18°

28°

Arte-Cultura

Vita, vero giallo insolubile

Vita, vero giallo insolubile
Ricevi gratis le news
0

 di Giuseppe Marchetti

Pubblicato nella collana «farfalle i gialli» di Marsilio, il nuovo e pregevole romanzo di Domenico Cacopardo, «Agrò e il maresciallo La Ronda» non è soltanto un giallo. E' un affresco tra i più luminosi e compiuti di uno scrittore che in questo ultimo decennio ha cercato, con pazienza e spontaneo rigore d'analisi, di narrare le storie non solo della sua Sicilia, ma i drammi - i veri e propri drammi psicologici e sentimentali - di una terra amatissima e da lui conosciuta come una famiglia. Cacopardo ama il tessuto della scoperta che il romanzo gli fa passare sotto gli occhi, ama le descrizioni, le confessioni, i pentimenti orgogliosi e contraddittori dei personaggi, ama gli «interni» dove costoro si muovono, parlano e agiscono, ama quello straordinario - reso da lui in tal modo - clima della definizione della realtà alla quale sino dalle prime pagine di questo suo vasto esperimento, era il 2001 quando usciva, sempre da Marsilio, «L'endiadi del dottor Agrò», egli ha fatto esemplare riferimento ora scoprendola come sistema di vita, ora invece modificandola  come scherzo o follia, o caso. E anche in questo suo nuovo libro  il caso rende sfuggente e curiosamente affascinante il tutto. Per capirci, vorremmo dire che si potrebbe iniziare una prima lettura dal capitolo dieci «L'affare s'ingrossa», un capitolo non solo di svolta e di snodo per possedere il bandolo della vicenda, ma soprattutto un momento di affettuosa contemplazione, ad esempio, dentro il quale affonda la famiglia Agrò, scoprendo le proprie radici, la propria maniera di vivere, l'antica e luminosa concretezza che Tommasino padre e donna Tecla madre infondono nei comportamenti del giovane Italo ancora studente universitario. In questa famiglia s'avvertono il calore e i colori di un interno umanamente concepito e trasmesso sulla pagina, un tratto di autentico romanzo davvero, alla maniera dei naturalisti cui Cacopardo appartiene non per catalogazione dei critici, bensì per naturale  capacità d'invenzione, tra ironia e nostalgia. «Agrò e il maresciallo La Ronda», dunque, non è soltanto un «giallo»: è semmai un esperimento di memoria che sulle vicende del maresciallo La Ronda e sul cadavere di Biagio Mudaita (anzi: Kudaita Biagio, come recitano i verbali), ritrovato tra i ruderi della chiesa di Sant'Agostino, pone il sigillo di un'altra indagine assai meno facile della prima, l'indagine tutta riversata all'interno del personaggio Agrò che diventa uomo, che comincia a ragionare da uomo e che, infine, incontra Nené. Non v'è dubbio, allora, che in queste pagine s'annidi - e vi fruttifichi copiosamente - anche un'altra caratteristica del modo di raccontare di Cacopardo: cioè il lasciar affiorare la cultura dell'autore, quell'abitudine  alla complicità descrittiva che Fruttero  e Lucentini avevano simpaticamente definito quale «incorreggibilità dei comportamenti umani»; con relative contraddizioni, pentimenti e fantasie. V'è, del resto, in Cacopardo questa convinzione che le poesia di Quasimodo riportata nell'ultima pagina, a suggello della storia, fissa nei drammatici versi: «E ancora sono il prodigo che ascolta/ dal silenzio il suo nome/ quando chiamano i morti.» e che altrove trova spazio nell'invito malizioso di Nené a Italo: «Andiamo a mare Italo? Facciamo e l'amore nel nostro mare. A quest'ora nessuno ci vede». Dentro la tenerezza di una tale familiarità di sentimenti e di azioni, il romanzo regala un intreccio che ha bagliori di specchi, ma anche una cangiante e sensuale commistione di tracce. Tutto si conclude e tutto ricomincerà. 
Agrò e il maresciallo La Ronda  - Marsilio, pag. 222,      17,50
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"