20°

31°

LIBRI

Corridoni, penna libera ed eroica

Una gloriosa testimonianza di impegno politico e morale

Corridoni, penna libera ed eroica
Ricevi gratis le news
0
 

Tutti noi abbiamo ben presente Ilaria Alpi e gli altri, tantissimi, giornalisti e cronisti caduti sui più recenti fronti di guerra. Non tutti, però, credo sappiano che durante le Prima Guerra Mondiale caddero ben 160 giornalisti, i due terzi dei quali decorati con riconoscimenti al Valor Militare e 10 con medaglia d’oro. Uno di questi caduti, decorato con medaglia d’argento (poi convertita in medaglia d’oro) al Valor Militare, è particolarmente legato a Parma, al punto che il monumento a lui dedicato, che di fatto dà il benvenuto in Oltretorrente dal Ponte di Mezzo, è diventato uno dei simboli della città. Mi riferisco a Filippo Corridoni, di cui ricorre quest’anno il 130° anniversario della nascita. A questo straordinario personaggio: giornalista, sindacalista, interventista, volontario di guerra è dedicato il saggio curato da Paolo Martocchia, che raccoglie, attorno allo scritto «Sindacalismo e Repubblica», dello stesso Corridoni, gli interventi dei numerosi intellettuali che parteciparono al convegno organizzato nella nostra città dal Circolo Filippo Corridoni il 15 settembre del 2015, in occasione del centenario della morte. Il volume, edito da Idrovolante Edizioni (210 pagine, 14 Euro), parte da una prefazione di Enrico Nistri ed è costruito attorno all’evoluzione del personaggio Corridoni, ne ricorda le origini di sindacalista, ideologo e fervente partecipante a quello sciopero dei braccianti a Parma nel 1908, che fu l’antesignano degli scioperi generali che tanti in quegli anni andavano teorizzando, secondo la dottrina marxista. Corridoni era, però, uno spirito libero che, giovanissimo, comunicava le proprie idee da giornalista efficace, dotato di scrittura pungente e matura, nonostante avesse frequentato una scuola industriale. Corridoni scrive sul giornale “L’Internazionale”, organo della Camera del Lavoro sindacalista rivoluzionaria di Parma, poi pubblicato anche a Milano e Bologna, partecipa alla scissione della Camera Generale del Lavoro, che da origine all’Unione Sindacale Italiana di De Ambris, cui Corridoni aderisce, diventandone referente a Milano. Giornalista affermato, diventa anche scrittore compiuto e, dopo essersi a lungo professato antimilitarista, decide di sposare l’interventismo, al sollevarsi dei primi venti di guerra anche per l’Italia e, ripresa la pubblicazione del suo “Avanguardia”, scrive: «La immane catastrofe in cui è piombata l’Europa ha fatto crollare come fragili impalcature di palcoscenico tutte le costruzioni ideali ed umanitarie che i popoli avevano eretto in quarant’anni di pace e di lavoro fecondo... Ma vi sono avvenimenti che scuotono la fede più cieca ed incrollabile: la guerra europea è uno di quelli. Noi non credevamo al tradimento dei proletari tedeschi ed austriaci: s’è consumato. Quando i nostri governanti ci prospettavano la possibilità di una guerra europea che travolgesse l’Italia - e ne traevano conseguenza gli armamenti indispensabili - noi negavamo violentemente e rispondevamo trionfanti che se anche tale ipotesi avesse la possibilità di realizzarsi, lo sciopero generale insurrezionale del proletariato all’atto della mobilitazione avrebbe stroncato la guerra sul nascere. Ci illudevamo. I fatti ci hanno dato la più solenne smentita, e noi se non siamo dei caparbi, della gente che vuole avere ragione ad ogni costo, siamo in dovere di riconoscere che non vedemmo giusto, e siamo in obbligo quindi di riprendere in esame tutti i nostri piani di guerra per conformarli alle esigenze della mutata situazione». Così, nonostante fosse affetto da grave tisi, volle partire volontario per il fronte dove, alla «Trincea delle Frasche», vicino a Redipuglia, trovò la morte in un’azione eroica. Il suo più bell’autoritratto, però, è sulla quarta di copertina del libro: «Ho amato le mie idee più di una madre, più di qualsiasi amante cara, più della vita. Le ho servite sempre ardentemente, devotamente, poveramente. Ché anche la povertà ho amato, come San Francesco d’Assisi e fra’ Jacopone, convinto che il disprezzo delle ricchezze sia il migliore ed il più temprato degli usberghi per un rivoluzionario».

