-2°

12°

Arte-Cultura

I Pennazzi, esploratori ed eroi

Ricevi gratis le news
0

  Centocinquant'anni fa, come oggi, il 21 gennaio 1863, nasceva a San Secondo Garibaldi Pennazzi, personaggio noto del movimento colonialista in Africa. 

Il padre conte Luigi, fu viaggiatore, patriota e scrittore; prese parte alle campagne d’indipendenza italiane, combattè con Giuseppe Garibaldi in Francia e con gli insorti in Grecia. Fu fautore della politica italiana in Africa (nel 1875 risalì il corso del Nilo fino a Gondokoro), viaggiò nelle Ande, in Messico, Egitto ed Etiopia. Tra le sue opere si ricordano: «Dal Po ai Due Nili», «Sudan» e «Abissinia». 
Il giovane Garibaldi (detto Gino) Pennazzi, ereditò questa passione per i viaggi e il patriottismo; quindi partecipò col padre, quando aveva appena sedici anni, a un viaggio di esplorazione in Africa, in cui a un certo punto, distaccatosi da Kartoum, proseguì da solo con una sola scorta di pochi indigeni fino al litorale. Tornato in Italia proseguì gli studi a Piacenza e in seguito, dopo aver frequentato la Scuola Militare di Modena, divenne sottotenente dei Bersaglieri. L’amore per l’Africa lo spinse a farsi inviare su quel continente, dove partecipò nel 1893 alla vittoriosa battaglia di Agordat, guadagnando una medaglia di bronzo al valor militare. Qui morì anche il fratello Lincoln (Walter) pure lui innamorato dei viaggi in terra africana. Lincoln Pennazzi ad Agordat seppe tenere coraggiosamente testa al nemico; sebbene ferito nell’inguine, non abbandonò la sua postazione. Anzi, passò al contrattacco, finchè, colpito in più parti del corpo, cadde al grido di «Savoia». 
Gli fu concessa alla memoria la medaglia d’argento al valor militare, con la seguente motivazione: «Benché ferito continuò a combattere strenuamente, mantenendo, malgrado l’irrompere di forze soverchianti, la sua mezza compagnia al fuoco a distanza di cinquanta metri dal nemico finchè, nuovamente colpito, cadde estinto».  
Il fratello Garibaldi  tornò in congedo a Parma; colto e studioso, grande esperto delle cose coloniali e in particolare dell’Eritrea, tenne una serie di conferenze; inoltre era profondo conoscitore del dialetti abissini. Tornato in Africa inviò molte corrispondenze alla «Gazzetta di Parma». 
Nel 1896, nella battaglia di Adua,  dove fece parte della Colonna del generale Albertone e fu posto con una centuria dell’8° battaglione indigeni a guardia della mulattiera di Abba Garima. Il Pennazzi ebbe le gambe stroncate dalla mitraglia africana e cadde sul suo posto di combattimento davanti ai suoi soldati.  Morì qualche giorno dopo, purtroppo senza ricevere alcuna assistenza. 
Anche a lui  fu concessa alla memoria la medaglia d’argento al valor militare con la seguente motivazione: «Ferito, continuò a combattere valorosamente finchè cadde morto sul campo». Il Comune di Parma gli ha dedicato una lapide nell’atrio del Palazzo Civico; altre due lapidi sono state apposte nella Scuola Militare di Modena e nella Rocca del Municipio di San Secondo.
ANNA CERUTI BURGIO
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

FIDENZA

Lorenzo, da «Quelli che il D'Annunzio» a Montalbano

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub - Ecco chi c'era alla festa: foto

PGN

Via Reggio: il 14esimo compleanno del Jamaica Pub Ecco chi c'era alla festa: foto

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

Il personaggio

Laura Gemma Pioli, youtuber del grande calcio a Londra

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il clima d'odio: un'altra battaglia per Greta

EDITORIALE

Il clima d'odio: un'altra battaglia per Greta

di Francesco Monaco

3commenti

Lealtrenotizie

Inconfondibile odore di droga in auto: e il pusher 19enne finisce in manette

salsomaggiore

Inconfondibile odore di droga in auto: e il pusher 19enne finisce in manette

COMUNE

Multe, costi ridotti a chi non fa appello

2commenti

12Tg Parma

Ciac: "Legge immigrazione, 50 persone dall'accoglienza alla strada". Appello alla città Video

TURBATIVA D'ASTA

Cessione Stu Pasubio, la procura fa appello contro il proscioglimento di Pizzarotti

12Tg Parma

Smog, l'assessora Benassi: "In arrivo nuove centraline di monitoraggio nelle scuole" Video

il caso

L'uomo che le gettò l'acido: "Perdonami". Lucia Annibali: "Pronta a farlo"

VARSI

Addio a Jessica Busi, aveva 34 anni

turismo

Airbnb e Comune di Parma: sottoscritta la convenzione per l’imposta di soggiorno Video

lavoro

Ex Mercatone, slitta la riapertura: dipendenti in difficoltà

risparmio tradito

"Non fornite adeguate informazioni sul rischio": rimborsata una coppia di risparmiatori Cirio

LANGHIRANO

Centro culturale islamico: la polemica è sui social

Busseto

Morta Marisa Barbarini Cassi, donna saggia ed ironica

corruzione

Stadio di Roma: arrestato De Vito, presidente del Consiglio comunale. Pizzarotti: "E' ora che la Raggi rifletta"

SALSO

Parte la stagione delle «nuove» Terme: «Pronti al rilancio»

Intervista

Michele Placido: «I miei divertenti crimini coniugali»

Tribunale

Cocaina, Marco Botti patteggia 2 anni e 8 mesi. Resta ai domiciliari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Silvio, Matteo e il bisogno di un accordo dopo la rissa

di Vittorio Testa

SERIE A

Tre sondaggi... in uno per votare "i migliori" del Parma di questa stagione

ITALIA/MONDO

milano

Autista dà fuoco al bus: panico per la scolaresca a bordo Video

siria

Recuperato il corpo di Lorenzo Orsetti. I genitori: "Ingiusto processare chi combatte l'Isis"

SPORT

calcio

Esonerato l'allenatore dell'Udinese Davide Nicola

zebre rugby

De Rossi: "Tra ultime sfide e occhi puntati al mercato" Video

SOCIETA'

CHIESA

Un prete ha una relazione, un missionario si lamenta pubblicamente della castità: due casi scuotono Reggio

SCUOLA

l ragazzi del liceo Bertolucci a Bruxelles per parlare di cambiamenti climatici

MOTORI

IL TEST

Come va l'ibrido Plug-In? Scopriamolo con Mitsubishi Outlander

MOTORI

Techroad: Dacia si veste di rosso (e costa solo 3 euro al giorno)