19°

29°

Arte-Cultura

Almanacchi dal cassetto dei secoli

Almanacchi dal cassetto dei secoli
Ricevi gratis le news
0

Mariagrazia Villa
Da noi, a Parma, il tempo si chiama «témp». Senza la «o» finale. E questa mancanza azzoppa l’andatura implacabile del tempo. A esser precisi, la sospende, come se non riuscisse più ad appoggiare il piede e a continuare. E in questo spazio appeso al cielo, o si saltella frenetici, senza respiro, o si lascia che le ore si stirino, si allarghino, si sollevino e scendano in profondità.
Si può ripercorrere il calcolo del «témp» dal Seicento all’Ottocento, tra datazione e gioco d’ampiezza, sfogliando il volume «I giorni sotto la luna. Lunari, almanacchi e cantari: la cultura popolare parmense nella Biblioteca Palatina», curato da Michele Chiari e pubblicato da Mup Editore, in collaborazione con Biblioteca Palatina di Parma e Fondazione Monte di Parma, con il contributo di CePIM spa. L’opera, nuova uscita della collana «Mirabilia Palatina», sarà presentata martedì  alle 17, nella Sala Maria Luigia della Biblioteca Palatina (Strada alla Pilotta, 3 – Parma). Oltre al curatore del volume, interverranno Andrea de Pasquale, direttore della Biblioteca Palatina, Luigi Capitani, amministratore delegato di CePIM spa, Maurizio Dodi, presidente di Mup Editore, e Mario Turci, antropologo e direttore del museo «Ettore Guatelli» di Ozzano Taro.
Il libro dà un assaggio, con la consueta cura storica e iconografica, dei lunari, almanacchi e cantari conservati negli archivi della Palatina e riportati alla luce con paziente e appassionata ricerca, proprio in occasione della realizzazione del volume. Specchio del costume e della quotidianità della gente di Parma tra XVII e XIX secolo, questi strumenti di misurazione sono, non solo il naturale tentativo di dividere e nominare il trascorrere del tempo, un’idea così vasta che va per forza riempita, ma anche un viaggio nel passato, nei modi di dire, nella lingua, nelle abitudini sociali, nei mestieri e nelle storie della realtà parmigiana che ci ha preceduti. Un patrimonio documentale estremamente generoso e loquace, ma ancora disperso e poco conosciuto, forse perché si tratta di quella cultura bassa e anonima, a volte considerata poco sapiente d’arte, se non decisamente kitsch, che quella alta ha sempre spinto sotto il tappeto o guardato con infastidita sufficienza.
Dopo un saggio introduttivo e un primo censimento di questi modi di registrare il passaggio del tempo serbati nei fondi palatini, si passa alla riproduzione dei lunari letterario-dialettali e degli almanacchi murali ottocenteschi con relative schede esplicative, corredate da curiosità e notizie. «Rispetto ai lunari parmensi settecenteschi, poveri e ridotti all’essenziale per la parte decorativa, gli almanacchi – scrive Chiari – si arricchiscono, nel corso del tempo, di un ricco apparato illustrativo che ne rende più gradevole l’aspetto; si deve infatti considerare che, essendo affissi, essi svolgevano, almeno per il corso dell’anno, anche una funzione ornamentale». Sono proprio gli almanacchi, di cui il lunario è parte integrante e costitutiva insieme con il «prognosticon» e il «kalendarium», ad aver contribuito a diffondere una sorta di letteratura popolare del periodo. Non a caso, spesso i personaggi riprodotti sono ripresi dalla commedia dell’arte.Nella terza e ultima sezione, ci si concentra sui cantari moderni, importanti nel Settecento, e non solo.
Qui, Ilaria Azzoni riporta, analizza e spiega un’altra forma di letteratura e informazione popolare, contenente anch’essa un’iconografia particolare e precisa. I cantari, raggruppati per argomenti (dai difetti delle donne, spesso prese di mira da vignette satiriche, ai folli e orribili fatti di cronaca, narrati per commuovere o per sconcertare), ci informano sulla moda e sul gusto dell’epoca e riportano episodi della vita cittadina. Illustrano un pezzo della storia con la «s» minuscola, che nel suo piccolo passo individuale interseca la cavalcata di quella con la maiuscola. Seguendo un tempo che è veramente un «témp». Sospeso, pullulante, dilatato: incapace di proseguire senza prima accordarsi a un ritmo collettivo.
I giorni sotto la luna
Mup, pag. 132,  35,00
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

6commenti

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse