13°

26°

Arte-Cultura

Vent'anni senza Gioànn Brera

Vent'anni senza Gioànn Brera
Ricevi gratis le news
1

di Claudio Rinaldi

Nostalgia del Gioânn. Dei suoi articoli, ma non solo. Delle invenzioni linguistiche, delle battaglie tecnico-tattiche, delle polemiche, affrontate sempre con coraggio e lealtà. Era un piacere leggerlo: si poteva anche non essere d'accordo (molto di rado, personalmente), ma si restava comunque incantati dalla prosa. Come Brera non c'è mai stato e non ci sarà mai nessuno: ha ragione Gianni Mura a ripetere che i soli eredi che ha lasciato sono i suoi figli. C'è, semmai, qualcuno che continua a camminare nel suo solco. La vera eredità che ha lasciato è la generosità verso il lettore. Ha sempre scritto tantissimo, Brera: e sempre ad altissimo livello. Le cronache delle partite, al ritmo di cinque cartelle all'ora, quando non «a braccio» (e il lettore non se ne accorgeva). I celebri «Arcimatti» del «Guerin Sportivo», la corrispondenza con i lettori, le rubriche su tantissime riviste. Nell'«Angolo del vizio» (le  recensioni enogastronomiche pubblicate per anni su «Leadership medica»), per esempio, ha toccato vette tra le più alte della sua produzione. E i libri, scritti d'estate, quando il campionato di calcio gli lasciava qualche settimana di tregua: romanzi, biografie, saggi, manuali tecnici (ma in gioventù anche la traduzione di tre opere di Molière e una corposa introduzione a un saggio di de Gobineau). Aveva una cultura vasta e spessa: quando girava il mondo come inviato, si portava pile di libri: era il suo modo per rilassarsi, dopo ore passate tra le stanghe dell'Olivetti. A Monaco, Mondiali '74, Mura è rimasto impressionato, osservando i tomi sul comodino nella sua camera d'albergo: il primo libro era un volume della «Letteratura italiana» del Flora, per dare un'idea.

Era un fuoriclasse. Alla macchina per scrivere come a tavola: per capire un vino gli bastava annusare il turacciolo. E non sbagliava mai. La tavola era una rampa di lancio per i suoi racconti: adorava stare con gli amici fino a notte fonda, quando non all'alba, giocare a briscola a chiamata, parlare di tutto: di storia e di filosofia, di musica e di pittura, di cibo e di vino. Era amico di capitani d’industria e di contadini: ma stravedeva soprattutto per gli umili, lui orgoglioso «principe della zolla». E’ questo, il Gioânnbrerafucarlo che manca agli amici, prima ancora che il giornalista e lo scrittore. «Mai paura», direbbe lui (era la sua frase tipica, per rincuorare un amico preoccupato, o in difficoltà). Mai paura, a tutti i «Senzabrera». 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Daniele Tanzi

    13 Dicembre @ 19.08

    L'ho letto per molti anni. Secondo me, non era solo un giornalista: era un grande scrittore. La sua ultima pagina del Guerin Sportivo degli anni Sessanta - Settanta, era leggendaria. Ha inventato un modo nuovo di scrivere, sanguigno e originale. Ha chiamato Gianni Rivera "abatino", Gigi Riva "rombo di tuono". Ti sia lieve la terra, Gioànnbrerafucarlo. Non posso pensare alla mia adolescenza, senza di te.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

USA

Melania in Texas, ma scoppia il caso della giacca

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

FESTE PGN

Dogana opening party al Best: ecco chi c'era Foto

Chiara Francini

Chiara Francini

30 GIUGNO

"Mia madre non lo deve sapere": Chiara Francini presenta il suo libro a Parma

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La top 5 per il fine settimana (all'insegna dei tortelli)

WEEKEND

La top 5 per il fine settimana (all'insegna dei tortelli)

Lealtrenotizie

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

carabinieri

Molesta e tenta di violentare una 14enne a Parma. Arrestato 41enne a Monza

REGGIO EMILIA

80mila euro di coca arrivano via posta, i Nas di Parma arrestano un trafficante

Parma

Gdf: in un anno e mezzo scoperti 64 evasori fiscali totali per 55 milioni di euro Il bilancio dell'attività

Viale Vittoria

«Se compri la droga ti fotografo»: (Sono già spariti) i cartelli sugli alberi - Gallery

10commenti

BLITZ

Confiscati beni per oltre 2 milioni a un imprenditore a Gela

L'uomo aveva trasferito l'attività a Parma

L'evento dell'anno

Ennio Morricone incanta Parma e la Cittadella Gallery - Video

2commenti

L'INTERVISTA

Malmesi: «Faremo la A»

3commenti

bufera

Caso whatsapp-Parma, lo Spezia: "La nostra condotta ispirata a rigore e rispetto"

Il presidente Upi

Annalisa Sassi: «Legame col territorio sempre più forte» - Videointevista

NOCETO

Matilde, la youtuber che insegna ad amare i libri

METEO

Maltempo: forti temporali (e calo delle temperature) in arrivo al Nord

TIZZANO

Restituito al proprietario il Ciao rubato 31 anni fa

Dramma

Superchi, il dolore dell'amico medico: «Se n'è andato un combattente»

operazione nostalgia

Le leggende del Parma in campo (domani) al Tardini

COLLECCHIO

Adriano, modello per Dolce & Gabbana

AUTOSTRADE

Incidente mortale in Autocisa: operaio travolto e ucciso da un camion

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

SONDAGGIO

Estate, tempo di musica e tormentoni: vota la tua hit Anni '80 preferita

ITALIA/MONDO

il caso

Salvini: "Dieci vaccini obbligatori sono inutili". L'immunologo: "Salvano milioni di vite"

Rimini

Molestava e palpeggiava le ragazzine sul bus: arrestato autista

SPORT

RUSSIA 2018

Il Brasile soffre ma vince: 2-0 al Costa Rica

mondiali

Caos Argentina, il ct Sampaoli: "Colpa mia". I giocatori: "Cacciatelo ora"

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

MODENA

L'Osteria Francescana di Massimo Bottura è ancora il ristorante migliore del mondo

2commenti

MOTORI

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse

ANTEPRIMA

Ecco la nuova S60, la prima Volvo costruita negli Usa