13°

25°

Arte-Cultura

La Mazzantini: "Sono scrittrice della vita"

La Mazzantini: "Sono scrittrice della vita"
Ricevi gratis le news
0

Ilaria Moretti

Dice di essere una scrittrice della vita e che non si può raccontare la bellezza del mondo senza descriverne l’alto lato, quello buio della violenza. Parla del suo essere una donna «normale», che tutte le sere cucina per la famiglia, perché sono i figli che ti tengono con i piedi per terra. E poi ritorna sul quel rapporto speciale con il marito Sergio Castellitto, l’uomo che anni fa le regalò il quaderno su cui impresse i suoi primi pensieri da scrittrice e con cui afferma di «condividere la stessa visione del mondo».

Quello stesso  uomo che ora ha tradotto in un film «Venuto al mondo», il libro pubblicato nel 2008 che lei scrisse in una sorta di «stato febbrile», premio Campiello e una marea di copie vendute: una storia epica sulla maternità e l’amore ai tempi della guerra a Sarajevo. Lei, Margaret Mazzantini, ieri pomeriggio era a Parma e sul film non ha dubbi: «Si sente la forza vitale del libro». Ospite a Palazzo del Governatore, ha ricevuto il premio «Donna speciale 2012», nell’ambito della rassegna «Da donna a donna», organizzata dalla sezione parmigiana dell’Associazione mogli medici italiani, con il patrocinio e la collaborazione dell’assessorato alla Cultura del Comune e della Pinacoteca Stuard. Accanto a lei la presidente del sodalizio, Adele Quintavalla, l’ideatrice della manifestazione, Mariangela Rinaldi e, per qualche minuto, anche il marito regista e attore. Che, col sorriso, le riserva un complimento di «kennediana memoria»: «Salve, sono Sergio Castellitto, o meglio sono il marito di Margaret Mazzantini. Siamo venuti qua per un giorno e con una sola valigia, ma con tutti i doni che ci state facendo, credo che dovremo comprarne un’altra».

Applausi  in sala e poi il palcoscenico sarà tutto suo, di Margaret. «Venuto al mondo - la introduce la Quintavalla - non è un romanzo, ma una composizione epica. E’ un’Odissea, una Divina Commedia: c’è guerra e pace, amore e ancora amore».
«Perché nei miei libri descrivo anche la violenza? - spiega la Mazzantini - Perché è nel mondo. Se racconti la bellezza, non puoi tralasciare l’altra faccia delle cose. Venuto al mondo è il viaggio psicanalitico di una maternità sgangherata, un lungo viaggio nel canale del parto per raccontare l’orrore della guerra ma anche un nuovo inizio, perché il mondo va comunque avanti. Alla fine c’è la speranza».

Non si stanca  di ripeterlo la Mazzantini: «Scrivere è una gioia violenta». E la letteratura ha un grande dovere-potere: «Quello - sottolinea - di tirare fuori i dolori murati dentro di noi, perché siamo sempre meno sensibili». Come nasce l’idea del film? «Ovviamente in famiglia - risponde -. Sergio è il mio primo lettore. La trasposizione cinematografica spesso è vista come una riduzione, ma in questo film c’è la forza vitale del libro. C’è la voglia di sporcarsi con una storia grande. Io e Sergio siamo persone completamente diverse, ma abbiamo la stessa visione del mondo: ci commuoviamo, ridiamo e ci indigniamo per le identiche cose».

La scrittrice  racconta e si racconta. Dall’inizio. Da quel suo essere cresciuta in una località di campagna: «In quel tempo della noia si è scatenata la fantasia. Ma la mia non è stata una vocazione facile». Un padre scrittore, la casa zeppa di libri che sembravano bare, l’iniziale rifiuto di un talento che poi sarebbe esploso: «Pensavo che la scrittura allontanasse dalla vita. Io, invece, sono stata una scrittrice della vita, l’ho monitorata».

Le prime pagine  le ha scritte proprio su un quaderno regalatole dal marito: «E’ stato come se una diga si rompesse». Ma la Mazzantini è anche una madre, una che cucina tutte le sere per la sua numerosa famiglia: «Faccio un mestiere stravagante - ammette - e i miei figli (quattro, ndr) sono quelli che mi riportano a terra. A loro non gliene frega niente di chi sei o cosa fai: vogliono - sorride - il sugo buono».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' nato il terzo royal-bay: è un maschio

Gran Bretagna

E' nato il terzo royal-baby: è un maschio

Silvia Olari furto tablet

Foto d'archivio

REGGIO EMILIA

Silvia Olari su Fb: "Mi hanno rubato il tablet". E i Carabinieri lo rintracciano subito

3commenti

Le matricole: il Trash party d'apertura. Le foto della festa

TONIC

Le matricole: il Trash party d'apertura Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Quiche tricolore, cucina patriottica

LA PEPPA

La ricetta - Quiche tricolore, cucina patriottica

Lealtrenotizie

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

5commenti

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

Soccorritori al lavoro in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

CARABINIERI

Scompare da San Secondo: Claudio Lombino ritrovato a San Polo d'Enza

Il 29enne era scomparso venerdì, lasciando a casa portafogli e cellulare

INTERVISTA

Baronchelli e Bugno, ciclisti-bersaglieri

Il personaggio

Beppe Boldi, maestro di cori: 55 anni di carriera

MEMORIA

I luoghi della Resistenza a Parma

TERREMOTO

Il Bardigiano trema: 7 scosse in un'ora

RISSE

Via d'Azeglio, la lite finisce a morsi di pitbull

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Trattative perditempo: Mattarella in campo

di Vittorio Testa

ESTETICA

Smagliature, trattatele finché sono rosse. Dopo può essere tardi

di Maria Teresa Angella

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Corruzione: in stato di fermo il finanziere Vincent Bolloré

CANADA

Furgone sulla folla a Toronto: 10 morti. Ma non è terrorismo

SPORT

RUGBY

Zebre: pullman per i tifosi sabato a Treviso

parma calcio

Al Tardini la nascita delle Parma Legends e il raduno di “Serie A: Operazione nostalgia” Foto

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

INTERVISTA

Pin-up e "mister barba", parla la modella: "Ecco come ho creato il servizio fotografico" Video

MOTORI

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover