17°

29°

Arte-Cultura

Luis Sepùlveda oggi a Parma per gli 80 anni della Guanda

Luis Sepùlveda oggi a Parma per gli 80 anni della Guanda
Ricevi gratis le news
1

Gli appuntamenti
Lunedì  alle 18,30 all'Auditorium del Carmine il grande narratore Luis Sepúlveda converserà con lo scrittore Bruno Arpaia. Martedì alle 11,30 alla Galleria San Ludovico verrà inaugurata la mostra di illustrazioni di Guido Scarabottolo «Sotto le copertine» (aperta fino al 10 giugno da mercoledì a domenica dalle 10 alle 19). Poi, alle 16,30 a Palazzo del Governatore conversazione sul rapporto tra autore ed editore con Marta Morazzoni, Andrea Kerbaker, Luigi Brioschi, Giuseppe Marchetti.  Infine, alle 18, sempre a Palazzo del Governatore, lectio magistralis sulla poesia del grande poeta siriano-libanese Adonis.


Riccardo Di Vincenzo
Il mio rapporto con Guanda è sempre stato felice, sin dal primo giorno. Non mi è mai successo ciò di cui parla Robert Musil, ossia che lo scrittore si senta quasi di troppo in una casa editrice che pure vive del suo lavoro».
Così Luis Sepúlveda racconta il suo legame con la Ugo Guanda editore di  Parma, di cui lunedì e martedì verrà festaggiato  l’ottantesimo compleanno.
Com’è nata la vostra collaborazione?
 È cominciata vent’anni fa con la pubblicazione de «Il vecchio che leggeva romanzi d’amore». Quel romanzo è stato tradotto in cinquantadue lingue, quindi ho avuto rapporti con molti editori. Solo che con Guanda il rapporto professionale è diventato un incontro di persone. Mi riferisco in particolare a Luigi Brioschi, che è il rappresentante di una razza in via d’estinzione: quella dell’editore vero. È una persona colta e di grande saggezza letteraria, con un molto fiuto per i libri e abile nel destreggiarsi tra i pericolosi flutti del mercato. Non è facile perché spesso gli editori che propongono grande letteratura, o grande poesia, come fa Guanda, sono penalizzati. Tuttavia un editore non può e non deve diventare un direttore di marketing, non può trattare i libri come se fossero formaggini. Dalla collaborazione all’amicizia il passo è stato naturale. La nostra amicizia si nutre di stima, di complicità, di scoperte di autori ignoti che ci siamo segnalati a vicenda, condividendoli quasi segretamente, magari prima che diventassero autori di fama internazionale.
Guanda ha appena pubblicato  la sua raccolta di «Tutti i racconti», a cura di Bruno Arpaia. Lei ha scritto che il racconto breve è il genere che più le piace. Perché?
Scrivere racconti è molto impegnativo. Cortazar diceva che nella lotta tra un testo e il lettore, un romanzo può vincere ai punti, il racconto deve vincere per knock out. Io credo che avesse ragione. I racconti richiedono grande sicurezza e disinvoltura nel rapporto con la scrittura. In un romanzo, se un capitolo è debole, si può sempre rimediare nel capitolo successivo. Nel racconto non è così. È una prova unica, o riesce o fallisce.

Anni fa lei scrisse che si deve procedere di sconfitta in sconfitta fino alla vittoria finale. Ne è ancora convinto?
 Sì ne sono ancora convinto. Io continuo a nutrire la bella utopia di un mondo più giusto e migliore. So per esperienza che ogni volta le grandi idee e le grandi promesse saranno disattese, subiranno una grande sconfitta che deluderà molti, tuttavia sconfitta dopo sconfitta il mondo progredisce lentamente. Perciò non ci sono buoni motivi per abbandonare questa utopia. Probabilmente, io la vittoria finale non la vedrò, ma posso sperare che la vedano i miei figli. O almeno che vedano un mondo migliore del nostro.
Cos’è per lei un mondo migliore?
Ad esempio, un mondo diverso da quello odierno. Oggi mi sembra che ci sia un regime di banchieri. Pare che l’economia si sia sbarazzata della politica e governi direttamente. Il mercato finanziario decide tutto: anche l’idea etica di bene e di male, dove è considerato un bene ciò che favorisce il mercato. Credo che i cittadini debbano riscoprire i propri diritti, a cominciare dal diritto di essere cittadini e non solo consumatori. A volte, mi sembra che abbiamo dimenticato l’abc della democrazia per lasciare tutto in mano al mercato, comprese quelle decisioni politiche che spettano a noi.
C’è un libro che avrebbe voluto scrivere e non ha scritto?
Sì, ma non dispero di poterlo scrivere un giorno. Sento di dovere un libro a mio nonno, anarchico andaluso, e a mia nonna abruzzese. Hanno avuto una vita sorprendente, leggendaria in alcuni momenti. Da anni raccolgo materiali su di loro, e sento che dovrei decidermi a trasformare questi materiali in un’idea letteraria compiuta, elaborandoli nella scrittura, affinché scaturisca il romanzo che devo loro. E non solo per gratitudine.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Natalia

    14 Maggio @ 19.18

    Grande Sepùlveda( firmato : una "vallisoletana" di Parma)

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Incidente Autocisa

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Tizzano

La Regione risponde su Capriglio: "Nessun ritardo, lavori per 1,2 milioni"

via bixio

La casa dello spaccio con le dosi cucite nelle lenzuola: tre arresti grazie ai residenti "sentinella" Video

2commenti

12 tg parma

Presto il via libera al taser anche a Parma. Ma la polemica sicurezza continua Video

1commento

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

colorno

Botte e minacce alla moglie per costringerla a rapporti sessuali: arrestato Video

1commento

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

storia

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

SERIE A

Parma, che tour de force

arte

Complesso della Pilotta, apre la nuova biglietteria: e i primi 100 entrano gratis

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

13commenti

GAZZAREPORTER

Via Roncoroni, collage di rifiuti abbandonati... Foto

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

sentenza

Caso Maugeri, in appello si aggrava la condanna a Formigoni per corruzione: 7 anni e 6 mesi

ROMA

Detenuta lancia dalle scale i figli: avviato l'iter della morte cerebrale per il secondo bimbo

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

migranti

Thuram: "Se fossi italiano mi vergognerei di Salvini"

natura

Sarà un autunno da record per la raccolta di funghi in tutta Italia

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design