17°

27°

INCONTRO

Fare libri a Scampia, quella scommessa vinta

Fare libri a Scampia, quella scommessa vinta
Ricevi gratis le news
0
 

Parlano senza sosta. Per due ore nessuno li interrompe mentre raccontano i dettagli della loro incredibile esperienza e ribadiscono l’importanza di parlare delle cose positive che stanno accadendo, perché Scampia non è solo cronaca nera. Così, i 28enni Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, coppia nella vita e nel lavoro, hanno raccontato della loro casa editrice nel quartiere napoletano ai ragazzi del corso di laurea in Giornalismo e cultura editoriale, durante il seminario «Una casa editrice a Scampia. La scommessa di Marotta&Cafiero», organizzato dal professore di Sociologia della comunicazione politica e ambientale, Marco Deriu.

Tutto inizia più o meno dieci anni fa, quando Rosario ha 18 anni e scrive e pubblica il suo primo libro «Al di là della neve» (dove «neve» sta per eroina o cocaina nel gergo dei camorristi) che lo avvicina al mondo dell’editoria. Una storia in cui racconta l’umanità di cui non si parla mai, quella che c’è oltre la droga, e che è fatta soprattutto di ragazzi perché, come ci dice lo stesso autore, Scampia è il quartiere più giovane d’Europa, con il 50% della popolazione sotto ai 25 anni. «Ha senso investire a Scampia - spiega Rosario - perché è il centro della città metropolitana, il quartiere più verde di Napoli, ha tanti spazi abbandonati ed è collegato con la metropolitana e con l’autostrada, quindi è strategicamente valido».

A questo punto nella giovane coppia nasce l’idea di creare una casa editrice a Scampia, ma proprio mentre lavorano al progetto vengono contattati da Tommaso Marotta e Anna Cafiero, due storici editori napoletani, che comunicano loro di voler regalare l’attività. «Immaginate - commenta Rosario - cosa ha significato per noi, che avevamo 21 anni, ereditare una casa editrice del 1959 e fare innovazione...». Infatti, i libri pubblicati sono principalmente di impegno civile, sociale, politico e ambientale, inoltre vengono prodotti con carta riciclata, in «creative commons», a prezzo popolare e «pizzo free».

Ma la rivoluzione messa in atto da questa giovane coppia va oltre il progetto editoriale che raccontano e che oggi li vede proprietari di un’altra casa editrice, questa volta siciliana: la Coppola editore. Infatti Rosario e Maddalena fondano, nel 2007, l’associazione Vodisca (acronimo di Voci di Scampia) in memoria di Antonio Landieri, il cugino di Rosario, che il 6 novembre 2004 viene ucciso per errore in una faida tra clan rivali. Come spiega lo stesso La Rossa, la vera rivoluzione in questo caso non è aver arrestato i responsabili, ma sta nel fatto che oggi il figlio di una di queste persone è un allievo della scuola calcio in cui lui insegna come volontario e poter dire a quel bambino che a lui non interessa chi è suo padre, ma interessa quello che di bello possono fare insieme. Da quel momento in poi si può dire che Rosario e Maddalena non si sono mai fermati: nel 2010 viene aperta la compagnia teatrale «Vodisca teatro», dopo un percorso di formazione di tre anni. Due anni fa, invece, danno vita al progetto «Made in Scampia Travel»: «Abbiamo viaggiato in tutta Italia per raccontare la nostra esperienza - spiega Rosario - ma volevamo anche far vedere ai ragazzi che quello che dicevamo era vero e volevamo che vedessero il cambiamento. Così abbiamo trasformato la classica gita scolastica in un momento di formazione vera, dove non solo spieghiamo ma facciamo toccare con mano».

L’ultimo traguardo è stato raggiunto con l’acquisto, nel 2016, di quella che loro hanno chiamato la «Scugnizzeria», ossia un «quartier generale» di 127 metri quadri che oggi è la sede delle due case editrici, dei laboratori di teatro e anche un luogo di formazione. Al momento è ancora in ristrutturazione, ma presto ospiterà anche gli studenti che vorranno fare tirocini formativi nella casa editrice. A questo proposito, Rosario ha chiuso l’incontro con un consiglio per i ragazzi del corso: «Siate mucche viola, siate il marketing di voi stessi, non accontentatevi di fare quello che fanno gli altri e aprite attività vostre perché oggi si può fare con pochissime spese: ricordate che i soldi sono sempre una scusa e mai un problema, noi ne siamo l’esempio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design