12°

19°

cultura

Inaugurato Ape Parma Museo: il nuovo centro di Fondazione Monteparma

Inaugurato Ape Parma Museo: il nuovo centro culturale ed espositivo di Fondazione Monteparma
Ricevi gratis le news
0

È stato inaugurato ieri, alle ore 16, APE Parma Museo, il centro culturale ed espositivo ideato e realizzato da Fondazione Monteparma nella sua nuova sede di via Farini, 32/a.
Dopo il consueto taglio del nastro da parte dell’Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Michele Guerra, affiancato dal Presidente di Fondazione Monteparma Roberto Delsignore e dal Presidente dell’ACRI e di Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, ha avuto luogo la benedizione dei locali da parte del Vescovo di Parma mons. Enrico Solmi.
Il momento inaugurale ha registrato la presenza di numerose autorità e di un folto pubblico, che hanno preso posto nel prestigioso Auditorium, cuore del nuovo centro, per assistere al saluto del Presidente Delsignore, il quale ha ricordato l’impegnativo percorso della Fondazione nella ricerca, progettazione e realizzazione di una sede capace di accogliere le proprie attività culturali, a partire da quelle espositive ed editoriali.
Dopo un restauro durato due anni, la Fondazione ha infatti restituito alla città un ampio palazzo situato nel centro storico di Parma, da tempo chiuso, dando vita ad un innovativo luogo di promozione delle varie espressioni artistiche e delle più disparate conoscenze. APE Parma Museo infatti rivela già nel nome l’intento di accogliere Arti, Performance ed Eventi con un approccio dinamico, relazionale, dialogante e aperto alle “contaminazioni”.
Delsignore ha infine sottolineato come questa importante sfida si sia potuta superare grazie alla coesione manifestata dai componenti gli Organi della Fondazione e dal suo Personale, che non hanno mai fatto mancare il loro contributo di idee e proposte di miglioramento.
L’Assessore Guerra ha poi evidenziato come da oggi Parma si sia arricchita di un nuovo punto di riferimento per la vita culturale della città, che ha comportato l’ideazione di un luogo complesso al fine di una riqualificazione giunta ad investire oltre allo spazio anche il concetto di tempo, del tempo che si trascorrerà al suo interno tra bellezza, approfondimenti e socialità.
L’Assessore ha rimarcato il ruolo fondamentale che APE Parma Museo rivestirà nell’ambito della programmazione per Parma Capitale italiana della Cultura 2020 con un progetto sviluppato dallo CSAC dell’Università di Parma, manifestando la convinzione che Fondazione Monteparma saprà non solo produrre, ma anche aggregare cultura.
Il Presidente Guzzetti, rifacendosi ai due interventi che lo hanno preceduto, ha sottolineato la valenza sociale della cultura, ricordando la centralità delle Fondazioni bancarie nella conservazione e valorizzazione delle opere d’arte. Non a caso uno degli obiettivi più importanti conseguiti dall’ACRI è la fruibilità on line delle numerose collezioni d’arte delle Fondazioni tramite il progetto R’accolte, fortemente voluto dal prof. Marco Cammelli, Presidente della Commissione per le attività e i beni culturali dell’Associazione.
Nel suo intervento di ampio respiro Giuseppe Guzzetti ha affrontato argomenti di grande attualità, spaziando dalle origini delle Fondazioni bancarie alle tematiche del credito, fino a problematiche forti dei nostri tempi che hanno trovato riscontro in iniziative di carattere nazionale quali, tra le altre, il “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”. Infine ha avuto parole di grande stima per il Presidente Delsignore che nel corso del suo mandato ha saputo gestire in modo eccellente diverse fasi di vita e di cambiamento della Fondazione Monteparma.
Al termine dei discorsi inaugurali, è seguita la visita alle esposizioni “88 – IN BELLA MOSTRA. Segrete emozioni dalle raccolte d’arte delle Fondazioni bancarie italiane” e “I COLORI DEGLI AFFETTI. Ritratti familiari nelle Collezioni Amedeo Bocchi e Renato Vernizzi della Fondazione Monteparma”.
La prima, curata da Stefano Spagnoli e aperta fino al 31 dicembre 2018, offre un suggestivo percorso attraverso lo straordinario patrimonio artistico delle Fondazioni, evidenziandone la ricchezza, la varietà e la caratterizzazione territoriale, con un approccio che supera cronologie, schemi stilistici e geografie instabili, invitando il visitatore ad affidarsi alle emozioni suscitate dalle opere. A fianco di artisti di grande notorietà quali Luca Signorelli, Annibale e Agostino Carracci, Gaetano Lapis, Fortunato Depero, Umberto Boccioni, Giacomo Balla, Le Courbusier, Giorgio e Alberto De Chirico, Giorgio Morandi, Alberto Burri, Fausto Melotti, Ubaldo Oppi, Vassilij Kandinskji, la mostra invita anche alla scoperta di artisti meno noti ma capaci di sorprendere.
L’altra mostra si propone di valorizzare il ricco e variegato patrimonio artistico della Fondazione Monteparma, focalizzandosi in questa prima occasione sulle due importanti collezioni d’arte detenute da quest’ultima e riferite ai pittori di origine parmigiana Amedeo Bocchi (Parma 1983 – Roma 1976) e Renato Vernizzi (Parma 1904 – Milano 1972).
Il filo conduttore dell’esposizione, aperta fino al 30 giugno 2019, è quello dei ritratti familiari, soggetto prediletto da entrambi gli artisti che, con approcci tecnici ed esperenziali differenti, hanno dato vita ad opere delicate ed emozionanti.
È infine visibile un primo allestimento di una sezione antologica, finalizzata a far conoscere le opere più significative del patrimonio artistico della Fondazione.
Fino a domenica 10 giugno le mostre sono visitabili gratuitamente, dalle ore 10.30 alle ore 17.30 (ultimo ingresso alle ore 17.00).

