14°

26°

Arte-Cultura

Gabriele Ferrari, quel filo rosso di tutta la sua arte

Gabriele Ferrari, quel filo rosso di tutta la sua arte
Ricevi gratis le news
0

Stefania Provinciali

Una quindicina di opere per ripresentarsi sulla scena artistica locale. Gabriele Ferrari espone al Grand Hotel de la Ville e ristorante Parmigianino del Barilla Center in una mostra dal titolo «Assemblages», che ne ripercorre l’attività dagli anni Ottanta ad oggi. Si parte dalla grande opera del 1983, «Vocabolario pittorico» che, attraverso un’operazione di lettura delle diverse soluzioni dipinte, riporta all’attenzione esperienze diverse dell’arte contemporanea, reinterpretate dall’autore. L’opera si apre come un grande libro, offrendo un quadro nel quadro, sollecitando altri riferimenti di lettura, dentro e dietro la tela. Inizia così il filo rosso di un racconto che guarda con grande interesse all’altra parte dell’oggetto, al «doppio» dell’immagine come in uno specchio; idea portata avanti da Ferrari fin dagli inizi della sua attività e che si è evoluta fino ad attraversare la «pelle» delle cose. Il «gioco» è lungo e complesso perché Gabriele Ferrari ha iniziato il suo cammino già negli anni Settanta portandosi appresso una ricerca non solo formale ma anche di pensiero. Molti gli artisti e gli appassionati presenti ieri all’inaugurazione della mostra, accolti dalla «padrona di casa» Isabella Calestani.
La mostra resterà visibile per un mese e mezzo, aperta al grande pubblico che potrà così riscoprire un luogo della città e un artista. Molti tra i presenti si sono affidati alle parole dello stesso autore per «aprire» quel grande quadro e gli altri che lo accompagnano, per entrare non solo visivamente ma anche idealmente dentro il loro significato, quasi una messa in scena, qualcosa di teatrale, di letterario, un universo di luoghi e oggetti replicanti. Ma tutto ciò non basta. Seguendo quel filo rosso, il significato si fa concreto nel giungere ad altre opere più recenti composte di oggetti restituiti attraverso estroflessioni della materia che ne mettono in risalto l’opposto o là dove l’artista ricostruisce replicanti cavi di frammenti, vuoti involucri, fragili crisalidi senza spina dorsale. Altri passaggi, altre storie che vanno ad aggiungersi alla precedente senza spezzarne i contenuti. Si prosegue così osservando i quadri appoggiati alle pareti, le composizioni tridimensionali chiuse nella trasparenza di un plexiglas, vivificati dalle ruggini che fanno vivere l’oggetto, fino alle più recenti creazioni, del 2012, ritratti di lavori in rilievo ridisegnati a pastello e ripresi poi in una cartella di litografie digitali. Il pubblico ha apprezzato il percorso, è apparso incuriosito; da tempo non si vedevano tutte assieme esposte le opere di un cammino svoltosi negli anni, destinato a portare indietro nel tempo, ad una ricerca artistica poi individuata e sviluppata con coerenza. Gabriele Ferrari si è diplomato Maestro d’Arte all’Istituto Paolo Toschi di Parma. Ha quindi frequentato l’Accademia di Brera. Ha tenuto la prima mostra nel 1972, alla Libreria Feltrinelli di Parma proseguendo poi con proposte diversificate tra cui si può ricordare la collaborazione creativa con lo studio grafico Fiorucci di Milano e, sempre negli anni Settanta, le mostre coordinate con Lauro Azzali e Bruno Damini, il progetto di una rivista, gli interventi in spazi di attività politica oltre che culturale. Sono seguite mostre e partecipazioni a collettive, scandite sempre da progetti coerenti con una ricerca dentro il «reale», senza dimenticare la pittura. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento