18°

Arte-Cultura

Donne, colore della sensibilità

Donne, colore della sensibilità
Ricevi gratis le news
0

I pittori parmigiani Cecrope Barilli e Amedeo Bocchi sono tra i protagonisti della mostra che Barletta dedica anche quest’anno all’Ottocento italiano, così come Alberto Pasini e Roberto Guastalla li erano stati in quella dello scorso anno dedicata agli orientalisti. «L’odore della luce» è il titolo della rassegna che riguarda «Il mondo femminile nella pittura dall’Ottocento e del primo Novecento», allestita (fino al 19 agosto) nella Pinacoteca Giuseppe De Nittis a cura di Emanuela Angiuli come il catalogo della Silvana Editoriale.
«L’odore della luce» è una sinestesia, uno «scambio di sensi», che si addice splendidamente alla pittura dei primi decenni del Novecento di Amedeo Bocchi per quella luce che pare sgorgare dall’interno delle figure femminili intridendo l’aria, l’ambiente del loro profumo, della vibrazione dei loro sentimenti.
La figlia Bianca – nello splendido quadro della Fondazione Monte Parma – è seduta con gli occhi socchiusi avvolta in una tenera nuvola di sogno, leggera e luminosa come l’ampia gonna bianca, davanti a un geranio rosso che pare riflettersi lievemente sulle gote. Nel ritratto dell’Accademia di San Luca Bianca guarda davanti a sé con giovanile stupore, con la freschezza dei fiori che trapuntano il verde.
La luminosità si scioglie in fragili, delicate cromie intorno alla «Convalescente» dei Musei Fiorentini mentre si ispessisce fisicamente con valenze psicologiche in «Bianca con Nicolina». Ai primi anni del Novecento risale «Fior di loto», capolavoro della Pinacoteca Stuard, percorso da una sottile ambiguità fra l’allegorico candore virginale dell’abito indossato dalla giovane di ceto borghese, immersa nelle inquietudini adolescenziali, e la carnosa sensualità delle larghe foglie verdi del fiore esotico. Capolavoro di finezza umana e pittorica è la graziosa «Contadinella» dai capelli rossi coi riccioli scomposti raffigurata da Cecrope Barilli seduta su un muretto sassoso e vestita con poveri abiti che l’abilità dell’artista ha trasformato in un incantevole brano.
La contadinella è stato un soggetto caro anche a Telemaco Signorini che da toscano l’ha collocata su uno sfondo marino.
I bimbi occupano un particolare spazio affettivo quando si parla di mondo femminile. La donna-mamma è una delle immagini più rappresentate e così troviamo molte mamme contadine coi loro figli in scenari in cui la realtà, anche povera del quotidiano, si coniuga con la vivacità, il sorriso tipici dei bambini, come ci viene proposto da Francesco Gioli (Fiori di campo), Niccolò Cannicci (Primavera), Leonardo Bazzano (con la mamma che ha in braccio due gemelli, seduta vicino al maiale che mangia nel secchio e le pecore che bevono nel trogolo), Giuseppe Gaziosi (una mamma che allatta al sole nel campo in cui si miete il grano) e lo straordinario Gaetano Previati che con la sua lunga pennellata divisionista dà vita a una «Mammina» che stringendo amorevolmente il suo bimbo lo accosta verso un cespuglio gioiosamente fiorito.
La donna è quasi sempre inquadrata in ambienti naturalistici che possono essere il giardino, per le signore della borghesia, o il campo in cui lavorano le contadine parte viva di una società prevalentemente agricola. Attraverso le opere emergono le molteplici realtà ambientali e sociali che caratterizzavano le diverse regioni italiane e che con l’unità si sono parzialmente attenuate. Anche le espressioni artistiche riflettevano matrici culturali diverse quali, ad esempio, la corrente toscana dei macchiaioli, la scuola napoletana di Posillipo, il movimento del divisionismo nelle varie articolazioni naturalistiche, sociali, simboliste. Varie sono le sfaccettature attraverso cui gli artisti hanno guardato il mondo femminile. Giovanni Fattori ha colto la solidità fisica e caratteriale della «Boscaiola», la donna che lavora duramente nei campi descrittaci anche da Niccolò Cannicci, Francesco Gioli (le ragazze che vendemmiano), Angelo Tommasi (le donne che vangano).
Sul versante opposto, quello della ricca borghesia, ci sono le disinvolte passeggiate a cavallo di Ettore Tito, le giovani dame che si scambiano confidenze nel parco di Vittorio Corcos, la luminosa signora che cura il giardino di Armando Spadini, le spumeggianti dame di Boldini che indossano eleganti abiti colorati che dialogano coi fiori, la diafana giovane in abito bianco, avvolta nell’impalpabile lucore dei teneri verdi che la circondano, di Giuseppe De Nittis. Giuseppe Pellizza coniuga immagini romantiche in cui il serrato divisionismo si fa pulviscolo atmosferico che accarezza la giovane e il giovanotto nella «Passeggiata amorosa» e «I due pastori» seduti sotto un albero spoglio d’autunno.
Una vaga malinconia coinvolge «L’attesa» di Giovanni Giani, la sognatrice sulla riva di un fiume di Torello Ancillotti, gli sposini pescatori in «Luna di miele» di Telemaco Signorini, la deliziosa contadinella che si specchia nell’acqua di Pio Joris. E’ un mondo femminile descritto con affetto in cui la donna sa sedurre con un sorriso ma è anche madre affettuosa e instancabile lavoratrice.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel