13°

28°

Arte-Cultura

Dal 20 al 23 giugno torna il ParmaPoesia Festival

Dal 20 al 23 giugno torna il ParmaPoesia Festival
Ricevi gratis le news
5

Torna dal 20 al 23 giugno l’ottava edizione di “ParmaPoesia Festival”. La città ospiterà scrittori, artisti, attori e musicisti che, alternandosi fra letture, incontri, mostre, performance teatrali e concerti, offriranno agli spettatori suggestivi momenti di riflessione, spunti di discussione e occasioni di intrattenimento. «Quattro giorni intensi in cui Parma sarà punto di incontro e scambio di linguaggi artistici, culture, tendenze  e stili con differenti provenienze e origini - dice un comunicato del municipio -. Fra gli autori di spicco: Philippe Jaccottet, Carol Ann Duffy e tanti altri poeti italiani e stranieri di grande prestigio. Il Festival, attraverso la testimonianza e le opere degli ospiti coinvolti, si aprirà a differenti forme di linguaggio e scrittura, allargando i confini dell’espressione poetica per favorire l’incontro tra il pubblico e alcune delle più alte voci della poesia».

«Il ParmaPoesia Festival proporrà in calendario i suoi tradizionali e consolidati appuntamenti - continua il Comune -: aperitivo con i Poeti, Lectio Magistralis, Almanacchi dei Poeti e i Reading in lingua originale, a fianco di altri incontri e conversazioni di pari livello. Non mancheranno, infine, i numerosissimi eventi collaterali al Festival che coinvolgeranno le principali realtà culturali parmigiane nei diversi e più suggestivi spazi della città. Ai Portici del Grano per tutta la durata del Festival saranno predisposti l’Infopoint e la Libreria, in collaborazione con Libreria Feltrinelli. Direttore artistico della rassegna sarà anche quest'anno Nicola Crocetti, con la preziosa collaborazione di Giuseppe Marchetti».
 
LE INIZIATIVE IN CALENDARIO
Aperitivi con i poeti - Ogni mattina sotto i Portici del Grano, introdotti da Giuseppe Marchetti, i poeti Donatella Bisutti, Lucio Mariani, Fabio Pusterla e Valentino Zeichen incontreranno il pubblico del Festival.
 
READING POETICI - Poeti internazionali saranno gli ospiti del Festival. Quest’anno prenderanno parte alle letture in lingua originale: Philippe Jaccottet, grande poeta, traduttore e critico letterario svizzero; Carol Ann Duffy, poetessa e drammaturga britannica, che dal 1º maggio 2009 ricopre il ruolo di Poeta Laureato del Regno Unito; Katerina Anghelaki-Rooke, Nasos Vaghenàs e Antonis Fostieris tre grandi nomi della poesia greca che si alterneranno sul palco per una serata speciale dedicata alla Grecia. I versi in lingua originale saranno seguiti da letture in italiano di affermati attori nazionali.
Inoltre, in omaggio al poeta Giorgio Caproni, letture di Giovanna Zucconi a cura dell’Associazione Enerbia. Per questa edizione è in programma una serata speciale con un toccante reading dedicato alla poesia sacra nel coinvolgente scenario della Cattedrale.
 
LECTIO MAGISTRALIS E CONVERSAZIONI - Come di consueto nell’Aula dei Filosofi dell’Università, una lectio del traduttore e saggista Ezio Savino dal titolo "La Poesia come raffinato divertimento: dai giocattoli in versi dei greci ai galanti bigliettini di Marziale" e una lectio di Daniele Piccini che approfondirà la figura di David Maria Turoldo, religioso e poeta italiano a vent’anni dalla scomparsa.
Incontrerà il pubblico il noto poeta e psicoterapeuta Norberto Silva Itza per presentare la sua creazione letteraria; Italo Testa condurrà la conversazione Dire l’individuale. Tra poesia, romanzo e filosofia a cui parteciperanno Andrea Inglese, Guido Mazzoni, in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia dell’Università.
È prevista in calendario una tavola rotonda per uno speciale Omaggio a Pascoli nel centenario della morte in cui interverranno i maggiori studiosi e critici del grande poeta italiano: Nadia Ebani, Giuseppe Nava, Silvio Raffo e Umberto Sereni.
 
LA CITTA' VIVE IL FESTIVAL – Il 20 giugno nelle Scuderie della Pilotta, a cura di C.S.A.C., si inaugurerà la mostra Poesia visiva. Tra figura e scrittura. del poeta e artista italiano Lamberto Pignotti attivo anche nel campo della poesia visiva.
Istituzioni e Associazioni culturali, librerie e gallerie d’arte cittadine saranno nuovamente protagoniste con altri eventi che accompagneranno il Festival coinvolgendo tutta la città. Questi appuntamenti prenderanno il via sabato 12 giugno con la cerimonia di premiazione del concorso CittàdellaPoesia 2012 a cura del Quartiere Cittadella. 
 
