16°

28°

Arte-Cultura

Stampa mondiale, ritratti del Cigno

Stampa mondiale, ritratti del Cigno
Ricevi gratis le news
0

 «Verdi, il volto musicale dell’Italia. Forma e significato dell’immagine di Giuseppe Verdi nella stampa periodica dall’Ottocento a oggi»  è il titolo della mostra organizzata dalla Casa della Musica di Parma e dal CIRPeM (Centro Internazionale di Ricerca sui Periodici Musicali) - e inserita nel programma ufficiale nazionale delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi - che si inaugurerà alla  Casa della Musica sabato alle  11 e rimarrà allestita fino al 31 dicembre. Attraverso la galleria di una sessantina di ritratti che provengono da giornali e riviste che vanno dal 1846, quando la notorietà di Verdi cominciò a uscire dai confini italiani, fino al 2001, in cui si celebra il centenario della morte, la mostra racconta come la figura, e il volto di Verdi in particolare, siano stati utilizzati in una progressiva messa a fuoco della rappresentazione simbolica del personaggio.
Tre le sezioni:  «La vita (1846-1900)» racconta di come fin dalla metà degli anni '40 dell'Ottocento Verdi inizi a essere identificato con la musica italiana tout-court: dapprima, come colui che più di tutti ne regge le sorti sulle spalle, poi, semplicemente come l'immagine della «Italian Music». Alla fine del secolo egli rappresenta ormai «la gloria vivente d’Italia», come leggiamo nella copertina di una Tribuna Illustrata della Domenica, ed è probabilmente l’italiano contemporaneo più famoso nel mondo. «La morte (1901)», cui i giornali del tempo danno un risalto straordinario, è salutata come quella «dell’ultimo rappresentante dell’italianità e di un secolo di idealismi, di dolori, di battaglie». Nell'ultima sezione, «La memoria (1902-2001)», la sua immagine di musicista e uomo di teatro è ormai indissolubilmente legata all’identità nazionale e alla sua capacità di rappresentarla nel mondo. Nel 1913, per il primo centenario della nascita, si celebra non solo il musicista, ma soprattutto il simbolo che rappresenta il collegamento fra l’Italia del re e l’Italia del popolo, come Giorgio Bocca scriverà nel 2001. «In questa fase – scrive Marco Capra, curatore della mostra insieme a Raffaella Carluccio - viene maturando la sua connotazione oggi più tipica, fondata sui due ritratti che Giovanni Boldini eseguì nel 1886: il grande ritratto a olio conservato a Milano nella Casa di Riposo per Musicisti, e il piccolo pastello conservato nella Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Quest’ultimo, in particolare, diviene nella seconda metà del Novecento il marchio identificativo di Verdi. Non vi sono molti altri casi in cui i tratti fisici e simbolici distintivi di una persona si siano alla fine concentrati in modo così efficace in una sola, riconoscibile e condivisa rappresentazione iconografica. Quella del volto musicale dell’Italia». La mostra, a ingresso libero, è aperta da lunedì a giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18, il venerdì dalle 9 alle 13, il sabato dalle 10 alle 18 e domenica dalle 14 alle 18, ed è corredata da un catalogo edito da Grafiche Step Editrice a cura di Marco Capra e Raffaella Carluccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

meteo

L'autunno debutta col caldo, ma da martedì temperature in calo

Oltretorrente

Oltretorrente, la notte di "Zorro": compaiono (e poi spariscono) le figurine di pusher e clienti Foto

5commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

5commenti

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

1commento

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

10commenti

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

3commenti

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

PARMA

Gervinho, che gol!

1commento

verdi off

Bianchi, rossi, verdi: variazioni (e sorrisi) a tema pic-nic al Parco Ducale Foto

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Firenze

Un sedicente artista rompe un quadro in testa a Marina Abramovic

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

SPORT

3a giornata

Roma ko a Bologna, crisi nera. E quel Parma lì, chi l'avrebbe detto Risultati, classifica

MotoGp

Ad Aragon vince Marquez davanti a Dovizioso. Rossi solo ottavo

SOCIETA'

verona

Sciame di calabroni durante una gara podistica, in sette all'ospedale

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

LA PROVA

Kia Sportage diventa «Mild Hybrid»

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse