15°

21°

Arte-Cultura

Urss, quando l'arte era propaganda

Urss, quando l'arte era propaganda
Ricevi gratis le news
0

 Edda Lavezzini Stagno

 

Le iniziative culturali 2011 per testimoniare le relazioni tra Russia e Italia stanno finendo. Il programma ricco di eventi, si conclude al Palazzo delle Esposizioni di Roma con due mostre, «Realismi Socialisti. Grande Pittura Sovietica 1920 – 1970» e «Aleksander Rodcenko», fino all’8 gennaio.    La rassegna sulla pittura sovietica dal 1920 al 1970 è un’ occasione per conoscere l’avanguardia russa del Novecento. Per la prima volta le opere più importanti, realizzate nel periodo di egemonia della dottrina socialista, escono dalla Russia.                        La mostra segue la pittura del Realismo socialista dalle ultime fasi della Guerra civile all’avvio della stagione brezhneviana, fermandosi all’apertura degli anni settanta. Le tele, quasi tutte di dimensioni gigantesche, esprimono una grande energia creativa, e sono tra le più significative di artisti ufficialmente riconosciuti, sia d’epoca stalinista che degli anni del «disgelo» chrusceviano e del successivo periodo di stagnazione. La guerra fredda impedisce di farli conoscere in Occidente, ma come per il Deineka, grande maestro sovietico della modernità, proveremo curiosità e attrazione per loro; di fronte ad alcune opere, diciamolo pure, anche un po’ di turbamento. «L’ordine di attacco» di Peter Suchmin, «Morte del commissario» di Petrov- Vodkin, «Invalidi di guerra» di Jurij Pimenov e «La difesa di Pitrogrado» di Deineka sono capolavori nei quali si alternano divise grigio-verde, sfilate di militari che imbracciano i fucili e feriti col terrore sul volto. E’ il periodo della guerra civile 1918-1921. Nel «Bolscevico» di Boris Kustodiev, un enorme sbandieratore sovrasta una folla di tanti piccoli manifestanti, immagine simbolica che riduce in termini fiabeschi i processi rivoluzionari. 

L’allestimento, in ordine cronologico, propone tele celebrative dei vari congressi di partito, ritratti sostenitori di Stalin come «Guida, maestro e amico» di Grigoij Segal, immenso olio nel quale Stalin presiede il II Congresso dei Contadini nel febbraio 1935. Nel dipinto, «Formula del proletariato di Pietrogrado» Pavel Filonov dimostra l’audace e inimitabile tentativo di rappresentare l’eroe proletario nella sua trasparente purezza. Kazimir Malevic si distingue per la maestosità dei personaggi che spesso ricordano i volti degli apostoli; nelle due «Teste di contadino», le reminiscenze cristiane sono evidenti. Per completare il panorama della stagione creativa e intellettuale, conosciuta come «avanguardia russa», bisogna passare alla seconda mostra del Palaexpo, alla retrospettiva dedicata a Aleksandr Rodcenko, nato a San Pietroburgo nel 1891 e morto nel 1956 in una Russia diventata Unione Sovietica.      Nella rassegna romana, più di trecento opere tra fotografie, fotomontaggi e stampe ripercorrono l’attività dell’artista. Pittura, design, teatro, cinema, grafica sono i campi in cui si cimenta Rodcenko prima di approdare definitivamente alla fotografia nella quale introduce i principi del costruttivismo, corrente artistica che rifiuta l’arte borghese per la ricerca di un linguaggio aperto alla tecnologia, alla meccanica industriale, all’architettura. Come fotografo Rodcenko è noto per gli scatti sulla Mosca degli anni venti, per le immagini legate al mondo dello sport e del circo. Trasforma la fotografia documentaria in arte. In modo semplice e diretto fotografa la madre, la moglie, conoscenti e amici tra i quali Vladimir Majakoskij. Spesso vediamo nei ritratti il volto di Lilja Brik, compagna di Majakovskij, in fotomontaggi per illustrare poemi del suo compagno o mentre fa pubblicità a una casa editrice. «La ragazza con la Leika», del 1934, che rappresenta una giovane vestita di bianco, la Leika sul grembo, vista attraverso una grata di luci e di ombre è un capolavoro. Nel catalogo Skira è riportato un ricordo di Varvara Rodcenko, che descrive il padre nei momenti di lavoro, in situazioni politicamente difficili, o mentre prende il sole da un balcone della loro casa nella quale il maestro prepara il tè per la famiglia o tutti insieme giocano a mahjong. Nel catalogo Alexsandr Lavrent’ev scrive che «Rodecenko cercò di essere onesto nelle immagini di reportage, evitando in generale l’artificio della messa n scena». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant  convola a nozze con Anna Eberstein