«L’ottava edizione del ParmaPoesia Festival – ha spiegato il sub commissario alla Cultura Sergio Pomponio – è legato ad una tradizione che fa onore alla città. Per questo la gestione commissariale ha ritenuto di rinnovare l’appuntamento con questa importante iniziativa pur prevedendo tagli nell’ordine del 20 %, rispetto alla precednete edizione. Il che non ci ha impedito la presenza di autori qualificati come Philippe Jaccottet e Carol Ann Duffy». 
Giuseppe Marchetti, critico letterario, aggiunge: «Anche quest’anno siamo riusciti nell’intento di proporre alla città di Parma il ParmaPoesia Festival con un programma interessante, vivace che riserverà sorprese positive».
«Un’attenzione particolare sarà riservata - ha spiegato il direttore artistico Nicola Crocetti - alla figura di Giovanni Pascoli nel centenario della morte. Le presenze dei poeti Jaccottet e Duffy rappresentano un attestato di stima verso la città ed il Festival stesso ed ha ricordato anche la presenza tre poeti greci».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    03 Maggio @ 11.50

    Penso che sia un festival inutile, un buttare i soldi dalla finestra per un festival che non ha senso ed è improduttivo. Che senso ha sentire uno che legge la sua poesiola? Ha senso adesso? Secondo me no. Che senso ha perdere un pomeriggio a sentire questi filosofi disoccupati perenni persi nei loro libri a recitare tre versi che hanno scritto?! C'è una crisi iin atto e non si possono buttare via soldi per queste cose, e la gente con la miseria che c'è dovrebbe pensare a lavorare e rendersi produtta anzichè stare seduta a sentire uno che dici cose personali che interessano a tanti disoccupati persi e/o laurati in materie umanistiche (spesso la stessa cosa). Il tempo delle vacche grasse è finito e non si possono buttare via i soldi così. Vogliono fare delle poesie? Bene, che le facciano e se le tengano per loro!. Ditemi voi nel 2012 come può migliorare il nostro essere un poeta senza essere retorici? Anche la carta, il toccare e sfogliare un libro non ha più senso.

    Rispondi

  • Lara

    03 Maggio @ 11.17

    Come sempre il festival serve a dar lustro alla città e non alla poesia. La poesia non ha bisogno di festival o di case editrici ma di occhi e cuori attenti, la si incontra sui muri, in rete, la si trova cercando le piccole editrici clandestine. La poesia, quella vera, necessita di fatica e impegno da parte dei lettori, l'altra, lasciamola a chi paga e a chi si fa pagare per pubblicare

    Rispondi

  • ANDREA

    03 Maggio @ 10.27

    CONTINUIAMO BUTTARE SOLDI...COMMISSARIO,TANTO POI RIENTRANO CON IL SUOLO PUBBLICO E I.M.U.

    Rispondi

  • roberto

    02 Maggio @ 21.51

    Ma scusate questi poeti sono già "lanciati" dalla critica e non hanno bisogno di questa manifestazione! Chi è alle prime armi o non ha avuto la fortuna di avere un critico con le palle, i fondi o una casa editrice alle spalle come fa a farsi conoscere? Questo, o altri Festival, dovrebbero essere impostati per dare la possibilà a questi sconosciuti, ma non è detto non bravi poeti, a farsi conoscere. Ma come sempre a far la differenza sono i soldi, la critica, le conoscenze e le spintarelle!!! Siamo nella solita Italietta!!!

    Rispondi

  • Lara

    02 Maggio @ 16.43

    Lettura di poesia: un poeta con un foglietto In mano. Davanti a lui altri dieci poeti. Seduti, con le gambe accavallate. Il poeta legge con voce tremante, con mani tremanti. Che sia maschio o femmina non importa. Le mani tremano a tutti. I poeti che gli sono davanti hanno Lo sguardo fisso in terra Verso destra O verso sinistra. Alcuni s’accorgono dei tetti, sembra Li scoprano per la prima volta Alzando gli occhi al cielo Trovandoli interessantissimi. Il poeta finisce di leggere. Gli altri poeti battono le mani. Uno di loro si alza, ora tocca a lui. Il poeta che ha letto si mette seduto. Si può riconoscere il prossimo che leggerà Perché durante la lettura Non guarda in basso a destra Né a sinistra, né in alto. Ha un libro aperto in grembo e ripassa. (Alessandro Ansuini )

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

IL FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno