14°

26°

Arte-Cultura

Ombre lunghe dell'antisemitismo

Ombre lunghe dell'antisemitismo
Ricevi gratis le news
0

Christian Stocchi

Perché? Perché, oggi come nella storia più o meno recente, a latitudini diverse, è così radicata l’ostilità verso Israele? Non solo: l’antisionismo talora trova purtroppo punti di contatto con l’antisemitismo. Un errore culturale, insomma, rischia, facendosi ossessione, di sconfinare in un orrore morale. Riflettendo sul tema, Pierluigi Battista, editorialista del Corriere della Sera, propone un’appassionata «Lettera a un amico antisionista», che si inserisce in un dibattito non privo di precedenti illustri. Infatti, l’autore vuole richiamare una lettera dallo stesso titolo di Martin Luther King (alcuni, tuttavia, ne sostengono la non autenticità), che nel 1967 scriveva: «Tu dichiari, amico mio, di non odiare gli ebrei, di essere semplicemente ''antisionista''. E io dico: quando qualcuno attacca il sionismo, intende gli ebrei». Quindi Martin Luther King spiegava così l’antisionismo: «È negare al popolo ebraico un diritto fondamentale che rivendichiamo giustamente per la gente dell’Africa e accordiamo senza riserve alle altre nazioni del globo. È una discriminazione nei confronti degli ebrei per il fatto che sono ebrei, amico mio». Battista cita anche la «Lettera a un amico ebreo» di Sergio Romano, ponendo la propria opera come «ideale controcanto» rispetto a quella dell’ex ambasciatore. Le argomentazioni di Battista partono dal «trattamento speciale». Quando in Cina vengono spostati 200mila uiguri, turcofoni di religione islamica, pur trattandosi di profughi, nessuno protesta; lo stesso accade per altre vicende che dovrebbero mobilitare le coscienze, mentre molti sono pronti a manifestare la loro perenne indignazione nei confronti di Israele. L’autore ravvisa un «morbo della dismisura», in particolare (ma non solo) sulla questione palestinese. Si tratta di una dismisura «nei giudizi, nei pregiudizi, nel lessico, nei furori inconsulti e incontrollati». Come l’accostamento di Gaza ad Auschwitz proposto da alcuni intellettuali autorevoli. Dichiaratamente, talora provocatoriamente schierato, Battista, che si sofferma a lungo anche sulla nascita dello Stato di Israele, immagina le possibili obiezioni. Ammette, ad esempio, l’enorme dramma dei 700mila palestinesi che nel 1948 furono costretti a fuggire dalle loro terre; ma replica ricordando numeri meno noti, come quelli relativi agli ebrei (circa 600mila) che dal 1948 al 1967 dovettero andarsene dai Paesi arabi. Riflettendo sulla posizione di molti occidentali, l’autore, che dedica un capitolo alla «lobby (anti)ebraica», segnala la tendenza a criticare Israele non per i suoi governi o le sue politiche, come avviene per gli altri Stati, ma come nazione, indistintamente. Magari dimenticando le differenze non trascurabili tra Israele, democrazia vivace dove esiste un’ampia libertà di espressione, e i suoi antagonisti, guardati con maggiore indulgenza, nonostante i regimi che li governano e i diritti negati. Due pesi e due misure, insomma. Dopo pagine intense, scritte sul filo del sentimento non meno che della ragione, restano aperte alcune domande, che rimbalzano ancora dalle pagine di «Inganno», un romanzo di Philip Roth: perché? Perché questo odio «quasi universale» verso Israele? Non è inutile continuare a cercare la risposta.

Lettera a un amico antisionista
Rizzoli, pag. 120,  € 17,50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il ministro Centinaio

«Il caso sms? Finirà in nulla»

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Gran bretagna

Centomila persone in piazza contro la Brexit

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse