17°

27°

Arte-Cultura

"Voci di vetro", nella fabbrica dei ricordi

"Voci di vetro", nella fabbrica dei ricordi
Ricevi gratis le news
1

Lisa Oppici

Il «Centro studi movimenti» continua la sua apprezzabile opera di ricerca sulla Bormioli Rocco di Parma, la storica azienda vetraria di San Leonardo. 
Dopo alcune pubblicazioni e un video firmato da Marco Adorni, William Gambetta e Mario Ponzi, ecco ora in libreria «Voci di vetro», scritto dallo stesso Marco Adorni e pubblicato dalle Edizioni Punto Rosso di Milano.  Un volume pregevole, ricco di motivi d’interesse: non solo per l’attenta - davvero minuziosa - analisi socio-storiografica, ma anche per la conservazione di una memoria che nel flusso vertiginoso e «triturante» della contemporaneità è importante non farsi sfuggire dalle mani. Non a caso il libro è stato realizzato con il contributo del Quartiere San Leonardo, che per un secolo è stato il quartiere della Bormioli, e con il patrocinio del Gruppo medaglie d’oro della vetreria, due realtà da tempo impegnate per impedire che il patrimonio di conoscenze, di esperienze, di storie che la Bormioli ha rappresentato vada perso. 
Le «Voci di vetro» proposte da Adorni nel suo volume, frutto di un lungo lavoro d’indagine, sono quelle di 15 ex dipendenti della vetreria, «bormiolini» che lo studioso ha intervistato negli ultimi anni: Emilio Boni, William Atti, Oreste Scaglioni, Elide Frigerio e Margherita Dotti, Franco Iaschi, Lanfranco Musiari, Giorgio Giliotti, Mario Cabassa ed Ettore Paini, Giancarlo Merlini, Giovanni Covati, Bice Vincenzi e Luisa Chierici, Pietro Giuberti. Dodici lunghe interviste (tre sono «doppie»), una più bella dell’altra, accompagnate ciascuna dalle considerazioni dell’autore, da «un’analisi ragionata» di ciò che da quella conversazione emerge. Sono, come suggerisce il sottotitolo, «Testimonianze di vita», che tra l’altro Adorni riporta con estrema puntualità mantenendo anche gli inserti dialettali nelle risposte degli ex bormiolini. Le storie delle persone che lì dentro hanno vissuto e lavorato per decenni (il caldo infernale che si soffriva vicino ai forni, la fatica del lavoro, i rapporti con i «padroni», i rapporti con gli altri operai), spesso osservando dal di dentro le trasformazioni di una fabbrica-simbolo per Parma ma non solo: un’azienda che per molti ha costituito ben più di un semplice lavoro e che ha rappresentato «il pane» per tante famiglie della città e della provincia. Due i macro capitoli: da un lato la «comunità», cioè la Bormioli come famiglia, come collettività di lavoro e di affetti nella quale «non eri mai solo», dall’altro i «conflitti» (la serrata e l’occupazione operaia del 1949, gli scioperi degli anni Sessanta, le lotte del consiglio di fabbrica, le vertenze, le rivendicazioni). «Una miriade di storie diverse», come scrive lo stesso Adorni nella sua introduzione, ognuna da vedersi come «un pezzo unico». Proprio così: preziosa come un pezzo unico. 
 
Voci di vetro 
ed. Punto Rosso, pag. 223,  15,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Italo Saccani

    13 Agosto @ 20.17

    L CALDO INFERNALE CHE SI SOFFRIVA VICINO AI FORNI: chi ha lavorato per oltre 35 anni in ceramica ( come il sottoscritto) ha sempre lavorato sodo e non si è mai lamentato ! vuoi vedere che adesso faremo un monumento anche a chi ha lavorato alla Bormioli ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

USA

Coppia insospettabile "drogava e stuprava donne": forse centinaia di casi

scosse

Terremoto di magnitudo 2.5 e replica a Pozzuoli

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design