19°

Arte-Cultura

Parma ricorda Toscanini - Ecco perchè è entrato nella storia

Parma ricorda Toscanini - Ecco perchè è entrato nella storia
Ricevi gratis le news
1

L'ANNIVERSARIO (Comunicato stampa)


Il 16 gennaio del 1957 moriva nella sua casa di Riverdale, vicino New York, il grande Arturo Toscanini.

 E anche quest’anno, presso la Casa natale di Toscanini, è avvenuta  la tradizionale deposizione di una corona di fiori. Per l'Amministrazione comunale era presente  l'Assessore alla Cultura Luca Sommi, insieme a rappresentanti dell'Istituzione Casa della Musica.
Per ogni ulteriore informazione, è possibile contattare la reception della Casa della Musica al n. 0521 031170 o il Museo Casa natale Arturo Toscanini al numero 0521 285499.

LA DICHIARAZIONE
“Oggi ricordiamo una grande figura che ha valicato i confini della musica. Ricordiamo colui che ha inventato la figura del moderno direttore d'orchestra, e che è passato alla storia per le sue idee innovative e per il suo coraggio, come quando disse no al fascismo. Parma non ha mai dimenticato Arturo Toscanini, un musicista che tutti i giorni è in grado di insegnarci qualcosa”, ha affermato l'assessore alla Cultura, Luca Sommi.

PERCHE' TOSCANINI E' ENTRATO NELLA STORIA

Per capire meglio chi era Arturo Toscanini, e perchè ancora oggi la sua figura di direttore d'orchestra è tanto celebrata e studiata, abbiamo rivolto cinque domande a Mauro Balestrazzi, giornalista parmigiano, melomane  autore del libro "Toscanini  secondo me" (L'Epos), che raccoglie le testimonianze dei più importanti direttori d'ocrhestra.

1) Perchè Arturo Toscanini è tuttora ritenuto uno dei più grandi direttori d'orchestra?

Toscanini ha cambiato il modo di eseguire la musica e anche quello di ascoltarla. All'inizio della sua carriera, negli anni a cavallo tra i due secoli passati, ha riformato il costume teatrale (per esempio, introducendo il buio in sala durante le recite) e ha imposto a orchestre e cantanti una nuova disciplina. E' stato un rivoluzionario perché ha cancellato le vecchie tradizioni mettendosi con umiltà al servizio del compositore e cercando di realizzarne fedelmente le intenzioni. Questa è la grande importanza di Toscanini nella storia della direzione d'orchestra. Poi c'è la grandezza dell'interprete, che grazie ai dischi è arrivata sino a noi. Proprio per questa sua fedeltà, non tanto alla lettera quanto allo spirito di una partitura, le sue registrazioni sono ancora oggi, dopo più di mezzo secolo, un punto di riferimento per le giovani generazioni di direttori.

2) E' rimasto nella storia un episodio accaduto in teatro a Bologna durante il fascismo: che cosa avvenne esattamente?

Il 14 maggio 1931, Toscanini avrebbe dovuto dirigere al Teatro Comunale di Bologna un concerto in memoria di Giuseppe Martucci. In città si sparse la voce che il Maestro non avrebbe diretto "Giovinezza" prima del concerto, come peraltro si era sempre rifiutato di fare, e quando la sua auto arrivò in teatro fu circondata da un gruppo di teppisti fascisti. Toscanini fu aggredito, insultato e colpito. Si seppe più tardi che a colpirlo era stato il giovane Leo Longanesi. Il concerto naturalmente non ebbe luogo e Toscanini non diresse più in Italia sino al Dopoguerra, quando tornò dall'America per inaugurare la Scala ricostruita nel 1946.

3) E' vero che, quando gli americani bombardarono Parma, sulla Gazzetta (che era allora controllata dal partito fascista) comparve un articolo "Grazie Toscanini"?

Toscanini lasciò definitivamente l'Italia nel 1938 e visse a New York negli anni della guerra. La propaganda fascista, naturalmente, cercò di screditarlo in tutti i modi, anche attribuendogli la responsabilità dei bombardamenti sulla sua città. E del resto, in America, Toscanini continuò a battersi contro il fascismo e si unì ai fuorusciti liberali e socialisti che sollecitavano il governo americano ad appoggiare, dopo la fine della guerra, l'instaurazione della repubblica in Italia.

4) Dopo la guerra quali furono i suoi rapporti con Parma? E oggi la città che cosa offre a chi vuole conoscerne l'opera?

Anche se visse a Parma soltanto nei primi anni di vita, restò legato alla città. Ci tornò, per una breve visita, anche prima di lasciare l'Italia nel 1938, e volle rivedere il Conservatorio in cui aveva vissuto forse i suoi anni più felici. Poi ci tornò di nuovo dopo la fine della guerra. Raccontò a Ubaldo Bertoli di essere andato in Duomo per rivedere la Deposizione dell'Antelami, "la più bella scultura del mondo - disse -, una stupenda sinfonia di dolere e serenità". Ma poi l'avevano riconosciuto ed era risalito in fretta sull'automobile.

5) C'è oggi un direttore d'orchestra che per caratteristiche possa essere accostato a Toscanini ?

Oggi non c'è un direttore che possa essere accostato a Toscanini perché le condizioni storiche sono cambiate. Ma si può dire che per qualsiasi direttore, ciascuno con la propria cultura e la propria sensibilità, sia comunque difficile prescindere dalla lezione toscaniana. 

I VIDEO - Toscanini su You Tube

LA POESIA  - Toscanèn , di Giovanni Casalini (sul blog di Parmaindialetto)


 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Francesco

    16 Gennaio @ 13.03

    Gazzetta di Parma - Maggio 1944 - "Grazie Toscanini!": "I "liberatori" acquistati con i dollari raccolti nei concerti di "beneficenza" in cui hai profuso la tua insuperabile arte, hanno seminato la distruzione e la morte sulla tua città. Grazie, grande concittadino, grazie a nome dei bimbi, delle donne, dei lavoratori straziati dalle tue bombe. Grazie per le Chiese, per le case, per le strade della tua Parma distrutte e sconvolte. Grazie per questo messaggio di morte che ci hai mandato da lontano, dalla tua comoda casa di oltreoceano, forse in un momento di... nostalgia. E con te ringraziamo anche gli ammiratori - eterni illusi - che ti credevano il Dio protettore della loro vita e della loro Parma! Grazie, le bombe hanno spezzato un diaframma di auree menzogne, dietro al quale è possibile a tutti finalmente vedere la tua anima immonda di rinnegatore della Patria".

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno