturito, tra classicità e Medioevo, un sogno cavalleresco in realtà mai esistito». A parlare è Guido Beltramini, curatore della mostra con Adolfo Tura, spiegando un intenso lavoro durato tre anni, che ha portato a una selezione estremamente puntuale di opere di eccezionale qualità, in grado nel loro insieme di creare rimandi e assonanze tra i versi dell’Ariosto e l’arte del suo tempo, fiorita nelle corti italiane, prima fra tutte quella estense.

Il percorso espositivo prende infatti le mosse dal libro pubblicato a Ferrara intorno al 1480, quell'Orlando innamorato del Boiardo, presente nell’esemplare più antico sopravvissuto alla passione dei lettori, di cui il Furioso è il letterale prolungamento, con gli stessi personaggi e il complesso intreccio narrativo. A sottolineare lo snodarsi vertiginoso dei fatti, il «Ritratto di gentiluomo» di Bartolomeo Veneto (1510-15), in cui un cortigiano mostra sulla veste il simbolo del labirinto, dove a ogni bivio si impone una scelta tra bene e male, come per i protagonisti del poema.

In un cammino tra capolavori che procede sviscerando i molteplici aspetti della visione ariostesca, ecco il filo conduttore, quello della battaglia, banco di prova per le virtù dei prodi, identificata con quella di Roncisvalle, in cui eroicamente Orlando perde la vita. In una teca, si può ammirare l'Olifante, proveniente da Tolosa, che la leggenda (ma solo quella) vuole appartenuto al paladino di Carlo Magno. Sempre di grande effetto l’arazzo prestato dal Victoria and Albert Museum, ma soprattutto l’eccezionale disegno di Leonardo dal titolo «Una battaglia fantastica tra cavalli ed elefanti» (dalle Collezioni Reali di Windsor). Proprio il genio rinascimentale aveva affermato che la pittura era in grado di rappresentare le guerre meglio della letteratura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"