10°

24°

Arte-Cultura

Due apostoli della carità

Due apostoli della carità
Ricevi gratis le news
0

 Curare la mostra "Con la tenerezza di Dio: Agostino Chieppi ed Eugenia Picco - accoglienza, educazione e cura dell’uomo" promossa dall’Associazione culturale Eliot, attualmente allestita a Parma presso i locali della scuola "Casa Famiglia Agostino Chieppi" in via Cocconcelli, ha voluto dire comprendere l’importanza che queste due figure hanno avuto nell’operare dentro il nostro territorio. Per conoscere è necessario il criterio dell’immedesimazione; ossia mettersi di fronte alle circostanze che vengono descritte, come se fossero proprie, con l’atteggiamento sincero di chi si lascia stupire da ciò che accade. Il loro contesto storico ha molte somiglianze con quello di crisi contemporaneo, ma Agostino ed Eugenia hanno sempre dimostrato un approccio positivo alla realtà. Per loro, il Tutto era parte di un ordine delle cose che aveva il sigillo della provvidenza; ma l’aspetto più significativo del loro metodo di affronto riguarda la concezione di amicizia, fatta di stima reciproca e di condivisione della fede vissuta dentro la realtà.

Sono stati i rapporti d’amicizia tra Chieppi, Anna Micheli, Eugenia Picco, don Parma e monsignor Conforti a favorire una presenza incisiva nella storia di Parma, contribuendo alla costruzione della società di allora attraverso opere che ancora oggi vanno incontro ad ogni uomo. Il carisma di don Agostino Chieppi si muove intorno a tre aspetti: accoglienza, educazione e cura. Egli visse in uno dei periodi storici più controversi: il Risorgimento, che ha caratterizzato un radicale cambiamento della società civile, con trasformazioni ad ogni livello, praticando un meticoloso programma di rapida laicizzazione. Tutto ciò indusse la maggioranza dei cattolici a indirizzare le energie per far crescere la coscienza degli uomini, attraverso un’educazione ed una operosità, la cui fioritura eccezionale stupisce ancora oggi.
I nomi dei protagonisti di quell'epoca sono di un’attualità straordinaria ed Agostino Chieppi è uno dei più significativi. Arrivò a Parma durante una grave crisi economica e una particolare povertà dei quartieri più a margine della città, per i quali concretizzò diverse forme di carità: Case per i minori disagiati, Ospedali per la cura delle persone ammalate, testate di giornale di rilievo territoriale che sensibilizzassero le coscienze, la fondazione religiosa delle "Piccole Figlie" e l’organizzazione di associazioni laicali.
Nato a Castel San Giovanni (PC) nel 1830, si formò presso il Collegio "Alberoni" di Piacenza. Approdato a Parma nel 1860 e impiegato come vicedirettore del Ginnasio Comunale dopo tre anni fu licenziato perché, obbedendo al proprio Vescovo, si rifiutò di partecipare alla festa dello Statuto. Nel 1865 fondò la Congregazione delle "Piccole Figlie dei sacri cuori di Gesù e di Maria" con l’appoggio di Anna Micheli. Costrette a vivere nell’anonimato, le Piccole Figlie poterono vestire l’abito solo nel 1879. La prima opera pubblica nacque con l’accoglienza di un’orfana di 12 anni, alla quale si unirono in seguito altre bambine dando vita all’Istituto della Provvidenza.
Negli anni successivi, crescendo il numero delle opere, si aggiunsero il "Convitto delle Orfane Artigianelle di San Giuseppe" e quattro comunità ospedaliere. La nomenclatura del pensiero di Chieppi è pervasa della spiritualità di San Francesco di Sales e i punti salienti sono: 1) La donna. Egli dimostrò di avere un concetto molto avanzato della figura femminile in un periodo in cui il suo ruolo nella società era molto dibattuto, fondando la Società di "Donne Cattoliche" provenienti da diversi ceti sociali. 2) Il lavoro. L’enciclica "Rerum Novarum" di Papa Leone XIII indicò ufficialmente la posizione della Chiesa di fronte alla questione sociale e l’impegno cattolico in questo campo. Don Agostino, che da tempo scriveva in merito all’argomento, aderì con grande entusiasmo ai contenuti dell’enciclica. 3) L’accoglienza. Chiese di praticare l’accoglienza per "Rendere la vita umana più umana". E’ così che l’amore diventa gesto e storia attraverso incontri quotidiani, attuandosi in diverse forme: dall’accoglienza dei profughi, dei rifugiati, all’assistenza ai figli delle mondariso, agli orfani di guerra e ai figli degli emigrati. 4) L’educazione. Si dedicò tutta la vita con passione al settore educativo. Egli considerava il fanciullo un uomo in germe e diceva che "tutto è per lui, poiché egli stesso è di Dio ed è fatto per Dio (...) tutto deve concorrere alla sua educazione, tutto deve favorire questa grande opera". Proponeva la gradualità della proposta educativa nei diversi momenti di crescita degli alunni. 5) La cura. Insistette molto sull'aspetto spirituale della missione della Piccola Figlia infermiera e da sempre sottolineò l’importanza di un buon tirocinio pratico da unire all’acquisizione di una buona cultura professionale.
Nel 1887 giunse a Parma Eugenia Picco, per entrare nella Congregazione delle Piccole Figlie, e fu accolta dallo stesso Chieppi. Durante la sua vita religiosa fu sempre riconoscente e profondamente legata al fondatore, che morì nel 1891. Nel tempo si incrementarono le comunità anche fuori Parma con grande sviluppo di opere di carità. Durante la prima guerra mondiale, in qualità di madre Generale, destinò gran parte delle sorelle alla cura e all’accoglienza dei feriti di guerra, aprendo le porte della casa madre e inviò altre suore negli ospedali militari. Si dedicò anche all’accoglienza e all’educazione dei figli di coloro che erano chiamati al fronte.
Eugenia morì a 54 anni nello stesso giorno del suo fondatore. Con lei e subito dopo, si moltiplicarono le Case, soprattutto le scuole materne, che si susseguirono con il ritmo incessante di due per anno. Lo scoppio della seconda guerra mondiale costrinse le Piccole Figlie ad affrontare di nuovo il dolore dell’uomo con la cura. Oggi, le salme di Monsignor Chieppi e della Beata Eugenia sono ospitate nella Casa Madre in P.le San Giovanni e sono motivo di pellegrinaggio.
PIER ANGELA PAGLIOLI
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

2commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

genova

Toti: "Il ponte si può costruire in 12-15 mesi: non accetteremo ritardi"

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno