17°

27°

Arte-Cultura

Tricolore senza simboli

Tricolore senza simboli
Ricevi gratis le news
0

Egidio Bandini

Il tanto atteso d-day del 150° anniversario dell’Unità d’Italia è passato, ma prosegue da parte del Presidente Napolitano il «giro» di quello Stato che mosse i primi passi come Regno d’Italia e che, dal 1946, è la Repubblica italiana. La cronaca che a noi interessa, però, è quella di 50 anni or sono, quando a celebrarsi era il centenario dell’Unità d’Italia, ovvero il 27 marzo del 1961. Per la giornata celebrativa venne scelto, infatti, non il giorno della proclamazione dello Stato Italiano (come accade quest’anno), ma quello della proclamazione di Roma Capitale. La cronaca della giornata la riferisce puntualmente «Candido» n° 15 del 9 aprile: «Le celebrazioni del 27 marzo sono iniziate con un atto di coraggio: il presidente del Consiglio, on. Fanfani, recatosi al Pantheon, ha deposto davanti alla tomba del “Re galantuomo” una corona ornata di nastro azzurro-Savoia sul quale si leggeva: “La Repubblica italiana a Vittorio Emanuele II, padre della Patria”». Seguiva la cerimonia all’Altare della Patria, con il Presidente Gronchi e l’esecuzione degli inni, al pomeriggio cerimonia solenne in Campidoglio con tutti i sindaci d’Italia, 600 gonfaloni, le bandiere tricolori decorate, discorso del sindaco di Roma ed esecuzione degli inni. Nel contempo, a Genova, «il ministro Scelba, con accompagnamento degli inni di rito, sistemava Mazzini, Nino Bixio, i Mille di Quarto, Mameli, Vittorio Emanuele II e i caduti della Resistenza. A Torino, il ministro Pella sistemava Camillo Benso di Cavour, sempre con adeguato commento musicale, mentre, a Caprera, il ministro Taviani sistemava Giuseppe Garibaldi. Considerando che i centenari cadono una volta ogni cento anni, è opportuno celebrarli con un certo distacco. Nel caso del centenario dell’Unità d’Italia, trattandosi del primo, si doveva avere – come ha fatto il governo Fanfani – la mano particolarmente leggera per evitare ogni polemica». La polemica, però, doveva scoppiare pochi mesi dopo. Il 30 luglio «Candido» scrive: «La Bandiera italiana, così com’è adesso, non piace a molta gente. Oggi, finalmente, troviamo il problema della Bandiera affrontato di petto da un foglio altamente qualificato per il suo nobilissimo passato: la torinese “Gazzetta del Popolo”, il giornale del Risorgimento. Rispondendo alle numerose lettere ricevute dai lettori, la “Gazzetta del Popolo” riconosce che “così com’è diventata la bandiera dopo la proclamazione della Repubblica e dopo che il bianco è stato ripulito dello stemma sabaudo” non piace a un sacco di persone… il quotidiano torinese ha aperto “un dibattito fra uomini di scienza, amministratori, personalità italiane e straniere” sulla faccenda della bandiera da completare, invitando i lettori a scrivere offrendo il contributo delle loro proposte. La “Gazzetta del Popolo” è ottimista e spera che “alla fine scaturisca un’idea valida e accettabile, popolare, che riesca a imporsi e a fare sì che gli italiani abbiano una bandiera che piace a tutti.” Comunque, non abbiamo parlato dell’iniziativa della “Gazzetta del Popolo” per criticarla ma, al contrario, per affiancarla con tutte le nostre modeste forze… inviteremo i nostri ventiquattro lettori a suggerirci un simbolo da collocare nella bandiera della rep. Per esempio una forchetta, un cucchiaio e un coltello artisticamente incrociati. Oppure un motto come quello celebre proposto da Longanesi: “Ho famiglia”. Non possiamo lasciare così la bandiera della rep.: mettiamoci dentro qualcosa. Così nuda e cruda, sembra la bandiera di una repubblica provvisoria».  Oggi, a cinquant’anni di distanza, pare che l’invito sia stato colto a Roncole Verdi dove il tricolore che sventola su quasi tutte le case, reca nel bianco ben evidente la scritta Viva Verdi, intendendo omaggiare sia il Cigno di Busseto che l’acronimo risorgimentale Vittorio Emanuele Re D’Italia. C’è voluto mezzo secolo, ma il risultato, ne siamo certi, a Guareschi e al «Candido» sarebbe piaciuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

1commento

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: uno è morto

REGGIO EMILIA

Bidello di un asilo accusato di violenza su un bimbo di 4 anni

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design