Sindacalismo e repubblica

di Filippo Corridoni

Idrovolante, pag. 210,14,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

ESAME

La prima prova della Maturità: foto dalle scuole di Parma

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Torna a Parma la Festa della Musica

SPETTACOLI

Parma, torna la Festa della Musica

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La VIP più bella di Parma? Conduce Benedetta Mazza

GAZZAFUN

Ecco altri VIP parmigiani: li conosci tutti? Scoprilo subito!

Lealtrenotizie

Parma, "tentato illecito". Serie A a rischio

CALCIO

"Tentato illecito", deferiti Calaiò e il Parma. La società: "Accusa sconcertante"

Ceravolo non è deferito. A rischio la serie A: si riapre uno spiraglio per il Palermo? - Il Parma Calcio 1913 sottolinea di non aver ricevuto comunicazioni e rassicura i tifosi

32commenti

Parma calcio

Carra: "La Serie A del Parma non può essere messa in discussione" Video

PARMA

Auto esce di strada e prende fuoco: un ferito grave in tangenziale Il video

12 TG PARMA

Parma calcio: cosa succederà ora e cosa rischia davvero

PARMA

Incidente in via Burla: muore un motociclista 49enne

La vittima dell'incidente è Paolo Superchi

2commenti

12 tg parma

Maturità a Parma, primo scritto fra tensione e scaramanzia: parlano i ragazzi Video

La traccia più seguita? La poesia di Alda Merini

PARMA

Massacro di via San Leonardo: Solomon in tribunale, udienza rinviata a luglio

ANIMALI

Nella riserva Lipu di Torrile è stato osservato il rarissimo Falaropo beccolargo

L’eccezionale evento, registrato nei giorni scorsi, conferma ancora una volta l’importanza di questa zona umida nella nostra Bassa

1commento

12 TG PARMA

L'assemblea annuale dell'Upi, diretta di 12TvParma dalle 16,55

VOLANTI

Spaventa e minaccia i passanti con un bastone chiodato: denunciato 21enne nigeriano

L'africano è accusato anche di ricettazione: aveva due carte di credito rubate a una donna di Bologna

19commenti

ECONOMIA

Bonatti, commessa di oltre mezzo miliardo per un gasdotto in Canada

Incarico ottenuto da TransCanada Corporation per la costruzione di una parte della pipeline Coastal Gaslink

TRAVERSETOLO

«Nitro» e il suo fiuto infallibile: ritrovata la pistola della rapina in villa

GAZZAREPORTER

Via Madre Teresa di Calcutta, rifiuti abbandonati "in diretta": le foto di un lettore

PARMA

Zone 30 e interventi per la sicurezza: le novità nei quartieri Pablo e San Leonardo Foto Video

1commento

PARMA

Da Borgotaro al concorso al Palacassa con il bimbo da allattare

MEDESANO

Moto contro capriolo: grave 50enne nocetano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dazi, i pericoli di una guerra commerciale globale

di Paolo Ferrandi

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

Astronomia

Scoperta la materia che mancava all'universo

Modena

Nuotatore di Montecchio morto a 24 anni: la Procura ordina nuovi accertamenti

SPORT

RUSSIA 2018

Una brutta Spagna soffre ma piega l'Iran

Bellezze...mondiali

La Polonia ha perso, ma le sue tifose (sugli spalti) hanno vinto Gallery

SOCIETA'

Social Network

Instagram raggiunge un miliardo di utenti e sfida YouTube

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

MOTORI

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa

RESTYLING

La Mercedes Classe C fa il pieno. Di novità