cinema

Tre figli e... un matrimonio: Hugh Grant convola a nozze con Anna Eberstein

L’ex gieffina Veronica Graf rilancia: presto in Italia per presentare la sua prima collezione di costumi

TELEVISIONE

Da Grande Fratello e Sex Time alla moda: Veronica Graf lancia una linea di costumi

Proposta di matrimonio sugli spalti di San Siro

Immagine da Sky Sport

MILANO

La proposta di matrimonio arriva con uno striscione... a San Siro

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna

FOTOGRAFIA

Leoni, zebre, rapaci: il fascino della natura africana vista da un giovane di Soragna Foto

Lealtrenotizie

Esplosione alla polveriera di Noceto, una tragedia annunciata

noceto

I sindacati: "Tragedia annunciata: sospendere subito le lavorazioni alla polveriera"

L'operaio di 37 anni è stazionario

Parco Ducale

Chi ha ucciso Milly, la «mamma oca» del laghetto? E' morta per difendere le sue uova

4commenti

taneto

“Vampirizzano" il serbatoio del tir: denunciati tre dipendenti infedeli di un'azienda parmense

Lutto

Addio a Tony Wolf, il «papà» del pinguino Pingu. Era nato a Busseto

Borgotaro

La bomba nel Taro, riunione in prefettura

calcio

Parma, porta blindata

meteo

Sapore d'estate, nel weekend sole e punte di 30 gradi

Piogge e temporali fino a mercoledì, poi "rimonta" alta pressione

traffico

Tangenziale Nord, la pioggia allunga le code per lavori. Code "per fiera" in A1

FIDENZA

Rubano capi firmati all'outlet, catturato un ladro

1commento

IL CASO

Nessuno soccorre i caprioli investiti

3commenti

IL CASO

San Secondo: no ai cani nei parchi, protestano i padroni

PARMA

Alimenti preparati fra sporcizia e scarafaggi: chiusi due locali in strada dei Mercati e in via D'Azeglio Foto

10commenti

Fidenza

Camion perde una lastra di cemento a San Michele Campagna Video

Paura per una donna incinta, al volante dell'auto dietro al camion: è stata portata al pronto soccorso

PARMA

Da Forza Nuova un'intimidazione alla stampa

Il movimento minaccia presidi davanti le sedi delle testate parmigiane se non invieranno giornalisti alla loro manifestazione. La solidarietà di Fnsi, Aser e del sindaco Pizzarotti. La condanna del Cdr

GAZZAREPORTER

Vicomero e le auto che sfrecciano in paese: "Pericoli elevatissimi" Foto

PARMA

Grosso ramo cade in via XXII Luglio: strada chiusa, disagi anche sullo Stradone Foto

Problemi al traffico nel tardo pomeriggio anche in Strada Elevata a causa di un incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quelli delle Br non furono “errori”: furono crimini

di Michele Brambilla

4commenti

L'ESPERTO

Lavorare per una società straniera: ecco come muoversi

di Daniele Rubini e Davide Manzelli

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Traffico illecito di rifiuti metallici, 4 indagati e perquisizioni

elezioni

Regionali in Val d'Aosta: exploit Lega, Pd fuori da Consiglio

SPORT

parma calcio

Lucarelli: "E ora possiamo dire a chi ci ha fatto male: 'Siamo tornati' " Video

2commenti

Motocross

Fontanesi seconda dietro all'imprendibile Duncan

SOCIETA'

turismo

Emilia-Romagna in cima nel Best in Europe

Band

I Nomadi venerdì a Salso, intervista a Carletti

MOTORI

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv

IL TEST

Mercedes Classe A, l'auto che parla? C'è molto di più