Per informazioni: tel. 0521 2034, e-mail info@fondazionemonteparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

gossip

Miguel Bosé e il compagno si separano: separata anche la custodia dei figli

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 negli scatti di Fabrizio Effedueotto

fotografia

Stereo, pattini e maglietta: Giulia Guasti interpreta gli anni '80 Foto

Sabato latino al New York: ecco chi c'era - Foto

GAZZAREPORTER

Sabato latino al New York: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

HI-TECH

Escursioni in montagna: Cairn, un aiuto dalla tecnologia

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

Furto

Blitz dei ladri ai Corrieri: portata via la cassaforte

3commenti

12Tg Parma

Inquinamento e meteo, ennesima giornata nera per Parma Video

CASO CONQUIBUS

Aversa è ai domiciliari, ma alcuni colleghi vorrebbero una sua consulenza

1commento

Coldiretti

Morto Ettore Picchi, il «paladino» degli agricoltori

governo

Approvata la manovra 2019. Esteso lo stato d'emergenza per i danni da maltempo 2017 a Parma

INTERVISTA

"Sui social parliamo di libri". E l'insegnante di Borgotaro diventa... un cruciverba Video

Intervista a Massimo Beccarelli, insegnante sempre più impegnato con gli hashtag culturali.

ieri sera

Incidente in tangenziale a Collecchio: un ferito al Maggiore

Lutto a Ozzano

Muore il giorno dopo il compleanno

SISSA

Tentano la truffa dell'incidente, lei non ci casca

FONTANELLATO

Addio ad Afan de Rivera Costaguti

Si ribalta con l'auto: ferita gravemente una 29enne

CALCIO E TIFO

D'Aversa ha un suo Parma club

colpo

Furto in un bar di Sanguinaro, il ladro striscia (Guarda il video) ma l'allarme suona lo stesso

3commenti

ECONOMIA

Piano 2020: il Gruppo Custom cresce e investe a Parma Videointervista

economia

Accordo Barilla-Crèdit Agricole, per il credito ad aziende della filiera

FIDENZA

Maxi furto all'ospedale di Vaio: rubati macchinari per 300mila euro Video

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'esempio di Ilaria Cucchi Donna ostinata sorella di tutti

di Filiberto Molossi

5commenti

WORLD CAT

Ecco la Top10 dei gatti più votati. Mandate le vostre foto

ITALIA/MONDO

Lutto nella moda

E' morto Mario Bandiera, fondò la griffe Les Copains. Aveva 87 anni

il caso

Migranti "scaricati" in Italia, la Francia ammette: "Un errore, gendarmi nuovi"

SPORT

volley

Mondiali donne; primo ko (irrilevante) dell'Italia, la Serbia vince 3-1

TIFOSI

Inaugurato il Parma Club "Roberto D'Aversa" in via Mantova

SOCIETA'

archeologia

Pompei, iscrizione cambia la data dell'eruzione: non ad agosto, ma il 24 ottobre

MUSICA

I Foo Fighters fanno salire il piccolo fan sul palco. Lui suona i Metallica e stupisce tutti

MOTORI

moto

Suzuki Katana, il ritorno

GLAMOUR

Lapo Elkann firma Renault Captur Tokyo Edition