18°

libri

L'atlante rock. I luoghi della musica

Giro del mondo in 400 pagine da Abbey Road a Woodstock passando per Nashville, Asbury Park e l'isola di Wight

L'atlante rock. I luoghi della musica
Ricevi gratis le news
0
 

Il primo luogo potrebbe essere un garage qualsiasi. Un garage dove un gruppo di ragazzi, facciamo che fossero i Sex Pistols, si metteva a provare, infastidendo gli inquilini dei piani di sopra, quando non si era fortunati a suonare in campagna. E’ da quel garage, da quelle fattorie, che poi si misero in moto tante band. La casa editrice Hoepli ha appena dato alle stampe «Atlante Rock – Viaggio nei luoghi della musica», di Ezio Guaitamacchi, famoso critico musicale, uno a cui la musica sta attillata come una tuta delle star anni Ottanta e i jeans di Mick Jagger, un giornalista-viaggiatore che ha consumato tante suole quanto inchiostro e voce per narrarci il Rock.

Il libro è pensato come una guida e per questo si presta a diversi utilizzi: per organizzare itinerari turistici a suon di Fender (ok, anche di Gibson, Ibanez…), come percorso sonoro per riscoprire melodie perdute, alla ricerca di quel gruppo o quella cantante che non ascoltiamo da tempo. Un guida rock scritta da un Mr. Fogg che fa il suo giro del mondo musicale in ben più di 80 giorni: dal didgeridoo australiano ai cori zulu di Capo di Buona Speranza, dal sitar del Kerala al charango sudamericano. Un vero «magical mistery tour». Chiaro, da un «Atlante Rock» ci si aspettano Woodstock, Abbey Road, l’isola di Wight, Nashville, New Orleans, considerata da The Edge «la città più musicale del mondo». Infatti questi luoghi ci sono alla grande e ce ne sono tanti e tanti ancora. Poteva mancare l’Asbury Park del Boss? Oppure la Memphis di Elvis? Seattle (anche per il grunge)? E poi luoghi forse meno cliccati o visitati fisicamente, tipo gli studi Fame, in Alabama, dove – dopo un inizio non proprio entusiasmante – venne scritta buona parte della storia discografica di soul, rock e pop negli anni '60 e '70. Luoghi semisconosciuti, sì. Proprio per questo è giunto il momento di incontrarli, non credete? Ecco allora che parte il viaggio di Guaitamacchi, con quella faccia da cowboy su e giù per gli States e attraverso la nobile Britannia, alle sorgenti del rock.

Il volume - ottima grafica 382 pagine a colori, euro 29.90, ebook 19,99 - propone finestre alla stregua di un pc e tra queste apriamo alcune citazioni. Ad esempio quando John Lennon ebbe a dire «se volete dare un altro nome al rock’n’roll, chiamatelo Chuck Berry». Bob Dylan ricorda così il suo amico Dave Van Ronk: «Era capace di ululare e di sussurrare, di trasformare una ballata in un blues e un blues in una ballata. Incarnava alla perfezione lo spirito del Village: anzi, lui era il re del Greenwich Village». Lou Reed provocò con queste parole: «Se c’è qualcuno che ha davvero a cuore i destini di New York e che ha le carte in regola per usare il nome della sua città come titolo di un album, quello sono io». Poche pagine più in là c’è Bill Graham che dalla California, forse ancora inebriato dalla «Summer of love», confessa: «Quando sono a San Francisco mi dimentico di pregare: mi sembra di essere in paradiso» (Frisco è proprio così, ndr). Otis Redding non nasconde il suo passatempo preferito: «Fischiettare e perder tempo, seduto su un molo della baia». Ci spostiamo in Terra d’Albione: quando suo nipote chiese a Marianne Faithfull com’era Londra negli anni '60, lei gli fece ascoltare «Purple Haze», «e lui capì». Aneddoti scanditi come un giro armonico di blues sul pianoforte. Il libro è arricchito da decine di immagini evocative, mappe, soundtrack. Un lavoro coi baffi. Purtroppo manca un indice dei nomi e non è quindi facile risalire a Paul Weller o a Joni Mitchell.

Oltre che un libro di musica e geografia, è un libro di storia, sociologia, arte, politica, cinema, moda. Di riscoperta di luoghi diventati cult: pub, motel (Patti Smith e Robert Mapplethorpe cementarono la loro unione artistica al Chelsea Hotel), club (uno per tutti: il Cavern), studi di registrazione (l’Electric Lady Studios di Jimi Hendrix), negozi di dischi, musei (magnifico il Johnny Cash Museum), case (come quelle di Janis Joplin, dei Jefferson Airplane o dove vivevano i poeti della beat generation), statue. Lapidi. Saliamo quindi su questo «magic bus» di cellulosa, come lo descriverebbero gli Who, per percorrere idealmente e ascoltare, sfogliando, le street songs che hanno tracciato, su vinile, il Novecento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Il ragazzo ucciso scrisse: "Se mi volete morto, la fila è lunga"

RIMINI

Prostituzione e droga: sequestrato il night "Lady Godiva", 19 misure di custodia cautelare

SPORT

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel