14°

27°

Arte-Cultura

Pino Volpi, un artista «da rivalutare»

Pino Volpi, un artista «da rivalutare»
Ricevi gratis le news
0

Si è chiusa di recente nell’Aula Magna dell’Istituto d’Arte «Paolo Toschi» una mostra dedicata a Pino Volpi, pittore, scultore ed incisore «dimenticato», almeno sul territorio parmense, tornato di recente all’attenzione per una serie di mostre a lui dedicate, in occasione del trentennale della morte. Le sue opere sono state presentate alla Fondazione Arti e Mestieri di Suzzara, a Palazzo Bentivoglio di Gualtieri ed al Mercanteinfiera d’autunno, in una rassegna «omaggio»,  promossa dall’Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma. A Pino Volpi è stato dedicato un catalogo, Silva Editore, a cura di Mauro Carrera e Marzio dall’Acqua, con oltre una novantina di immagini, per una prima ricostruzione di un percorso d’arte e di vita; un percorso breve Volpi scompare prematuramente all’età di 42 -  che lo vede a partire dagli anni Settanta, operare nel clima milanese fra gallerie d’arte e cabarets. Un decennio in cui ebbe modo anche di allestire personali in numerose città italiane facendo conoscere la propria attività. Non sono pochi gli artisti «dimenticati», figli di quegli anni intensi in cui l’adesione alle arti figurative, in una Milano dai diversi risvolti creativi e contraddittori, sembrava aprire le porte. Il percorso di Pino Volpi lo vede, secondo la ricostruzione dei curatori, accolto con favore negli studi d’artista in cui si svolge la vita culturale e nelle collezioni private non solo in Italia. Un’iconografia quanto mai varia evidenzia varietà d’interessi che una morte prematura ha tranciato, a soli 42 anni, lasciando aperte vie possibili da intraprendere, fantasia d’intenti, proposte anche audaci nella loro diversità. «Nelle sue città tutto può succedere : ci sono le scenografie e l’atmosfera per ambientare ogni più incredibile vicenda... Ciascuno davanti ad una di queste composizioni così dense di spunti, sente la propria fantasia mettersi in moto per dar una ragione a questi monumenti, chiese palazzi, castelli., borghi, e a popolarli con personaggi presi dai sogni più belli» scriveva Dino Villani, nella prima metà degli anni Settanta. Un’interpretazione che trova riscontro in una «forma» compositiva varia, realizzata di preferenza ad olio od acrilico su carta o su tela, secondo i momenti rivolta alla figurazione o a un’astrazione fantastica, od ancora sviluppata sul filo di un segno veloce, di un disegno che pare sgorgare naturale.  Come tanti artisti Pino Volpi non ha datato molte delle sue opere che la paziente «mano» dei curatori ha cercato di definire, per una divisione in periodi e mettere così ordine, là dove è possibile, alla «voce» all’autore. Nato a Piegaro (Perugia) nel 1938, Pino Volpi lascia il  paese umbro all’età di 13 anni, per Milano, al seguito della famiglia. Nel capoluogo lombardo, dà spazio alla grande passione per la pittura e il disegno  «illustrando» agli inizi le periferie e gli scenari della campagna. S.Pr.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Benny Benassi  ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza"

MUSICA

Benny Benassi ricorda Avicii: "E' stato bello conoscerti e aprire il tuo show a Ibiza" Foto

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

PARMA

Se una pin-up incontra "mister barba"... Foto fra stile e ironia

Cina

FOTOGRAFIA

Le città del futuro e le case come alveari: la Cina "mai vista" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

De André a  “Rimini”

IL DISCO

De André a “Rimini”

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ambulanza

PARMENSE

Ancora sangue sulle strade: morti due uomini a Coltaro e Pastorello

In entrambi i casi, le auto sono uscite di strada

indagini

Alcol a bimba di 4 anni: famiglia denunciata per maltrattamenti

I protagonisti della vicenda abitano a Parma

2commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Due incidenti mortali in provincia: sulla Gazzetta il ritratto delle vittime

Le vittime sono Federico Miodini, che lascia due bimbi piccoli, e Luigi Bertolotti

tg parma

Mille persone a Corcagnano per ricordare Giulia Demartis Video

infortuni

Infermeria Parma calcio, cattive notizie per Munari e Lucarelli

3commenti

VERITA' CHOC

Il bimbo morto a 18 mesi aveva assunto metadone

5commenti

scomparso

Alla ricerca di Claudio: elicottero e squadre di terra a San Secondo e Cozzano

viabilità

Terrore in tangenziale Nord: auto contromano in corsia di sorpasso

2commenti

viale pasini

Parcheggio conteso: medico impugna spadino contro infermiere

3commenti

boretto

Spinto giù dalla finestra durante una lite: denunciato un 22enne residente a Parma

1commento

TRAVERSETOLO

Muore colpito alla testa da una fontana di cemento

2commenti

SORBOLO

Abbandona rifiuti: 50enne multato

Vigolante

Ladro in giardino, immortalato dalla telecamera

1commento

Centro Torri

Ruba bottiglie di liquore. Scoperto, se le beve

3commenti

gazzareporter

Tutti di corsa a... Langhirun Foto

INCIDENTI

Schianto in tangenziale nella notte: in quattro all'ospedale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La generazione che rinuncia a educare i propri figli

di Michele Brambilla

2commenti

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

NEW YORK

Stop alle auto a Central Park dopo un secolo Video

GIAPPONE

Morta la donna più longeva. Ora la seconda più anziana è in Toscana: ha 115 anni

SPORT

MOTOGP

Austin, domina Marquez. Iannone 3°, Rossi 4°. Dovizioso leader del Mondiale

1commento

TENNIS

Nadal trionfa a Montecarlo: è l'undicesima volta!

SOCIETA'

lutto

Morte di Avicii: "Non ci sono sospetti criminali"

low cost

Aerei, arrivano i sedili a forma di sella da cavallo per l'ultima classe Foto

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Bmw M2 Competion, 410 Cv più "democratici"

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover