21°

Arte-Cultura

"Diabasis sempre più legata a Parma"

"Diabasis sempre più legata a Parma"
Ricevi gratis le news
0
di Lisa Oppici
E' un pezzo importante dell’editoria locale, vent’anni di storia targati Reggio Emilia ma legati a filo doppio con Parma, in una sorta di autostrada lastricata di libri.  
Diabasis, la casa editrice fondata nel 1988 da Alessandro Scansani (scomparso lo scorso aprile) e Giuliana Manfredi, non muore.  Al contrario, rinasce: e in questa rinascita c’è tanto di Parma, a testimoniare un legame profondo capace di andare al di là dei campanili. 
Rinasce partendo dalla sua identità forte (quella di una casa editrice attenta al suo territorio e alla storia - alla vita - di questo, ma aperta al mondo), dal patrimonio di cultura che ha saputo costruire in questi anni, da un catalogo di centinaia di titoli che costituisce una base solida e «di peso» per poter riprendere a camminare. 
Dopo la liquidazione, Diabasis è pronta a rimettersi in marcia grazie a una nuova società, la Diaroads srl, che ha molte sponde nostrane: dal presidente Mauro Massa, direttore delle relazioni esterne di Chiesi Farmaceutici, al consigliere d’amministrazione Umberto Squarcia  a Giuseppe Massari, già colonna parmigiana della vecchia Diabasis. 
«È tutto qui: un gruppo di persone ha deciso di ''non dimenticare'' il catalogo di Diabasis. Nel percorso di liquidazione della vecchia Diabasis – spiega Massari - questo gruppo ha posto come condizione l’acquisto del catalogo, che è un bene importante in senso economico ma soprattutto in senso culturale. Da quel catalogo ripartiamo, con l’idea di continuare quella linea culturale». 
Diaroads dovrebbe fungere da «traghettatrice» verso la nuova Diabasis, che dovrebbe assumere la struttura di una public company. 
«Si stanno raccogliendo le sottoscrizioni, e devo riconoscere che l’interesse è tanto», continua Massari, che delle persone impegnate per la rinascita della casa editrice dice: «Ho trovato Umberto Squarcia, Giuliana Manfredi e altri amici, e ho visto il presidente Massa particolarmente determinato, molto piacevolmente sorpreso da questo catalogo di cui condivide il sostrato culturale». 
Tanta Parma, ancora: «È una casa editrice che da Parma ha preso molto: della Parma cosmopolita – osserva Massari -, che non è solo Parma ma anche qualcosa di più. C’è un innamoramento verso  questa Parma che è quella dell’Officina, ma anche quella dossettiana e riformista, non fracassona né rumorosa. Ora credo che Diabasis sarà anche più parmigiana di prima, naturalmente fermo restando che l’orizzonte cui si punta è nazionale. Parmigiana nei nomi, nelle idee, nei contributi intellettuali. Parma dice ancora moltissimo». 
E c’è chi ipotizza addirittura un trasferimento della sede proprio a Parma. La parola d’ordine con cui guardare al futuro è «continuità».
Una continuità dinamica, non senza qualche spruzzata di novità: per stare al passo con i tempi, proporsi al meglio al pubblico e trovare il giusto spazio in un mercato che nel complesso è in sofferenza. 
«Il legame con i collaboratori storici e con i direttori di collana resta sostanzialmente tal quale, con qualche innesto. Sulle collane faremo ordine, mantenendo comunque le anime fondamentali: filosofia, geografia del territorio anche applicata alla politica, narrativa... Abbiamo già in testa i prossimi volumi, tra cui l’opera omnia di Italo Podestà e la riedizione di un libro fondamentale sulla Resistenza, ''Dal Ventasso al Fuso'', di Mario Rinaldi e Massimiliano Villa. E se questi sono ancora progetti, un’uscita certa prossima già c’è: gli atti del grande convegno su Malerba di un paio d’anni fa». 
Altro elemento di continuità, l’attenzione al territorio.
 «Dal Po all’Emilia Nord-Ovest e alla dorsale tirrenica, come sempre», conferma Massari. 
E proprio «Parma e il suo territorio» s’intitolava una delle collane della vecchia Diabasis: «In quella collana abbiamo pubblicato volumi fondamentali, basti pensare a quello di Moreau de Saint-Méry curato da Carla Corradi Martini. La collana ha avuto una sospensione ma vorremmo continuarla», dice Massari, che in conclusione ricorda Alessandro Scansani: «Ha lasciato un grande vuoto; era una fucina di idee, era entusiasta, era un uomo che non si fermava mai, aveva contatti straordinari. Se tutto ciò continua, continua per non disperdere questa esperienza». 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

2commenti

Lealtrenotizie

A novembre la Guida Michelin farà brillare le sue stelle per la terza volta a Parma

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

2commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Roma

Omicidio del tifoso napoletano Ciro Esposito, confermati 16 anni all'ultrà romanista De Santis

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

FORMULA 1

L'Alfa Romeo sceglie Giovinazzi: un italiano nel Circus dopo 8 anni

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

ANTEPRIMA

Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat