17°

28°

Arte-Cultura

Il racconto della domenica - Finalmente la pace

Ricevi gratis le news
0


di Marta Silvi Bergamaschi

L’estate muore soffocata da un caldo continuo, appiccicoso che sa di malattia. Esce da un orizzonte offuscato, da una foschia densa, pesante, carica di umori beffardi: umida e fastidiosa come la mano di una persona timida. E’ improvvisamente diventata un’estate cattiva, come una donna senza innamorati.
Così pensava Aurelia mentre camminava lenta verso il mercato della piccola città di provincia. Sola, con la solita sporta viola; la treccia bruna le ornava la testa come una corona; era in lei un qualcosa di fragile e di forte, di bizzarro e di consueto. Tolse da una tasca un fazzoletto e terse il sudore che le colava dal viso come acqua piovana. Sono le otto, pensò, e già si suda. La crisi, i prezzi esosi, il marito in cassa integrazione: e ora ci si mette anche questa fine estate. E’ un po’ troppo, direi, pensava Aurelia. Il mercato era squallido: molte bancarelle mancavano. Le solite cose. Alcune signore rovistavano tra gl’indumenti con ridicola furia. Capovolgevano maglie, sottane, discutevano, tastavano e valutavano la stoffa. Vendite di fine stagione. Compravano con un’avidità che fece sorridere Aurelia. Sotto la nuova struttura del mercato, trasparente, tanto che faceva pensare a un vetro speciale, il caldo aumentava, diventava insopportabile. Aurelia uscì con un lieve senso di nausea: respirò profondamente e tutto tornò normale. Si diresse in una strada vicino alla piazza dove esibivano la loro merce alcune bancarelle di frutta e verdura. Tutto è molto caro, pensò Aurelia. Possibile non esistano controlli? Ognuno può scegliere i prezzi che vuole? L’affascinava (e questo da sempre) il colore delle verdure: le sfumature dal rosso al rosa intenso dei pomodori, il viola particolare delle melanzane, il verde compatto delle zucchine. La natura, pensò Aurelia, ci dona alimenti preziosi, anche da godere esteticamente, e noi la maltrattiamo: con molte cose che il progresso ci ha dato, comode, in verità, ma orribilmente inquinanti. Le solite contraddizioni. Ho più di cinquant’anni, disse a se stessa, senza più un lavoro e una figlia sposata che ha bisogno di aiuto. Ci hanno fatto credere che la crisi non c’era, i mascalzoni! Per loro non esistono crisi di sorta. E a noi chi pensa? Non sanno nulla della vita tirata con i denti stretti. Qualcuno ha scritto (allora avevo voglia di leggere) «Ella era povera: solo la luna era più povera di lei, perché la luna è senza aria». Sì, signori che decidete, noi, piccole persone che viviamo modestamente, siamo senza aria. Ci avete rubato anche quella. Vergognatevi! Così Aurelia camminava e pensava, con il caldo che l’avvolgeva come una medusa, un paracadute molliccio, gelatinoso che la faceva soffrire. Pensò ancora alla figlia, a quando l’aspettava: aveva ascoltato con una dolcezza nuova, diversa da ogni altra dolcezza esistente, il moto della sua vita, come una rosa ascolta il richiamo della primavera. Le aveva dato la vita: e ora? Ora molto amore poteva darle, ma l’amore diceva il suo saggio padre «non fa bollire la pentola». Comprò alcune pesche e si concesse un caffè: chissà non le togliesse la stanchezza. Entrò nel piccolo bar senza pretese dove andava qualche rara volta. Di fronte a lei un uomo leggeva il giornale. Aurelia salutò le gentili ragazze che gestivano il bar. Le porsero il caffè. Aurelia sedette. Sorseggiò il liquido nero e amaro; poi chiuse gli occhi. La prese un sonno improvviso. Reclinò la testa e i pensieri atroci se ne andarono. Trascorse un po’ di tempo. Una signora le chiese: -Se ha bevuto il caffè, posso sedermi?- Era così in quel simpatico bar: tutti uguali, tutti amici. Aurelia non rispose. S’alzò un borbottio confuso, istintivamente sommesso. Un signore dalla lunga barba bianca disse, con voce che tentava essere ferma: -La signora penso proprio sia morta.- Le si era avvicinato e aveva osservato sul bel viso la tranquilla morte disegnata, muta e immobile come può essere, finalmente, la pace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein lascia la stazione di Polizia, dove si è consegnato, in manette

Harvey Weinstein

molestie e violenza

Weinstein lascia la stazione di Polizia in manette Video

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ritorna bambino: dai cartoni ai super eroi il meglio dei nostri quiz

GAZZAFUN

Torna bambino e decidi qual è il miglior cartone animato degli anni '80!

Lealtrenotizie

In manette la banda delle fogne: voleva fare il bis

Carabinieri

In manette la banda delle fogne: voleva fare il bis

Violenze alla materna

Una mamma: «In un video ho visto mio figlio maltrattato»

weekend

Tra fiori, cavalli e la Notte del Terzo giorno: l'agenda del sabato

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

CARABINIERI

Traffico di droga: sequestrati beni per 500mila euro a un 45enne agli arresti domiciliari a Parma

Leonardo Losito, pregiudicato, è accusato di essere l'organizzatore di un traffico di droga nella zona di Andria, in Puglia

Arbitri

Clara e Alberto, due generazioni con il fischietto

FIDENZA

Camion perde una barriera «new jersey», tragedia sfiorata

VIA CALATAFIMI

Rubata la borsa lasciata in auto: dentro un tablet e 300 euro

MALTRATTAMENTI

Insulta, picchia e minaccia la compagna con un'accetta: condannato

EVENTO

Langhirano-Parma: camminata per chiedere più sicurezza sulla Massese

Saranno lanciati in cielo dei palloncini nei punti dove furono investiti Filippo Ricotti, Giulia Demartis, Marina Tansini in Schianchi e Marco Bottazzi

CALCIO

Dai tifosi azionisti un caldo abbraccio ai gialloblù

CARCERE

Cento detenuti in più rispetto alla capienza normale

1commento

carabinieri

Via Cavour, nel covo e nel tunnel della banda del caveau: le foto Video

1commento

serie A

Mercato crociato: il procuratore Raiola a Parma. Balotelli al Parma? Video

allarme

Auto in fiamme in viale Vittoria: vigili del fuoco al lavoro Gallery

anteprima gazzetta

Nel carcere, cento detenuti in più alla capienza ottimale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il nodo Savona e lo scontro istituzionale con Mattarella

di Stefano Pileri

1commento

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

COMO

E' morto Carlo Castagna: perse la moglie, la figlia e il nipote nella strage di Erba

sangue sulle strade

Incidente stradale: scontro auto-scooter, morto un 25enne a Reggio Emilia

SPORT

ciclismo

Impresa di Froome, nuova maglia rosa e le mani sul Giro d'Italia

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

SOCIETA'

como

Folle inversione ad U di un tir al casello Video

cultura

Il documentario sulle pastore alla volata finale del crowdfunding

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv